Altri Sport Vela

Vela: i risultati delle regate di Punta Ala e Monte Argentario

Vela (foto James Robinson Taylor/Fabio Taccola)

Nelle acque di Punta Ala è ripresa la  trentaseiesima edizione del Campionato Invernale di vela organizzata dallo Yacht Club Punta Ala con in palio il “Trofeo Pierluigi Marraccini” (categoria Gran Crociera) e il “Trofeo Giovanni Paoli” (categorie Irc e Orc). Due le regate disputatesi, la sesta e la settima in totale. Nella categoria Irc le prove sono state vinte da Linux” di Andrea Palleschi e da “Basian Conntrario” di Massimo Banchi che sono anche al primo e secondo posto della classifica generale. Nell’Orc “Cronos 2” di Valerio Battista ha vinto entrambe e regate e si è confermato al comando davanti a “Betta Splendes” di Orazio Olivo. Nella categoria Gran Crociera si sono imposte “Birba 2” di Francesco Marcaccini e “Starfly” di Gian Paolo Gistri, prima e seconda nella classifica generale.

Nelle acque argentarine portercolesi si sono disputate le regate della ottava giornata dell’Argentario Winter Series (campionato invernale unificato dell’Argentario) e dell’Argentario Costal Race, entrambe organizzate dal Cnv Argentario insieme allo Yc S. Stefano e al Cv/Canottieri P. S. Stefano. Nelle Winter Series, dopo 8 prove il Grand Soleil 46 “Perservice Luduan” di Enrico De Crescenzo è al comando nelle categorie Overall, Orc e Irc 1. “Otaria” di Marco Paoletti guida invece la classifica nell’Irc 2 dove “Vai Mò” di Fabrizio Pianelli ha vinto le due regate disputate.  Nella classe Gran Crociera “AdelmaII” di Gianluca Sansoni ha vinto entrambe le prove disputate confermandosi al primo posto in classifica. Nella Costal Race, dopo 6 prove,  nell’Overall e nell’Irc 1 primo posto per l’Elan 400 “Ari Bada” di Agostino Scornaienchi. Nell’Irc 2 al comando della classifica si trova “Sventola” di Massimo Salusti e nell’Irc 3 “Time Out” di Lini e Bertolini. Nell’Orc primo posto per “Quattrogatti” di Andrea Casini, mentre nella Classe X Due  comanda Euforia” di Stefano Fragapane terzo nella regata vinta da “Anatra” di Flavio Lucentini.

Daniele De Angelis

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *