Calcio Prima Categoria

Ribolla: lo spareggio con il Lucignano per entrare nella storia

Nella foto Pedone in azione (foto di F.Linicchi - Maremmapress.it)

RIBOLLA- Appuntamento con la storia. Il Ribolla, nella gara di domenica prossima sul neutro di Staggia contro il Lucignano, vincitore dei playoff del girone senese aretino di Prima Categoria, va alla caccia del successo che garantirebbe il passaggio in Promozione, a più di sessanta anni dall’ultima partecipazione mineraria a questa categoria. A dir la verità, il passaggio del turno contro il Valdarbia ha già praticamente aperto le porte della Promozione ai bianconeri, ma la vittoria contro il Lucignano suggellerebbe il lavoro svolto da mister Lorenzo Scheggi sulla panchina mineraria, con un triplo salto di categoria conseguito in meno di cinque anni, e consacrerebbe un gruppo che ha davvero fatto cose mirabolanti, oltre che a dare la certezza del passaggio di categoria. Due però sono le insidie sulla strada del Ribolla: la prima è il valore dei rivali, una squadra che ha avuto un cammino pressochè simile ai bianconeri, in un girone poi tosto come quello senese-aretino; la seconda è rappresentato dagli strascichi lasciati dalla sfida contro il Valdarbia, che priverà mister Scheggi di ben cinque elementi. A Franchi e Filippo Santini, infatti, espulsi nel corso della gara, si sono aggiunti anche Bruno, Boschi e Yuri Magnani, che hanno pagato l’infuocato post partita. Formazione quindi pressochè obbligata con Samuele Santini tra i pali; Ferrari, Goanta, Senserini e De Rose in difesa; centrocampo a tre con Marri, Pratelli e Meconcelli e tridente offensivo composto da Burioni, Pedone e Pieri. Cambia anche il regolamento, visto che si tratta di uno spareggio tra squadre di gironi diversi: in caso di parità nei tempoi regolamentari si proseguirà con i tempi supplementari e, in caso di ulteriore parità, saranno battuti i calci di rigore. Fischio d’inizio fissato alle 16, dirigerà l’incontro il signor Puccetti della sezione Aia di Viareggio.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs