Calcio Prima Categoria

Prima categoria “F”: le prime indicazioni dal precampionato

Nella foto il tecnico Alessandro Renaioli con il presidente Cherubini

GROSSETO. In prima categoria è stato senza dubbio un precampionato che ha confermato le sensazioni e le indicazioni arrivate dal calciomercato.
Sicuramente tra le big oltre al Roselle c’è il Manciano che ha ben fatto e si è mostrato subito al top della forma, al contrario di un Montalcino che ha faticato molto nei primi test stagionali, anche se in questo caso c’è da ribadire che la rosa è di assoluto valore.
Bene anche la Castiglionese di Tosini che deve partire subito forte per cancellare quanto prima la pesante penalizzazione di sei punti.
Tra le delusioni, momentanee, c’è l’Argentario che ha sofferto molto i cugini dell’Orbetello, sia nello scontro diretto che nel triangolare contro l’Albinia. A scusante di Procaccini quella di aver una rosa non ancora al completo per impegni lavorativi.

Ancora da scoprire bene il Sorano di Gaggi che comunque potrà ripetere la buona scorsa stagione, mentre il Fonteblanda appare al momento ancora una squadra che deve avere una propria identità, ma che mister Ripaldi sta plasmando.
Infine per l’Alberese si ha la sensazione che la rosa rispetto al passato sia più debole soprattutto nel reparto difensivo. Situazione difficile invece per il Paganico con un gruppo che farà molta fatica a conquistare la salvezza. Al tecnico Agresti l’arduo compito.

Tra le altre senesi da registrare lo Staggia come probabile outsider, mentre si potrebbe confermare su buoni livelli il Valdarbia. Attenzione al San Quirico, mentre la Casolese è tutta da scoprire.
Insomma sarà uno dei gironi più forti degli ultimi anni.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Manciano in pole position per la vittoria.
    Montalcino e quercegrossa outsider più accreditate

  • La faccenda sta cosi: le favorite sono il terzetto Roselle,Montalcino-Manciano,visti gli investimenti fatti ed i giocatori presi! Le altre,nessuna esclusa possono essere tutte gradite sorprese! Fatela finita di nascondervi dietro ad un dito,di non nominate determinate squadre, se non vuoi vincere non prendi Consonni,Franchi,Angelini,Vento… Oppure Carli,Bellandi,Colonnese,Beligni…

    Via su’,buon campionato a tutti!

  • Sarà uno dei campionati più belli degli ultimi anni……quasi una promozione direi…..le senesi sono tutte agguerrite……e in numero consistente…..le squadre grossetane un gradino più sotto ma nei loro campi venderanno sempre cara la pelle….cmq roselle e manciano faranno la voce grossa insieme al Montalcino e alle altre senesi..tutte formazioni competitive …pronostici difficili anche perché non sempre chi spende di più poi arriva alla quadratura del cerchio…..staremo a vedere…..il campionato dell’anno scorso dominato dalle badesse era meno competitivo….

  • Campionato interessantissimo come non si vedeva da anni.

    Per me favorita Montalcino con subito dietro in ordine Manciano, Roselle e Argentario.

    Mi parlano bene anche di Quercegrossa e Staggia.

  • Montalcino e Roselle corazzate, ma bisogna vedere se il manico saprà tenere a bada i vari galli; se così sarà senza dubbio andranno a podio. Occhio al San Quirico, che farà un campionato di vertice. Casolese sarà l’imprevisto del campionato, potrà vincere e perdere con tutti, soprattutto fino a gennaio. Manciano è un campo ostico, e sarà dura per tutti fare punti lì, ma in trasferta concederà di più. Ponte d’Arbia è stata “etichettata” un gradino sotto, ma ha preso un mister giovane e preparato oltre al centrocampista più forte del girone, Djok ex-Asta Taverne, mantenendo l’ottima ossatura della scorsa stagione. Valdarbia rimaneggiata, che dopo il sogno play-off svanito, si presenterà con giocatori molto esperti e giovani interessanti. Argentario sarà il solito organico quadrato e combattivo, supportati da una signora tifoseria per la categoria, dove il fattore campo lo farà pesare in più di un’occasione. Quercegrossa rivoluzianaria non si pone limiti che ha allestito una rosa molto interessante, con innesti di valore e riconferme di indubbio valore. Barberino Val d’Elsa dopo la vittoria meritata quanto inaspettata nei play-off della passata stagione, sta lavorando nell’ombra, ma ha messo a segno dei colpi eccezionali; la salvezza, sempre cosa quasi sicura. A Staggia cercheranno il pronto riscatto, le quote sembrano in grado di approcciarsi bene a questa categoria, gli arrivi dovranno garantire esperienza, insieme ai riconfermati che saranno pieni di stimoli. Paganico, Sorano, Fonteblanda, Alberese e Castiglionese, che partirà con l’handicap (-6), per loro ogni partita dovrà avere il sapore di una finale, per provare a rimanere in Prima. Comunque, come detto, sarà un campionato avvincente, il più bello degli ultimi anni.

    CLASSIFICA FINALE:

    MONTALCINO
    SAN QUIRICO
    ROSELLE
    MANCIANO
    QUERCEGROSSA
    PONTE D’ARBIA
    STAGGIA
    ARGENTARIO
    BARBERINO
    CASOLESE
    VALDARBIA
    SORANO
    ALBERESE
    FONTEBLANDA
    PAGANICO
    CASTIGLIONESE

  • Montalcino e manciano…. lotteranno per il primo posto,roselle come ne perde 3 o 4 inizieranno i problemi….. e litigi….

  • S.quirico secondo ? E ponte quinto Ma è uno scherzo spero. Buona ossatura dello scorso anno il ponte d arbia ? È arrivato tredicesimo e nel play out a venti minuti dalla fine perdeva 2-0

  • Anch’io non la vedo esattamente come Folletto.
    Innanzitutto sono convinto che il Roselle meriti certamente parecchio, ma parecchio più credito: pur con tutto l’impegno, davvero, proprio non riesco a vedergli il San Quirico davanti a fine stagione….
    E anche il Ponte d’Arbia, anche ammettendo che il Campionato dell’anno scorso possa essere stato particolarmente sfortunato ( anche secondo me, la squadra c’era), non ce lo vedo proprio, alla fine dei Salmi, davanti alla Casolese e, soprattutto, davanti allo Staggia.
    Personalmente, darei anche un po’ più credito alle nostre Fonteblanda e Castiglionese: sono due squadre con molti giovani interessanti e decisiva, quindi, potrà essere l’ empatia che verrà a crearsi dopo i primi risultatii di Campionato, soprattutto sul versante Castiglionese, dove ci sarà da annullare il gap dei sei punti di penalizzazione.
    Ma sono convinto che ambedue possano dire la loro , anche se in un Girone che si preannuncia difficile come non mai.

  • RISPONDO A DUBBIOSO : il San Quirico per me è una signora squadra, e nonostante la partenza di Vento, si è rinforzata molto a mio avviso; ha un centrocampo da categoria superiore, in attacco hanno preso Sani che per la prima è un lusso. Se la difesa acquiserà sicurezza con le giuste sinergie, avendo tra i pali un portiere molto bravo, per me sarà la sorpresa indiscussa di questo girone; sul Ponte d’arbia mi baso sul fatto che,al termine della stagione, la compagine ha totalizzato 13 punti in 5 partite; l’aggiunta di Djok porterà dinamicità e atleticità nella parte mediana e spesso vincerà le partite da solo; davanti le punte partano con il vantaggio, rispetto ad altri club, di giocare da diversi anni insieme…

    RISPONDO AD AMIATENSIS : ad oggi, o meglio, a ieri 3 settembre, considerando le rose più o meno ufficiali, l’esperienza di categoria, i pesi societari, gli stimoli e le rivalse di giocatori e/o tecnici, la mia griglia di classifica è quanto postata.. Hai citato Casolese e Staggia, in quanto le ritieni più attrezzate del Ponte, però, io credo che la Casolese abbia una discreta squadra, ma non eccelsa, specie in attacco e soprattutto delle lacune di altro genere che è meglio non riferire per correttezza… lo Staggia si presenta con una retrocessione agli ultimi minuti dai playout, un nuovo allenatore la passata stagione esonerato, e degli acquisti nella norma, confrontate ad altre squadre… A maggio sapremo quale sarà la verità .. di una cosa sono sicuro : lo scarto di punti tra playout e playoff sarà a basso margine, segno di grande equilibrio,però, poi alla fine i valori reali usciranno fuori.. buon campionato a tutti

  • Signori miei, premesso che l’unico giudizio che conta è quello del campo quando ci sono i punti in palio, credo che l’USD Paganico la sua vera “SALVEZZA” l’abbia raggiunta questa Estate, e comunque, come si dice ” ……. le pecore si contano a Maggio!…” Buon Campionato a tutti!

  • con la squadra che ha il roselle il campionato dovrebbe vincerlo a mani basse.. unica pecca? nelle gare di precampionato non ha mai perso.. cosa succederà alla prima sconfitta?
























Il CalcioMercato di Gs










 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: