Eccellenza Grosseto Calcio

Parla bomber Nieto: “Nessuna rottura col Roselle. Ho dato tutto, ma viene prima la famiglia”

Nella foto Nieto in azione

Pubblichiamo e riceviamo la lettere inviata da Francesco Nieto, ex attaccante del Roselle dopo l’addio alla società di Ceri per problemi di lavoro.

<<Scrivo in merito a quelle che sono le molte parole scritte in questo periodo. Sono rimasto in silenzio ad osservare ogni minima riga scritta su pezzo di giornale o sito internet. Ho ricevuto offese più che gratuite riguardo a quelli che sono i fatti di Fabriano e continuo a riceverne riguardo a quelle che sono le mie scelte. Da tempo ho deciso di mettere la mia vita privata e di genitore davanti a quelle che sono le ambizioni personali in ambito calcistico. Ho rifiutato categorie superiori e situazioni molto stimolanti, tutto questo perché penso che arrivati ad un certo punto della propria vita l’ego debba essere messo da parte di fronte alla famiglia. Penso di essere stato “professionista” in ogni singolo momento della stagione. Penso di aver dato ogni goccia di sudore per questa maglia e questi colori. Le parole del presidente (il quale ringrazio per tutto) sono a conferma di questo. Nessuna rottura, nessun litigio, niente di tutto questo>>.

Redazione

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grande Francesco chi ti conosce sa che persona sei, purtroppo in giro c’è ancora troppa gente che parla senza avere il cervello collegato e quindi scrive cose fuori luogo. Hai fatto la scelta migliore viene prima la famiglia e il lavoro e poi il calcio senza ne e senza ma.

  • ho il piacere di vivere Francesco non sui campi di calcio ma sul lavoro…nella vita reale. Francesco è una persona su cui puoi sempre contare..quello che non va via dal suo turno se si rende conto che ti potrebbe lasciare in difficoltà..quello che arriva prima di quando dovrebbe per darti una mano….Francesco è un professionista in tutto quello che fa…genitore compreso…ha ragione roberto nel suo commento: chi parla purtroppo non ha il piacere e la fortuna di conoscerlo..peccato…invece di scrivere cavolate potrebbero approfittarne…avrebbero la fortuna di conoscere una gran persona..un gran uomo……e perchè no….un gran giocatore da 25 reti in eccellenza…… da parte mia: in bocca al lupo per questa nuova avventura!

  • Non so chi tu sia, non so che lavoro fai ma se finora sei riuscito a conciliare famiglia, lavoro e 25 gol in un campionato di eccellenza sicuramente sei un bravissimo ragazzo con testa, cuore e talento e, per quanto possa contare il mio parere, hai preso una decisione saggia considerando che alcuni giorni i figli li vivono una volta sola e avere il padre vicino non ha prezzo. Il Roselle come è arrivato è andato… la famiglia resta. BRAVO Francesco. Un saluto






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: