Terza Categoria

Il punto sulla Terza: Punta Ala senza vertigini. Momento d’oro per Braccagni ed Invicta

Tre vittorie consecutive, di cui due in trasferta più un derby, fanno primavera? Chissà. Il Punta Ala, con la vittoria di Orbetello Scalo, ha dato un segnale a tutto il girone. Della serie “noi ci siamo”. Se il successo a Massa, visti poi i risultati del team di Cappellini, poteva essere visto come una casualità, la vittoria nel derby col Castiglione ha messo in evidenza carattere e qualità del team di Rosselli. I puntalini quindi sono volato al Dogali-Miralli sì sulle ali dell’entusiasmo, ma anche con qualità che altre squadre ad oggi non hanno messo sul campo. In primis il gruppo, visto come tutti segnano e dove tutti sono fondamentali per il successo. In questo Punta Ala ad oggi non c’è una prima donna, come poteva essere qualche stagione va, ma tutti remano dalla stessa parte. Resta da capire se il team di Rosselli avrà le capacità per reggere la pressione anche quando le cose mai dovessero andare male. Intanto Fiacchi e soci si godono il primato, mentre dietro steccano più o meno tutto. Il Castiglione rimedia il secondo ko di fila, che fa scivolare indietro Terracciano e soci. La sconfitta è arrivata per mano di un’Invicta che forse forse ha trovato la giusta alchimia tra i reparti, ed ha anche recuperato uomini chiave. La Torbiera continua ad essere altalenante, ed il ko di Braccagni, se da una parte mette in luce l’ottimo momento dei gialloverdi, che con un pizzico di cattiveria in più potrebbero ambire ai playoff, dall’altra evidenzia difficoltà offensive per il team di Capalbio aggrappato troppo spesso alle individualità di Sabbatini e Francavilla. Pari amaro anche per l’Aldobrandesca che si impappina a Campagnatico contro una squadra che sta finalmente bene e che può dire la sua con ogni avversaria. La doppietta di Ceri invece non basta alla Nuova Grosseto, fermata a Ribolla tra infortuni e contestazioni arbitrali. A Ribolla comunque, sarà difficile vincere per tutti. Buon successo invece del Civitella, che dopo lo stop con l’Invicta è ripartita alla grande: Fabbri stende un Montemerano che quest’anno svolgerà probabilmente il ruolo di comparsa in questo campionato. Bene il Casottomarina, male invece lo Sticciano che perde ancora. Ottimo invece l’Atletico Arcille che stoppa il Massa Valpiana in casa. La squadra di Cappellini senza Monterisi non è andata oltre l’1-1, e questo dimostra anche la giovane età di una rosa che presumibilmente per ambire ai playoff dovrà maturare ancora molto.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *














Loading…