<

Il punto dopo la 19° giornata in Prima Categoria: il trio di testa va a segno

IL TRIO DI TESTA DISINNESCA LE TRAPPOLE DI GIORNATA Le tre squadre che si contenderanno la vittoria finale escono alla grande da un turno che poteva un po’ stravolgere le distanze tra di loro. Non senza difficoltà, comunque: Montalcino chiude i giochi solo nel finale contro un Gracciano che ha dimostrato di potersi giocare i playoff fino alla fine; l’Aurora Pitigliano ha calato la “manita” all’Argentario, ma dopo essere stata sotto di un gol, mentre il Mazzola Valdarbia ha trovato con Violetta il gol decisivo dopo il momentaneo pareggio di Ferrigato. Un Manciano che però recrimina per la conduzione arbitrale del signor Lubrano, reo di aver comminato due espulsioni nei minuti finali che non sono andate giù ai padroni di casa. Il quadro comunque è ormai delineato: tra Montalcino (favorito), Mazzola Valdarbia e Aurora Pitigliano uscirà la vincitrice del campionato 2017/18.

AMIATA E SCARLINO, NON Più SORPRESE Alle soglie della zona playoff, due squadre si stanno facendo largo a suon di risultati positivi. L’Amiata di Savelli sta facendo della continuità un fattore importante: una squadra giovane che sta crescendo durante questa stagione, con Coppi che continua a dimostrarsi attaccante implacabile. L’ex Pianese arriva alla doppia cifra in campionato, senza aver calciato rigori, rifinendo così il gran lavoro fatto dalla squadra. Stessi punti per lo Scarlino dopo la rivincita presa sul Torrenieri: i ragazzi di Travison scappano subito in avvio con l’uno-due firmato Silvestro e Gabotti e ora hanno un terzo di campionato per provare a coronare un sogno chiamato playoff.

QUERCEGROSSA E PIANELLA, VITTORIE FONDAMENTALI IN CHIAVE SALVEZZA Il pesante tris calato dal Quercegrossa a Castell’Azzara è un grosso macigno verso la rincorsa alla salvezza degli Orsi. La rosa a disposizione di Marchi, con il ritorno a pieno regime di Nesi soprattutto, è sicuramente migliore, ma lo Zara ha bisogno di punti tra le mura amiche per uscire da una crisi nata dopo il mercato di riparazione, visto l’inizio molto promettente. Il Quercegrossa ritrova Nesi, il Pianella invece Spada e la doppietta del fantasista è un vero e proprio toccasana per mister Bonifacio: Virtus Asciano battuta 2 a 0 e la salvezza diretta ora è distante solo due punti.

MASSA VALPIANA, MONTERISI RISOLVE LA PRATICA ROSIGNANO Tre punti dovevano arrivare contro il fanalino di coda Rosignano e tre punti sono arrivati in casa Massa Valpiana, però con qualche grattacapo di troppo. Il vantaggio dopo nemmeno un minuto di gioco ha come addormentato i locali, che poi hanno subito il pareggio nel recupero del primo tempo su rigore. Un poì di comprensibile nervosismo per il tempo che scorre fino al gol della liberazione di Monterisi a dieci minuti dal termine. La classifica rimane tranquilla, giungere alla salvezza prima possibile è la priorità per poi magari divertirsi e mettere in mostra qualche giovane interessante.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.