Hockey

Hockey: Una grande Maremma Promotion chiude il campionato al terzo posto

di Paola Agostini

HOCKEY SANDRIGO – MAREMMA PROMOTION HC CASTIGLIONE: 2-4 (2-2)

HOCKEY SANDRIGO: Manuel Cortese, Andrea Bigarella; Francesco Gasparotto, Marco Volpato, Federico Menin, Alessandro Barbiero, Marco Poletto, Enrico Sperotto, Alberto Pozzato, Paolo Chemello,. All. Fausto Pozzato.
MAREMMA PROMOTION CASTIGLIONE: Alessio Fedi, (Davide Cerri); Michele Achilli, Riccardo Salvadori, Luigi Brunelli, Diogo Quaceci, Michele Nerozzi, Lorenzo Nobili, Marco Tisato, Giacomo Mazzini. All. Michele Achilli.

ARBITRO: Francesco Marra di Salerno.
RETI: p.t. (2-2) 15’53 Sperotto (S), 16’32 Pozzato (S), 18’25 e 19’43 Brunelli (C); s.t. 15’02 e 23’28 Brunelli (C).
NOTE: spettatori 130 circa, espulsione temporanea, 2’, per Pozzato.

Sandrigo. Incredibile Maremma Promotion a Sandrigo, che con una prova sorprendente si regala finale di stagione: i ragazzi di mister Achilli hanno abbattuto i vicentini per 4 a 2 e raggiunto in volata un terzo posto che ha dell’impresa. Un campionato che era iniziato in sordina ha saputo poi regalare ai castiglionesi la gioia del terzo posto, grazie al gruppo compatto e coeso creato da Michele Achilli: “Straordinari questi ragazzi che si sono impegnati e allenati con intensità per il solo gusto dell’amore del gioco, dove ogni settimana c’era da dimostrare qualcosa a qualcuno, consapevoli che le battute degli amici si sarebbero sprecate in caso di sconfitte. Invece, dopo un girone d’andata di rodaggio, gli ingranaggi hanno preso forma con il Maremma Promotion diventato la “mina vagante” del campionato, che non ha fatto sconti a nessuno, meritandosi addirittura gli applausi del Valdagno promosso con una giornata d’anticipo, dopo che il Castiglione aveva battuto il Pieve suo  rivale indomabile. Anche chi ha giocato meno in questa squadra non ha mai fatto mancare l’impegno, e alcuni che prima stavano fuori si sono ritrovati titolari, e non solo per un giorno.”. Grande il lavoro del coach castiglionese, che ha saputo orchestrare al meglio la squadra, esaltando il gruppo e lanciandolo verso una esaltante risalita. Dopo essere stati prossimi al fondo classifica a fine girone di andata, la Maremma Promotion ha lavorato sodo e ha cambiato faccia per il girone di ritorno, non lasciando scampo a nessuno: la vittoria di Eboli, la prima in trasferta, ha aperto uno strepitoso girone di ritorno, con solo due sconfitte in 11 partite, ovvero quelle con la capolista Valdagno e a Vercelli. Davanti al seguito di un bel gruppetto di tifosi, i castiglionesi hanno architettato la partita perfetta, regalando ai tifosi una prestazione unica e un terzo posto che ha dell’impresa. Il Sandrigo voleva vendicare la sconfitta subita al Casa Mora all’andata, e non si é fatto attendere nella metá campo maremmana: Sperotto e Pozzato in poco più di trenta secondi insaccano per due volte alle spalle di Fedi. Ma é un Brunelli in grande spolvero che replica al vantaggio vicentino: anche lui in meno di un minuto pareggia con due reti che mandano le squadre al riposo sul 2-2. Nel secondo tempo la difesa a zona della Maremma Promotion manda fuori fase l’attacco del Sandrigo, mentre Brunelli ne approfitta per il 3-2 al 15′. I castiglionesi amministrano l vantaggio e al minuto 24 é ancora l’uomo del match Luigi Brunelli a stendere i vicentini: lo fa realizzado un poker che suggella una vittoria da sogno. “Peccato che non ho potuto far entrare Giacomo Mazzini, il nostro ds, che era a roster” – ride sotto i baffi Mister Achilli. Lo spirito di gruppo della Maremma Promotion ha fatto sì che un campionato di transizione finisse in festa: una grande gioia per tutta la societá HC Castiglione, che puó pensare al futuro con rinnovato entusiasmo.
























Il CalcioMercato di Gs