Hockey Ultimissime Altri Sport

Hockey: il Castiglione sfida il Thiene

Il Castiglione prima dell'incontro (foto di Marzia Cattini)

di Paola Agostini

THIENE. Nemmeno il tempo di smaltire la delusione dell’eliminazione nella semifinale di coppa Italia, che per il Maremma Promotion c’è subito la possibilità di riscattarsi in campionato. Il Castiglione, per la sedicesima giornata di A2, va infatti a render visita al Thiene, che dopo aver superato i biancocelesti al Capannino (6-4 in un convulso finale) ha poi vinto la coccarda tricolore, bissando il successo nella finalissima di coppa contro l’Hrc Monza (successo per 6-5). Una partita difficilissima dunque per Achilli e compagni, consapevoli che dal risultato del Pala Ceccato potrebbe dipendere anche un pezzo del futuro immediato dei maremmani. A mente fredda la sconfitta in coppa non dovrebbe aver lasciato troppi strascichi nei giocatori castiglionesi: lo stop è arrivato praticamente a distanza di quello subito in campionato dodici mesi fa a Vercelli (era l’8 marzo 2014 e finì 9-7 per i piemontesi). Da quel momento era iniziata una lunga serie di risultati positivi per il sodalizio del presidente Pericoli, che hanno fruttato 14 vittorie e tre pari, e attualmente il primo posto in classifica in A2. Insomma, un Castiglione che ha saputo crescere costantemente sotto la guida di Miche Achilli, e anche per questo non deve assolutamente demoralizzarsi per una battuta d’arresto seppur pesante. Da considerare che anche il Thiene, oggi al terzo posto in classifica (Castiglione a 35 punti, Hrc Monza 33 e vicentini a 32 ma con una gara in più rispetto ai rivali), ha giocato le finali di coppa Italia nel migliore dei modi, e la vittoria è da considerarsi più che meritata. Il quintetto di Giorgio Casarotto e compagni farà dunque affidamento sul morale alle stelle per mettere il bastone tra le ruote al Maremma Promotion, che anche per questo incontro deve rinunciare ai due assenti di lungo corso, Gigi Brunelli e Riccardo Salvadori, anche se quest’ultimo è ritornato ad allenarsi con continuità e potrebbe essere pronto per il prossimo match al Casa Mora contro il Montecchio Precalcino. Lo stesso allenatore-giocatore Achilli subito dopo l’incontro con Thiene, seppur dispiaciuto per il risultato negativo, confermava che le partite con le big si decidono con i singoli episodi: «In pista non c’è stata una squadra che ha dominato il gioco e il risultato è scaturito da episodi, e da alcune decisioni arbitrali che non sono andate nella nostra direzione. L’abbiamo sempre detto che il campionato è equilibrato e si deciderà all’ultima giornata, e oggi siamo tre squadre a giocarci la promozione diretta in A1. Contro il Thiene sarà battaglia, e vogliamo riscattarci, anche se non sarà per niente facile». All’andata il Castiglione superò i gialloblù per 5-3 (reti di Quaceci, Salvadori 2, Franchi e Achilli), e come allora da temere è soprattutto Andrea Brendolin, pericolo pubblico numero uno e giustiziare sia del Castiglione che del Monza. Arbitra Claudio Ferraro di Vicenza.