Calcio Coppa Passalacqua Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua, le pagelle di Castiglionese – Paganico: Morales croce e delizia.

Castiglionese:

Maccarucci 6: chiamato in causa in un parodi circostanze si fa trovare pronto. Si arrende solo sul rigore.
Monaci 5,5: mezzo voto in meno per la palla persa che ha scaturito l’angolo da cui poi è nato il rigore. Peccato, perché fin lì aveva espresso una prova di rilievo. (dal 44’st Rosadoni: SV)
Signorini 6: costringe Del Principe a cambiare fascia per trovare spazi, dalle sue parti è difficile passare. Cala nel finale come il resto della squadra.
Biancalani 5,5: tanta legna in mezzo al campo con molti palloni recuperati e strappati agli avversari nel primo tempo; nella seconda frazione cala fisicamente e il Paganico domina il campo trovando il pareggio.
Mascelloni 5,5: ottima prova fino all’ingresso di Fagnoni, il numero 15 è più determinato di Lombardini e lo mette più volte in difficoltà.
Veri 6: centralmente non si passa, Lombardini combina poco e nulla. La musica potrebbe cambiare con l’ingresso di Fagnoni, ma anche lì dimostra lucidità e attenzione.
Bagnoli 5: impalpabile la sua prova sulla corsia destra. Non offende e quando ha la palla tra i piedi spesso sbaglia la giocata. (dal 38’st Laganga: SV)
Boschi 5,5: correre corre, si fa in quattro in mezzo al campo, ma questo lo porta ad essere poco lucido con il pallone tra i piedi gettando al vento quanto di buono fatto in precedenza. 
Morales 6,5: mezzo voto in meno per l’intervento scellerato in area di rigore che causa il pareggio ospite, non è un difensore e si è visto in quella circostanza dove ha dimostrato inesperienza e ingenuità. La sua gara comunque è super e quando parte palla al piede è una meraviglia. Poteva sfruttare meglio qualche occasione, ma in fin dei conti è decisivo in tutti i sensi.
Lucarelli 6: anche lui mezzo voto in meno per la palla gol non sfruttata al 42′ del secondo tempo quando invece di pensare al concreto tenta un pallonetto (inutile) non chiudendo la partita. Il gol del vantaggio è suo ma quella palla lì grida vendetta.
Betti 5: si vede pochissimo in fase offensiva, meglio in quella di copertura ma da un esterno ci si aspetta che le due fasi siano fatte bene entrambi. 
Allenatore Calchetti 5,5: nella prima parte di gara incarta il Paganico trovando il vantaggio a sorpresa. Nella seconda frazione la sua squadra cala, ma di sostituzioni non ce n’erano dati i soli due giocatori di movimenti a disposizione. 





Paganico:

Rossi 6,5: decisivo in due circostanze e mezzo quando risponde presente sui due tentativi di Morales e il pallonetto mancato di Lucarelli.
Pippi 6: soffre poco sulla corsia destra spingendosi in avanti con continuità, buona la sua prova.
Pieri 6,5: ottima prova del terzino sinistro che difensivamente concede quasi nulla proponendo spesso in fase offensiva. Suo l’episodio che scaturisce il rigore da lui stesso trasformato magistralmente.
Monaci 5,5: fatica in mezzo al campo a dare ritmo alla manovra. Spesso ci mette un tocco di troppo per giocare la sfera e gli avversari finiscono per rimontarlo.
Marzocchi 6: regge in velocità contro Morales aiutandosi spesso con il fisico. Ottimo prestito per la formazione di Chechi.
Massai 4,5: sverniciato più e più volte da Morales in velocità. Non dà sicurezza al reparto in nessuna situazione. Giustamente sostituito. (dal 3’st Boscagli 6: rischia poco o nulla in difesa alzando il baricentro della squadra che nel secondo tempo si rende più pericolosa)
Ginanneschi 5,5: non tocca tanti palloni in mezzo al campo causa il pressing continuo portato dagli avversari. Esce per un problema al naso. (dal 10’st Cagnoni 6,5: il suo ingresso accende la partita del Paganico. Volenteroso e caparbio si batte su ogni pallone. Decisivo.)
Vieri 5: lento ed impacciato. Gioca male i palloni che gli capitano intorno e spesso non riesce ad arginare le manovre rossoblù. Da rivedere. (dal 25’st Avola 6: utile alla causa per l’assalto finale)
Lombardini 5,5: tocca pochi palloni venendo spesso anticipato dai difensori avversari. Gioca meglio quando ha intorno un compagno di reparto e non quando è isolato da solo. (dal 29’st Alberizzi: SV)
Muja 5,5: anche lui poco deciso nelle giocate. Prova più volte lo spunto finendo però con il perdere spesso palla. Decisivo in occasione dell’angolo che ha scaturito il gol del pari.
Del Principe 5,5: avrebbe dei buoni spunti in quanto punta sempre l’uomo. Ogni tanto si intestardisce perdendo palla banalmente ma i buoni propositi ci sono.
Allenatore Chechi 5,5: nel primo tempo la sua formazione fatica a produrre gioco, molto meglio nella seconda frazione quando i bianconeri attaccano con più continuità trovando il pari.

mm

Roberto Balestracci

Per GrossetoSport segue la categoria Juniores Provinciali

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *