Calcio Coppa Passalacqua Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua, girone C: l’Orbetello cala il poker, il San Donato saluta la coppa

Usd Orbetello

Orbetello – San Donato: 4-2 (25’pt Franci; 32’pt Cecconi; 1’st Pecorai; 8’st Iabanji; 13’st rig Gargelli; 30’st Niccolaini)

Orbetello: Costagliola, Francesco Cecconi, Fantoni, Barbini, Bosi, Tinti, Bitu (dal 44’st Cavallo), Niccolaini (dal 38’st Giaccherini), Del Sarto (dal 33’st Lorenzo Cecconi), Garcelli (C), Franci. A disposizione: Scolesi, Rosi, Rosati, Pacchiarotti. All: Murri. 

San Donato: Tarantino (C), Urru (dal 1’st Ilie), Iabanji, Hrytsyuk, Trafeli, Godano, Riitano (dal 43’st Murati), Marra, Francioli (dal 1’st Pecorai), Sorrentino, Guido (dal 43’st Rumbullaku). A disposizione: Manno, Elkharraz, Ferri. All: De Blasi. 

Recupero: 1′ e 4′   Ammoniti: Tinti, Del Sarto, Franci (O)  Angoli: 0-3 

Grosseto. Si è chiusa anche la seconda giornata del girone C con la seconda eliminata del torneo dopo il Marina. Il San Donato infatti, non è riuscito ad avere la meglio di un Orbetello molto pimpante e bravo a trasformare in oro le poche occasioni avute, nonostante i baincoverdi abbiano giocato per lunghi tratti meglio dal punto di vista del gioco rispetto ai diretti avversari.

Nella prima parte di gara parte meglio il San Donato di mister De Blasi che schiaccia gli avversari nella propria metà campo collezionando vari corner senza però trovare la via del gol. La prima vera occasione arriva al minuto 22 ed è per l’Orbetello quando da un lancio delle retrovie di Tinti, Bitu prova a concludere incrociando il destro sul secondo palo ma la sfera si spegne sul fondo. Passano tre minuti e l’Orbetello trova il vantaggio: traversone dalla destra di Cecconi, il numero 2 pesca sul secondo palo Franci il quale è bravissimo a sovrastare Urru e ad insaccare di testa la sfera dopo che il pallone ha baciato il palo alla destra di Tarantino. Prova subito a replicare il San Donato: Riitano batte forte verso la porta una punizione, Costagliola non trattiene e la sfera giunge sui piedi di Francioli che però da pochi passi coglie in pieno l’estremo difensore steso a terra. Al 32° l’Orbetello trova il raddoppio quando Franci scappa via bene sulla sinistra e prova a mettere verso il cuore dell’area il pallone, Marra allontana come può spendendo la sfera al limite dell’area dove arriva Cecconi che lascia partire un destro radente al suolo e potente, Trafeli prova a deviare ma la palla termina in rete. Si va al riposo con il San Donato sono di due reti e al quale serve un mezzo miracolo per tornare a sperare nella qualificazione. E, ad inizio ripresa, il miracolo sembra compiersi. 
Entrano Pecorai ed Ilie nel San Donato per dare la scossa alla squadra e dopo appena 1 minuto, Pecorai, al suo secondo pallone toccato, trova il gol che riapre tutto lasciando partire un sinistro al volo meraviglioso dal limite dell’area sorprendendo Costagliola. Si riaccende lo spirito combattivo del San Donato che dopo appena 7 minuti trova il clamoroso pareggio: calcio piazzato battuto da Riitano, torre di Trafeli e Iabanji, dopo un primo controllo di petto, scaraventa in rete il pallone con una semirovesciata meravigliosa dal limite dell’area. Solo applausi qui, per il gol del numero 15 che ha veramente tirato fuori dal cilindro un colpo dal coefficiente di difficoltà altissimo. Sembra averne di più a questo punto il San Donato, ma nel suo momento migliore, l’Orbetello lo punisce: l’arbitro concede un fallo ai danni di Bitu al limite dell’area all’altezza dello spigolo destro, i giocatori dell’Orbetello circolando letteralmente il secondo assistente del direttore di gara che richiama a sé l’arbitro, il signor Abdessamad Sabri si consulta con il suo assistente ed indica il dischetto scantonando le proteste del San Donato, l’arbitro è irremovibile e dagli 11 metri capitan Garcelli riporta avanti i suoi al 13′ della ripresa. Al 20′ si scatena una mischia in are dell’Orbetello con la conclusione finale di Iabanji potente e precisa, ma Costagliola è super e respinge il pallone con i piedi. Al 24′ arriva un altro episodio dubbio, questa volta per il San Donato: Cecconi infatti, nel tentativo di proteggere la rimessa dal fondo, si sdraia letteralmente a terra ostacolando la corsa di Ilie il quale finisce a terra, l’arbitro però lascia correre tra le proteste. Al 30′ cala definitivamente il sipario sul sintetico di via Australia: da una punizione in zona centrale all’altezza dei 25 metri, Niccolaini calcia direttamente in porta, la sfera è indirizzata sul palo di Tarantino che si fa sorprendere dalla traiettoria non respingendo la conclusione con la sfera che si deposita in rete. Prova gli ultimi squilli della propria partita il San Donato con Pecorai e Sorrentino ma i loro tentativi finisco fuori dallo specchio della porta di Costagliola. Termine dunque 4-2 la partita con l’Orbetello che si giocherà il passaggio del turno all’ultima gara con il Monterotondo (entrambe a quota 3 punti) mentre il San Donato saluta la coppa tra i rimpianti. 

mm

Roberto Balestracci

Per GrossetoSport segue la categoria Juniores Provinciali

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *