Calcio Coppa Passalacqua Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua: Albinia ed Invicta si annullano. A Vergni risponde Marchi.

Coppa Bruno Passalacqua, girone A:

Albinia – Invicta: 1-1 (32’pt Vergni; 30’st rig Marchi)

Albinia 4-3-3: Marchi Emiliano, Melfi, Naitana, Niccolaini, Moschetto, Bigliazzi, Franci, Giacalone, Fastelli, Marchi Nicola (C), Antongini. A disposizione: Beligni, Solari, Maliziola, Turchini, Sorrentino, Mecarozzi, Gagliardi, Sbrilli. All: Carotti.

Invicta 4-3-1-2: Alessandroni, Marino, Capitani, Russo, Battisti, Balbo (C), Parrucci, Bruni, Nigido, Vergni, Zelada. A disposizione: Sabatini, Vecchi, Martini, Mariotti, Bartolomei, Santiloni, Picci, Argirò. All: Giagnoni.

Note: Ammonizioni: Marchi Nicola e Antongini per l’Albinia e Marino per l’Invicta.
Angoli: 4-4    Recupero: 1′ il primo tempo; 4′ il secondo tempo.

Grosseto:
E’ cominciato il 43° torneo Bruno Passalacqua e le formazioni che scendevano in campo, l’Albinia finalista della precedente edizione e l’Invicta neo campionessa del campionato Juniores della provincia di Grosseto, hanno dato vita ad una partita molto intensa e tirata con le due formazioni che, dopo il calcio d’inizio battuto dal sindaco Vivarelli Colonna, si sono affrontate a viso aperto con l’intento di conquistare entrambe la vittoria all’esordio.
La prima occasione arriva solamente dopo due minuti di gioco e il protagonista è il capitano dell’Albinia Marchi che direttamente da una punizione sulla trequarti destra, scheggia la traversa con una conclusione potente e precisa. Da qui, si apre un conto tra Nigido e il gol: l’attaccante dell’Invicta è letteralmente sfortunato in quanto colpisce non uno, ma ben due legni nell’arco di 14 minuti: all’8 minuto infatti il numero 9 rossoblù coglie in pieno la traversa direttamente da calcio di punizione mentre al minuto 22 l’attaccante si libera bene in area dopo un’ottima sponda di Parrucci centrando in pieno il palo con il suo tiro di mancino. La partita è piacevole da osservare con le due squadre che tentano sempre di giocare la palla a terra evitando lanci lunghi e preferendo dunque una manovra più elaborata per costruire azioni da gol. Serve un episodio per sbloccare la partita fino al 30′ equilibrata e l’episodio arriva puntuale due minuti più tardi: Zelada è caparbio e va a recuperare palla a Moschetto guadagnando un angolo; Russo batte con il destro pescando sul secondo palo Capitani che incorna bene di testa, Marchi è superlativo e respinge il pallone, dopo un batti e ribatti in area piccola con un altro salvataggio di Marchi arriva la zampata vincente di Vergni che sigla l’1-0 in favore dei campioni grossetani. Il primo tempo si chiude con un’ultima occasione per l’Invicta sempre da calcio d’angolo dove Parrucci non inquadra la porta di poco con il suo colpo di testa. Termina 1-0 il primo tempo con l’Albinia che ha giocato bene ma ha prodotto poche occasioni e un’Invicta che al contrario ha creato molte più palle gol chiudendo però con uno stretto 1-0. Nel secondo tempo tuttavia, lo scenario cambia: mister Carotti prova a dare la scossa dalla panchina e inserisce Turchini al posto di uno spento Fastelli, il numero 15 porta più fisicità all’attacco e l’Albinia comincia a crescere. Al minuto 12′ percussione centrale di Antongini che dai 20 metri prova la conclusione ma il suo sinistro termina al lato; 4 minuti dopo l’Invicta si vede annullare un gol per posizione irregolare di Nigido che aveva insaccato da due passi la respinta di Marchi al tiro di Vergni. Questa sarà una delle poche occasioni per l’Invicta che sarà costretta ad aggrapparsi ad uno straordinario Alessandroni, autore di tre parate superlative: la prima arriva al minuto 18 quando Antongini entrato in aerea dalla sinistra dopo un ottimo slalom, scarica il suo sinistro violento ma l’estremo difensore rossoblù salva in angolo; dallo stesso corner Melfi svetta sopra tutti ma il suo colpo di testa potente viene respinto con un intervento di puro istinto da Alessandroni. Al minuto 25 il numero 1 rossoblù è chiamato nuovamente in causa quando Niccolaini direttamente da punizione tenta la via del gol dai 25 metri trovando però la pronta respinta di Alessandroni. Altra occasione per l’Albinia al minuto 29 quando Turchini servito in area da capitan Marchi strozza troppo il suo destro mandando al lato da ottima posizione. Sono solo i preparativi al gol dell’Albinia che arriva al minuto 30′ su rigore: Marchi entra in area con un’azione di sfondamento e viene sgambettato da dietro, per il signor Giovani (impeccabile la sua direzione di gara) è rigore, sul dischetto si presenta proprio il numero 10 che spiazza un incolpevole Alessandroni. Prova a vincerla dunque l’Albinia provando a sfruttare un calo fisico evidente degli avversari e al minuto 46′ va vicinissima alla vittoria: mischia pazzesca in area piccola dell’Invicta con Antongini che calcia praticamente dalla linea di porta, il suo tiro però viene respinto da Alessandroni e Balbo che salvano così il risultato. Termina dunque 1-1 il primo incontro del torneo dopo quatto minuti di recupero.

mm

Roberto Balestracci

Per GrossetoSport segue la categoria Juniores Provinciali

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs