Altri Sport Basket

Basket: protagonisti i piccoli della Biancorossa al Torneo Internazionale di Cefa

Grosseto. Da sabato 29 aprile a lunedì 1 maggio i bambini dell’annata 2006 della Biancorossa sono stati protagonisti al Torneo Internazionale Cefa al quale hanno partecipato 10 squadre provenienti da tutta Italia e 3 provenienti da Bielorussia, Croazia e Ungheria.
La prima fase si è conclusa domenica mattina a punteggio pieno con tre vittorie su tre , tutte chiuse con la vittoria per sei tempini a zero per i piccoli maremmani, compresa la vittoria sui bimbi ungheresi del BLF KK di Budapest.
In semifinale i bambini di coach Marcello Baccinetti hanno incontrato la corazzata croata dello Kk Zadar, importante club a livello europeo sia come prima squadra

che come settore giovanile. Il confronto fisico tutto a vantaggio dei croati non è stato sufficiente a Zadar per fermare i piccoli maremmani che sono riusciti, grazie ad una grande partita e ad un grandissimo cuore a portare il risultato sui 3 tempini pari grazie  ad un canestro allo scadere che ha fatto emozionare e commuovere piccoli cestisti e tifosi. Solo la differenza punti totale a vantaggio dei croati non è riuscita a portare i grossetani alla finalissima.

La finale per il terzo e quarto posto ha visto la Biancorossa confrontarsi con la terza squadra straniera del torneo, i bielorussi del Tsmoki Minsk.
Altra partita dura e combattuta, anche questa finita in parità per tre tempini a tre ma vinta grazie ad un’importante differenza punti a vantaggio della Biancorossa che ha permesso ai piccoli maremmani di salire sul podio, raccogliendo uno splendido terzo posto dietro ai croati e ai vincitori del torneo , i fortissimi bimbi del Ca’ Ossi di Forlì.
Aldilà dei risultati e delle classifiche finali questo Torneo ha rappresentato per i bambini grossetani un’esperienza fantastica che ha permesso di condividere, sia in campo che fuori , momenti indimenticabili con coetanei di tutta Europa tutti uniti dalla passione per il basket.


Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *