Connect with us

Calcio

La rubrica di Cristian Lenzi, “La partita che vorrrei giocare questa domenica è…”

Grosseto – Questo è il weekend dei big match in Serie D Livorno – Grosseto (derby e rivincita play of di serie B), in Promozione Ponsacco – U. Taccola ( terza vs seconda), in Prima Montiano – Casolese (prima vs terza) in Seconda Rosignano S. – Salivoli ( prima vs terza) e in Terza Aurora Pitigliano – Maglianese (seconda vs prima)

Ma se potessi scegliere io vorrei giocare una delle partite più cariche di storia di questa domenica, il derby Atletico Piombino – Sporting Cecina due squadre che molte volte hanno incrociato i guantoni con le compagini maremmane.

Se contassero solo i numeri il risultato sembrerebbe scontato la prima della classe che punta dritta alla promozione sfuggita lo scorso anno, imbattuta con una media di 3 goal fatti a partita, la miglior difesa del girone, contro un squadra retrocessa dall’Eccellenza, invischiata nei bassi fondi, che segna pochissimo, sempre sconfitta in trasferta ma che in casa si fa rispettare.

Una partita che deve essere valutata non dal punto di vista della classifica, ne dal punto di vista dello stato attuale di forma delle due squadre, ma solo dal blasone, questa è un confronto che trasuda storia, in campo ci saranno 3 Campionati di Serie B, più 60 Campionati tra Serie C (o I e II Divisione) e Serie D (o IV Serie ed Interregionale), oltre a una quindicina di Campionati vinti in quasi tutte le categorie dai dilettanti ai semiprofessionisti.

Si gioca allo Stadio Magona d’Italia, quando ho avuto la fortuna di giocarci era un’emozione, giocavo in uno Stadio vero, e per una giornata mi sentivo nel calcio che conta, i grandi spogliatoi, per accedere al rettangolo di gioco si doveva percorrere un tunnel stretto che portava sul prato circondato dalle grandi tribune laterali e i gradoni in curva. Insomma mica il campetto sotto casa, qui la Roma quasi 70 anni fa venne battuta nel Campionato di Serie B davanti a 12000 spettatori, su quel campo ci hanno giocato Ferruccio Valcareggi, Aldo Agropoli ed a fine carriera anche Carlo Zacchini,

Come succedeva a me, sono sicuro che domani molti protagonisti proveranno forti emozioni all’ingresso in campo perché tanti sono gli ex, a partire dai due Mister Sebastiano Miano a Antonio Brontolone per finire con l’attaccante Alberto Papa (ex primavera del Grosseto) ed il centrocampista Federico Biondi (Cecinese DOC), anche i tifosi si emozioneranno nel ricordo delle decine di derby già vissuti come quelli che si giocavano tra queste due squadre in Serie D ed interregionale nei primi anni ‘80 e che vedeva un Magona gremito grazie anche alla presenza di 3/4000 tifosi arrivati da Cecina, dando vita ad uno spettacolo di colori che oggi purtroppo non vediamo più.

Certo i fasti di quelle giornate di quei campionati sembrano lontani anni luce, quelle cornici di pubblico rimarranno solo degli splendidi ricordi, ma domani oltre ad essere una partita dal risultato importante per entrambe le squadre, sarà anche l’ennesima pagina di questa lunga colorata fantastica rivalità, perché la storia non può essere cancellata può essere riscritta con nuovi protagonisti.

Ora vi lascio ma dopo aver letto certi nomi, ricordato certi avvenimenti, chiudete gli occhi un secondo e ditemi se anche Voi domani come me non vorreste giocare Atletico Piombino – Sporting Cecina!!!!!

Buon Calcio a Tutti

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x