Connect with us

Hockey

Edilfox Grosseto sconfitto alla pista Parri dall’Engas Vercelli (7-5)

hockey-pista-circolo-pattinatori-grosseto-edilfox-serie-A1-Gol-Nacevich

C.P. Edilfox Grosseto-Engas Vercelli 5-7

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Rodriguez, Saavedra, Franchi, De Oro, Paghi, Nacevich, Mount, Cabella. All. Michele Achilli.

ENGAS VERCELLI: Verona, Raffa; Zucchiatti, Loguercio, Brusa, Canet, Neves, Zucchetti, Oruste. All. Sergi Punset.

ARBITRI: Roberto Giovine e Roberto Toti; ausiliario Pier Paolo Montomoli.

RETI: nel p.t. al 4’48 Zucchetti (V), 8’40 Diogo Neves (V), 12’36 Mount (G), 13’20 Nacevich (G), 22’21 Canet (V), 23’17 Rodriguez (G); nel s.t. a 3’48 Neves (V), 8’02 Neves (V), 9’36 Neves (V), 17’40 Neves (V), 18’25 Saavedra (G), 24’18 Mount (G).

NOTE: espulsione temporanea (2’): De Oro nel p.t.; Zucchiatti, Franchi, Rodriguez nel s.t. Infortunio a Oruste.

Inizia con una sconfitta amara la stagione di A1 del Circolo Pattinatori Edilfox, battuto (7-5) sulla pista Mario Parri di via Mercurio da un Engas Vercelli cinico nello sfruttare i cinque tiri diretti avuti a disposizione, tutti trasformati da Diogo Neves, arrivato alla corte di Punset dal Sandrigo. I biancorossi di Michele Achilli hanno invece fallito le tre opportunità. E alla resa dei conti sta tutta qui la differenza tra le due formazioni. Il Grosseto, dopo essere riuscito a rimettere in piedi la gara nel primo tempo, nella ripresa ha accusato il colpo e anche a causa delle belle parate di Matteo Verona non è più riuscito a recuperare.

Un ko per certi versi inatteso, anche se Achilli in settimana aveva messo in guardia i suoi ragazzi sulla pericolosità dei piemontesi.La squadra ha avuto qualche comprensibile pausa nella prima frazione, ma nella ripresa ha cercato con insistenza la rete, finendo forse per innervosirsi un po’.

L’Edilfox ha presentato subito in campo l’ultimo arrivato, Gaston De Oro, nel quintetto iniziale insieme al portiere Menichetti, Rodriguez, Franchi e Saavedra.

I primi minuti di gioco scorrono all’insegna dell’equilibrio, ma è il Vercelli, che ha perso l’argentino Oruste (sospetta frattura al naso) dopo una manciata di secondi, a colpire per primo con un tiro dalla distanza di Zucchiatti. Il Grosseto si getta subito in avanti alla ricerca del pareggio, ma un fallo di De Oro, sanzionato con il cartellino blu, consente a Diogo Neves di raddoppiare su una punizione di prima.

I Pattinatori accusano il colpo, per alcuni minuti sembrano come bloccati. Dalla panchina si alzano però i due stranieri che mettono in parità il match nel giro di 44 secondi. Mount va a segno con un bel diagonale dalla destra, Nacevich mette in rete una palla respinta da Verona. Il Grosseto diventa padrone del campo e cominciano a fioccare occasioni, anche se i piemontesi resistono e a 2’39 dalla fine del primo tempo tornano avanti con una bella incursione di Canet. Non passa nemmeno un minuto e Mario Rodriguez raccoglie l’assist di  Pablo Saavedra per mettere in fondo alla rete il 3-3. La gara si fa bellissima e prima della sirena Menichetti e Verona salvano il risultato con ottimi interventi. Nella ripresa, al 4’, Diogo Neves firma la doppietta sul tiro diretto

Un brutto fallo di Zucchiatti (espulso) su Franchi, manda sul dischetto per un tiro diretto Paghi, il cui tiro viene neutralizzato da un grande intervento di Verona. Una punizione di prima, concessa per il fallo di Franchi su Zucchetti permette all’Engas di portarsi sul 5-3 dopo otto minuti. Menichetti ferma con i pattini il tentativo di Neves, che però riprende e mette in fondo alla rete. Neves firma anche la quarta rete personale, mettendo sotto la traversa un tiro diretto concesso per il fallo (dubbio) di Rodriguez. La gara diventa nervosa, con gli arbitri che stentano a tenerla sotto controllo. Paghi fallisce una punizione di prima, mandando la palla a lato. Stessa sorte il tentativo di Alex Mount sul decimo fallo di squadra dei piemontesi. Diogo Neves segna il quinto tiro diretto di serata sul quindicesimo fallo del Cp, ma ci pensa il capitano Pablo Saavedra a tenere in vita le speranze grossetane a 6’36 dalla fine. Mount a 42 secondi trova anche il quinto gol, ma non c’è più tempo per andare oltre e arriva il primo stop di una stagione lunga, nella quale ci sarà tutto il tempo per recuperare.

In allegato il gol del 2-2 di Nacevich e il debuttante Gaston De Oro (foto Mario Spalletta)

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x