Connect with us

Calcio

Coppa Passalacqua: l’Atletico Piombino elimina nei quarti di finale il Venturina

Atletico Piombino – Venturina 4-3 (3-2)

ATLETICO PIOMBINO: Neri, Rossi (32′ st Chtimi), Brizi, Talocchini, Tomarchio, De Gregorio, Cavaglioni (38′ st T. Battaglini), Politi, Paini (30′ st Insolia), Barchi, Gentili. A disposizione: Gasperini, Ciurli, El Bouhlali, Senesi. Allenatore: Mirko Serena.

VENTURINA: Donati, Bundone, Bartolini (21′ st Biagioni), Lodovici (40′ st Lolini), L. Battaglini, Mori (12′ st Vita), Topi, Mansani (32′ Giacomini), Palmieri, Bertini (21′ st Di Dato), Del Conte. A disposizione: Lami. Allenatore: Maurizio Bientinesi.

ARBITRO: Giordano. (assistenti Bovenga e Paparozzi).

RETI: 8′ Topi, 15′ Paini, 34′ Bertini, 40′ Barchi (rig.), 45′ Cavaglioni, 11′ st Gentili, 48′ st Vita.

NOTE: ammoniti Paini, Barchi, Lodovici, L. Battaglini, Palmieri. Calci d’angolo 2-8. Recupero: 2′ + 5′.

GROSSETO. L’elegante nave dell’Atletico Piombino getta l’ancora nella baia delle semifinali, l’altrettanto pregevole vascello Venturina esce dalla competizione. A testa alta.

L’apertura dei quarti di finale, dunque, vede la formazione di Serena piegare quella di Bientinesi (4-3) al termine di un confronto scritto e interpretato in due atti con destrezza e competenza calcistica da ambedue gli attori. Insomma è stata una partita gustosa, dal forte sapore agonistico e tecnico, una sfida completa. La spunta il Piombino grazie ad una maggiore sostanza generale, una concreta capacità di non perdere mai la bussola pur andando sotto due volte. I nero blu vengono colpiti al minuto 8 da una lontana punizione di seconda battuta da Topi e toccata dal portiere Neri sorpreso dalla traiettoria velenosa, 0-1. In precedenza, al 4′, Palmieri aveva impegnato severamente Neri con un diagonale difficile scaturito da una leggerezza a centrocampo di Gentili. Il biglietto da visita scopriva i pregi del Venturina, formazione organica, veloce, sempre pronta a pizzicare in avanti. Il Piombino assorbiva il pugno allo stomaco mettendo in movimento perpetuo Cavaglioni, Paini e Gentili, che non davano punti di riferimento fissi alla retroguardia bianco celeste. Gentili scatta sulla sinistra, salta due uomini, mette al centro un rasoterra sul quale vola Paini (15′) e il pari è cosa fatta. Tutto in velocità, tutto molto bello. Al 20′ Palmieri è ammonito per simulazione in area. La partita resta in bilico. Il Venturina è dinamico e costruisce una manovra collettiva, che porta Giacomini al cross in area dove Bertini devia a colpo sicuro per il nuovo vantaggio, 1-2. Tomarchio e soci assimilano anche il secondo colpo restando saldamente in piedi. Al 40′ vistosa trattenuta in area su Paini, il rigore è trasformato freddamente da Barchi, 2-2. Palmieri al 43′ ha sui piedi una super occasione ma Neri è reattivo a rimediare. Quindi al minuto 45 ecco la zampata del Piombino, il tocco magico della squadra sicura e mai in difficoltà mentale. È Cavaglioni in scivolata a segnare il 3-2 e si va al riposo.

La ripresa ricalca il primo tempo con la sensazione che il Venturina abbia smarrito qualche ingranaggio del suo motore. Al minuto 11 Gentili segna il 4-2 al termine di una azione collettiva e molto gustosa. I ragazzi di Bientinesi accusano il doppio svantaggio pur mantenendo un atteggiamento sempre propositivo. Sul finale, infatti, radunano le forze rimaste trovando il 4-3 con un colpo di testa di Vita. L’ultima parola spetta al Piombino, che, sul filo di lana, coglie la traversa con Tommaso Battaglini.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x