Connect with us

Baseball

Il Big Mat Grosseto festeggia la prima doppietta, Nettuno fermato dallo Spirulina Becagli Grosseto

La prima parte del sabato santo di Serie A Baseball vede il Big Mat Bsc Grosseto festeggiare la prima doppietta in campionato. Doppiette anche per San MarinoCampidonico Torino e Cagliari Baseball. Lo Spirulina Becagli Grosseto piega il Nettuno 1945

Vittoria tranquilla del Parmaclima ai danni della Ecotherm Brescia12-2 il complessivo per i padroni di casa, terminata anticipatamente alla 7° ripresa. Parmaclima che inizia bene con 2 punti alla prima ripresa e consolida il risultato al 4° inning con un attacco da 7 segnature. SambucciPoma e Gonzalez mattatori in battuta e praticamente perfetti Fabiani e Aldegheri sul monte.

Rispetta il pronostico la UnipolSai Bologna, che vince comodamente al Gianni Falchi contro la Metalco Dragons Castelfranco Veneto11-1 il risultato finale, con i locali che battono 10 valide e grazie ad un big inning da 6 punti chiudono anticipatamente la questione all’8°. Maiuscole le prestazioni di BertossiDobboletta (4 RBI), Paolini e Liberatore.

Nessun problema per San Marino, che fa doppietta casa del Fontana Ermes Sala Baganza vincendo 18-0 in gara uno e 20-1 in gara due, tutte partite chiuse dopo sei inning. Parte subito in vantaggio la formazione campione d’Italia, con 2 punti messi a segno grazie a Lenora, Epifano e Ferrini Colmenarez. I 16 punti realizzati tra il 3° e 6° chiudono i giochi, costringendo Sala ad una resa anticipata per differenza punti. Da segnalare le prove nel box di Ferrini Colmenarez, Angulo Games, Celli, Ustariz e il fuoricampo di Lino Correa. Tre big inning nel secondo, terzo e sesto inning (rispettivamente da quattro, nove e sei punti) spianano la strada al San Marino. Protagonista dell’unico punto salese Matteo Lanfranchi (2-3, doppio). Per i campioni d’Italia spiccano le prestazioni di Gabriel Lino (4-4, PBC) e di Erick Epifano (5-5, 4PBC, doppio e triplo). Il nuovo arrivo Pieternella debutta con il fuoricampo che vale gli ultimi due punti.

Lo Spirulina Becagli Grosseto ferma 6-4 allo “Jannella” il Nettuno 1945 di Ludovisi. Il Nettuno è la squadra che ha colpito più valide (13 contro 10) tra cui anche un fuoricampo (di Derwin Pomare per il vantaggio 2-1 nel terzo inning) ed un triplo (di Giovanni Garbella) ma soccombe alla pragmaticità dei maremmani, che non commettono errori a differenza dei tre del Nettuno. La svolta nel quinto inning, dove il BBC segna due punti (Herrera e Loardi). Nel settimo l’allungo su errore di tiro del ricevitore nettunese Mario TrinciPomare (sac fly) prova a riportare gli ospiti sotto nel nono inning, ma non basta.

L’Hort@ Godo si mantiene perfetto aggiudicandosi (13-3 al settimo inning) gara uno del derby romagnolo contro i CSA Torre Pedrera Falcons. Il Godo parte subito forte con due punti battuti a casa da Evangelista nel primo inning ma nella parte alta del terzo vanno sotto con un doppio da tre punti battuto da Federico Berardi. La svolta nel quarto attacco dove, dopo aver risposto con altri due punti nella parte bassa del terzo inning, i godesi prendono il largo con sei punti grazie a Giacomo Meriggi (doppio da tre punti), Evangelista (singolo da un punto) e Marco Servidei (singolo da due punti). Nel sesto (con Luca Servidei e Giacomo Meriggi) arrivano i tre punti della manifesta.

Si conferma vincente l’Hotsand Macerata di Pablo Leone, che nel pomeriggio di sabato ha sconfitto per 12-4 l’Academy Nettuno di Cristian Mandolini. Troppo forte per i giovani lanciatori nettunesi è stato l’attacco maceratese, che ha prodotto un totale di sedici valide. Nel quinto inning un big inning da cinque punti – maturato con i punti battuti a casa da Leonardo Splendiani (uno), Tommaso Giacomini (due, 3-5, 5PBC) e Joel Rondon (due) – ha definitivamente spezzato l’entusiasmo dei tirrenici, sconfitti per la terza volta in campionato.

Un big inning da otto punti nell’ottavo inning rovina un’altra prestazione di qualità del cervignanese Davide Bertoldi (6RL, 6BV, PG, 3BB, 6SO) e consegna al Camec Collecchio il quarto successo stagionale, arrivato con il risultato di 9-3. Una volata di sacrificio di Simone Calasso (3° inning) vale il primo punto del match, ma uscito Edoardo Acerbi (6RL, 5BV, 2BB, 7SO) il Sultan Cervignano ribalta l’incontro portandosi sul provvisorio 1-2 fino al complicato ottavo inning dove tra errori e basi su ball gli emiliani prendono il largo.

Il Comcor Modena si aggiudica gara uno del derby emiliano contro la Farma Crocetta vincendo con il risultato di 4-2 grazie alle prestazioni di Erik Soto (7RL, 3BV, 2PG, 2BB, 5SO) e del bullpen, che concede solamente una battuta valida in due riprese. I singoli di Romolo Pompilio (da due punti) e Giorgio Tamburrini (da un punto) spianano la strada all’attacco modenese, che allunga nel quinto. A mantenere in partita la Crocetta ci prova Federico Dentoni (doppio da due punti nell’ottavo inning).

Prova di forza impressionante del Cagliari, che sul diamante del Platform TMC Poviglio si aggiudica gara-1 sul punteggio di 14-2. Risultato mai in discussione, con i sardi che grazie ai 4 punti segnati alla prima ripresa e ai 7 punti alla terza non lasciano speranze alla squadra di casa. Da segnalare nel box di battuta Angioi, Andres Turino, Pestana (fuoricampo). Ben diversa invece la seconda partita di giornata, con l’equilibrio a far da padrone per tutto l’incontro. La spunta ancora Cagliari, che realizza così la doppietta di giornata con un sorpasso nelle ultime due riprese, nelle quali mette a segno 3 punti che consentono di portare a casa il match sul 5-3. Fatali i 3 errori di Poviglio, mentre ottimo Cuesta per i sardi nel box.

Anche Settimo si impone con una prestazione importante ai danni della Ciemme Oltretorrente. 16-1 il finale a favore dei padroni di casa, che chiudono virtualmente il match al 1° inning con un attacco da 8 segnature. Ulteriori 8 punti tra 3° e 5° inning determinano la fine anticipata dell’incontro, con Oltretorrente che riesce a segnare solo il punto della bandiera al 3°. Ben 14 le valide per Settimo. Sei punti nell’ottavo attacco di gara due evitano alla Ciemme Oltretorrente di lasciare Settimo Torinese con un cappotto. L’attacco piemontese non rende giustizia al dominio di Yoel Suarez (7RL, 2BV, BB, 11SO) segnando un punto (battuto da Federico Calvo) nel primo inning che non basta per mettere alle strette l’Oltretorrente. Angel Duno e Alvaro Montes imbrigliano l’attacco piemontese mentre quello emiliano si riorganizza e nell’ottavo completa un giro del lineup. Protagonisti nel 7-4 finale Filippo BianchiMichele Pomponi e Marco Ragionieri.

Un punto ciascuno segnato nelle prime tre riprese di gara uno consente al Padova di aprire nel migliore dei modi il turno pasquale, vincendo 3-2 contro i New Black Panthers di Ronchi dei Legionari. Nelle fila patavine protagonisti Enrique Hatma (singolo dell’uno a zero nel primo inning e fuoricampo del provvisorio tre a zero nel terzo) ed il lanciatore Giovanni Faccini, che controlla il match per quasi sette riprese complete, uscendo subito dopo aver incassato i due punti battuti da Marco e Luca Furlani.

Buona prestazione dei Campidonico Grizzlies che si impongono in trasferta a Senago per 2-1. Partita giocata sull’equilibrio tra le due squadre e sbloccata dai piemontesi al 2° inning grazie a Catalano, Marziale e Oldano, mentre il raddoppio arriva al 6° con Peloro e Carrera Lopez. Senago accorcia le distanze all’ultimo inning con un punto ma non basta. Prestazione maiuscola del lanciatore ospite Arcila Gonzalez. Stesso risultato (2-1) in gara due, questa volta maturato dopo dieci riprese, con entrambe le squadre che segnano soltanto con i corridori messi in base dal tie-breaker. A far muovere i corridori ci pensano Maurizio De Maria (doppio) e Matteo Oldano (singolo con due eliminati). Il Senago risponde con Matteo Armigliati, ma un doppio gioco battuto da Nicolò Milani ferma la rimonta. Il giovane Edoardo Zingarelli, protagonista lo scorso anno con la nazionale U18, raccoglie il primo successo personale in Serie A grazie a tre riprese (2 strikeout, una battuta valida ed un punto non guadagnato) in rilievo di Jose Rodriguez.

Partita lunga quella tra Itas Mutua Rovigo e Tecnovap Verona, che si chiude sul in favore degli ospiti per 15-11. Partenza a razzo di entrambe le compagini, con 2 punti per entrambe alla prima ripresa, ma i 4 errori complessivi del Verona fanno propendere l’inerzia dell’incontro a favore di Rovigo. Sugli scudi gli attacchi (17 e 18), con i fuoricampi di Gomez (Rovigo) e Rampo (Verona).

Vittoria sul filo del rasoio per Big Mat Grosseto sul campo della OM Valpanaro Bologna. Basta il punto segnato dai maremmani al 3° inning per consegnargli la vittoria, merito del doppio di Cinelli che spinge a casa Piccini, arrivato in prima base su errore dei bolognesi. Ottime le prestazioni di entrambi i partenti Sireus per Grosseto (vincente con 6 ip e 0 er), e Giorgi per gli Athletics (5.1 ip, 0 er). Più netto invece il secondo trionfo della Big Mat, che conquista lo sweep in terra bolognese sul punteggio di 8-0, complici anche 6 errori della difesa gialloverde. Da manuale Flores per i toscani, che concede solo 2 valide in 6 riprese, mentre nel box di battuta sono addirittura due gli home run battuti, rispettivamente da Diaz e Cinelli.

Partita da alto punteggio a Rimini dove il Mediolanum New Rimini di Mike Romano piega 12-9 il Longbridge 2000 che ha sciupato i cinque punti segnati nel primo inning. I romagnoli fanno la differenza nel quinto (quattro punti) e nel settimo (tre punti). Ai bolognesi non basta un grande Samuele Gamberini (4-5, 4PBC), artefice di un fuoricampo da due punti nel nono inning.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x