Connect with us

Hockey

Il Circolo Pattinatori Edilfox fa un sol boccone dell’Hp Matera (11-5 il risultato) e si conferma al quarto posto della classifica

Edilfox Grosseto-Hp Matera 11-5 (p.t. 6-2)

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Nacevich, Mount, Saavedra, Rodriguez, Biancucci, Paghi, Franchi, Cabella. All. Federico Paghi.

HP MATERA: Xiloyannis, Melillo; Santeramo, Piozzini, De Palma, Corrado, Clemente, Lampasona. All. Emanuele Santochirico.

ARBITRI: Roberto Giovine, Enrico Uggeri.

RETI: nel p.t. al 2’21 Rodriguez, 4’08 Saavedra, 7’11 Santeramo, 9’49 Saavedra, 15’52 Saavedra, 15’59 Saavedra, 19’50 De Palma, 21’50 Franchi; nel s.t.  0’18 Santeramo, 2’28 Santeramo, 4’30 Nacevich, 7’14 Mount, 9’45 Saavedra, 12’44 Mount, 14’26 Franchi, 23’32 Clemente.
NOTE: espulsione temporanea (2’): Mount nel p.t.; Paghi, Piozzini nel s.t. Esordio in A1 di Lorenzo Biancucci, classe 2003 e del portiere Paride Sassetti, classe 1987.

Il Circolo Pattinatori Edilfox fa un sol boccone dell’Hp Matera  (11-5 il risultato) e si conferma al quarto posto della classifica a quota dieci punti. La terza vittoria consecutiva dei ragazzi di Federico Paghi hanno messo sul binario giusto fin dall’inizio, affrontando il fanalino di coda con la voglia di divertirsi e di divertire il numeroso pubblico accorso nel centro sportivo di via Mercurio per applaudire la “Big Red Machine”. Il Matera, dopo un inizio tutto improntato sulla difesa, ha cercato dopo essersi trovata sotto di due reti di contrattaccare. Ne è ne venuta fuori una partita divertente che ha permesso al coach grossetano di dare spazio a tutta la rosa, con i debutti del portiere senese Sassetti e dell’attaccante grossetano Biancucci. Mattatore del match Pablo Saavedra, autore di cinque reti.

L’Edilfox inizia la partita aggredendo la zona del Matera con tiri da lontano: dopo venti secondi Mount manda alto sopra la traversa. Dopo un palo di Saavedra è Mario Rodriguez a scardinare la difesa ospite al 3’ con un missile dalla distanza che buca Xiloyannis. Al 5’ il Grosseto raddoppia: è capitan Saavedra a mettere in rete la palla riprendendo un tiro di Rodriguez rimasto nelle vicinanze del portiere. All’8’ il Matera accorcia le distanze nella prima azione offensiva: un fallo di Mount su Lampasona viene punito con il cartellino blù. Santeramo infila a mezza altezza alla sinistra di Menichetti la punizione di prima. De Palma e Lampasona mettono in apprensione la difesa grossetana in contropiede, ma Pablo Saavedra ristabilisce le distanze correggendo in rete un tiro di Paghi. La grande serata del capitano prosegue anche al 16’ con altre due reti nel giro di sette secondi che portano il Circolo Pattinatori sul 5-1. De Palma trova il secondo gol ospite, ma Alessandro Franchi firma il 6-2 con il quale si chiude la prima frazione nonostante un paio di belle opportunità per Cabella e Mount. Il Grosseto si ripresenta in campo dagli spogliatoi con il debuttante Lorenzo Biancucci, classe 2003, nel quintetto di partenza. Il ragazzo cresciuto nel C.P. prima delle esperienze di Follonica e Castiglione ha giocato sette  minuti e mezzo e s’è visto negare da Xiloyannis anche il primo gol.

Il primo squillo del secondo tempo è del Matera che manda in rete Santeramo, che al 3’ firma il 6-4 su una punizione diretta concessa per un fallo di Paghi. Rodriguez si vede parare un rigore a 3’15, ma Nacevich, servito da Biancucci, consente con un tiro da lontano all’Edilfox di riprendere il volo. E’ Mount, su servizio di Nacevich, a mettere in rete l’ottava pallina della serata. Il Grosseto, pur senza Rodriguez uscito precauzionalmente per un leggero infortunio, velocizza il gioco e diventa ancor più padrone del campo e con le segnature sotto porta di Saavedra, Mount e Franchi arriva a undici reti. A 3’45 Serse Cabella si vede parare una punizione di prima dal portiere Melillo dopo un fallo di Piozzini.

Il campionato si ferma fino al 27 novembre. Si riprenderà con il derby del Capannino tra Follonica e Grosseto. Una sfida che già da adesso promette emozioni.

Il commento di mister Federico Paghi – «Non era facile, era una partita con tante insidie. Siamo stati bravi a partire subito da cannibali contro un Matera che alla fine non ha regalato niente e che ha approfittato della nostra deconcentrazione per farsi sotto a inizio ripresa. Quando siamo ripartiti non c’è stata più storia. Adesso ci godiamo questi dieci punti e approfitteremo della pausa per lavorare bene e per recuperare Mario Rodriguez vittima di un piccolo infortunio. Abbiamo tre settimane e non sono preoccupato».

Paghi traccia anche un primo bilancio dopo cinque partite: «Penso che tanti esperti dopo cinque incontri pronosticavano per noi tre punti. Ne abbiamo fatti sette in più. Ma non dobbiamo fermarci ma continuare a divertire con questo gruppo fantastico. Il campionato è difficile ma noi ci siamo».

Il quadro della quinta giornata di Serie A1: Montebello-Bassano 2-2, Valdagno-Trissino 1-3, Sarzana-Forte dei Marmi 3-4, Correggio-Follonica 5-14, Engas Vercelli-Monza 3-2, Edilfox Grosseto-Matera 11-5, Sandrigo-Lodi 2-5.

La classifica: Trissino 15; Follonica 13; Forte dei Marmi 11;  Lodi, Edilfox Grosseto 10; Vercelli 9; Bassano e Sarzana 7; Montebello 5, Monza 4, Valdagno 3, Correggio 3, Sandrigo 2, Matera 0.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x