Connect with us

Calcio

Dilettanti, incontro FIGC Toscana-società della provincia di Grosseto. Si farà di tutto per annullare l’abolizione del vincolo sportivo

FIRENZE – Riunione in videoconferenza della FGIC Toscana , nella persona del presidente del comitato regionale Paolo Mangini con i presidenti delle società della provincia di Grosseto partecipanti ai campionati dilettanti maschili , femminili e giovanili.
Nell’ottica della politica di massima condivisione con le proprie società affiliate, riporta la lettera d’invito all’incontro, sulla base di quanto stabilito dal Consiglio Federale e dal Consiglio direttivo della LND, si è convenuto di dare il via ad una serie d’incontri in tutta la regione.

Per la provincia maremmana si è tenuta giorno 30 marzo. Tra gli argomenti maggiormente trattati , quello inerente al vincolo sportivo che , come è oramai noto, con la riforma dello sport voluta dall’ex ministro Spadafora entrerebbe in vigore dal 1 luglio 2022 e che ha scatenato un profondo malcontento nel mondo del calcio dilettantistico e in particolare della Lega Nazionale Dilettanti che è totalmente contraria all’idea.
Lo stesso Cosimo Sibilia , presidente della LND ha detto a chiare lettere che “ nel caso si arrivasse a rendere operativo questo disegno di legge, questa sarebbe una grave minaccia per l’esistenza del calcio dilettantistico a partire dalle scuole calcio”, con le società , aggiungiamo noi , che nel caso, dovrebbero ripensare a gestire i settori giovanili , le scuole calcio.

Il vincolo di tesseramento, costituisce un elemento essenziale di sussistenza per ogni singola società dilettantistica , – specificò in una nota al momento dell’approvazione del disegno di legge Spadafora-, e va mantenuto così come era stato concepito, diversamente per le società dilettantistiche sarebbe un grosso problema. Non esistono altre forme di indennizzo che possano surrogarlo.

Un grosso problema questo, che per quanto scaturito nella riunione di martedì ,la LND di conseguenza i comitati regionali , il mondo del calcio dilettantistico, vuole cercare di contrastare con tutti i mezzi leciti necessari prima della sua eventuale attuazione. Attuazione o meno della legge Spadafora che non vi è dubbio può essere lo snodo per il futuro del calcio dilettantistico. Per questo è assolutamente positivo il fatto che dal mondo del calcio dilettantistico, da coloro i quali fanno calcio tutti i giorni e sanno di cosa parlano, si senta la necessità di rimettere in gioco l’eventuale partenza di una legge, che è stata fatta da chi , ha affermato, che di calcio, di sport ,in assoluto “: non conosceva nulla”.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x