Connect with us

Calcio

Ampollini apre, il gioiello di Lombardi chiude: il Follonica Gavorrano batte 2 a 0 la Pianese

Angelo Lombardi

FOLLONICA GAVORRANO – PIANESE 2 – 0

FOLLONICA GAVORRANO (3-5-2): Ombra, Valerio, Dierna, Al. Zini (22’ st Bruni); Ampollini, Staiano (41’ st Rosini), Lombardi, Berardi, Papini; Mencagli (36’ st Vai), Tomassini (26’ st Apolloni).  A disposizione: Trombini, Farini, Usei, Lo Sicco, Luzzetti. All. Cacitti.

PIANESE (4-3-3): Wroblewski, Ambrogio (28’ st Lepri), Folino (1’ st Chinnici), Bernardini, Gagliardi, Islamaj, Marino (20’ st Remorini), Kondaj (28’ st Lattanzi), Arras, An. Zini, Mengali. A disposizione: Mazzi, Misimovic, Coccia, Tampwo, La Spada. All. Pagliuca.

ARBITRO: Peletti di Crema, coadiuvato dagli assistenti Mino di La Spezia e Manni di Savona.

RETI: 32’ Ampollini,  16’ st Lombardi.

NOTE: Mencagli fallisce un calcio di rigore al 12’; Arras colpisce il palo su rigore al 44’ st; concessi 2’ + 5’ di recupero; ammoniti Ambrogio, Lombardi, Staiano, Remorini, Dierna, Lattanzi, angoli 5 a 3 per il Follonica Gavorrano.

GAVORRANO  Buona la “prima” di mister Cacitti nel ritorno sulla panchina del Follonica Gavorrano: i padroni di casa infliggono un “britannico” 2 a 0 alla Pianese, stoppando a 11 i risultati utili consecutivi per la truppa di Pagliuca. Prova di carattere per il Folgav, che torna alla vittoria dopo un periodo difficile.

Prima parte di gara abbastanza bloccata, complice anche il primo vero caldo della stagione, con temperature ben più che primaverili. La scossa arriva al 12’ quando Papini crossa bene in area, con Mencagli bravo a prendere posizione e subire il contatto da rigore di un difensore bianconero. Meno preciso l’attaccante minerario nel tentativo di trasformazione, con il diagonale che termina a lato con Wroblewski spiazzato. La Pianese prova a condurre le operazioni con Zini che appare ispirato, ma ‘unico vero tentativo verso la porta mineraria arriva con Mengali, il cui sinistro si perde però alto sulla traversa. Il Folgav, passato lo scoramento per il rigore fallito, sale in grinta e qualità e dopo, aver reclamato un altro penalty per il presunto fallo di mano in area di Folino, si porta in vantaggio sul secondo corner battuto da Lombardi: Tomassini fa la sponda per l’accorrente Ampollini che gira di testa all’incrocio dei pali. Il vantaggio dà ulteriore sicurezza e tranquillità ai padroni di casa, con Dierna che, dopo aver chiuso tutti i varchi in difesa, si rende pericoloso sull’ennesimo corner per il Folgav: palla sull’esterno della rete. Squadre quindi negli spogliatoi con i minerari che, soprattutto nella seconda parte di frazione, hanno legittimato il vantaggio.

La ripresa si apre con una buona occasione per Andrea Zini innescato dall’assist del neoentrato Chinnici, però i padroni di casa non si scompongono e tornano ad essere pericolosissimi con l’indiavolato Papini al 13’ che, con un tiro a giro telecomandato, chiama al grande intervento Wroblewski: sul successivo corner, centrale il colpo di testa di Dierna. Al 16’ però arriva il raddoppio per i ragazzi di Cacitti: strepitoso Papini che raccoglie palla da un corner bianconero e conduce la transizione per 60 metri. La difesa della Pianese chiude in un primo momento, ma la sfera poi arriva sui piedi di Lombardi che insacca con una precisa parabola di destro. Gli ospiti accusano il colpo, Pagliuca prova con i cambi a dare nuovo impulso ma le migliori occasioni sono per Andrea Zini (l’ultimo a mollare per i suoi) che spedisce a lato dopo una bella serpentina e con Remorini, la cui punizione si spegne di poco alta sulla traversa. Il Follonica Gavorrano però chiude bene e anzi, sfiora il tris con l’incornata di Bruni che si stampa sulla traversa. Nel finale, l’ultimo sussulto è della Pianese che , al 44’ conquista un calcio di rigore;: lo specialista Arras, però, questa volta fa cilecca, colpendo il palo e, sulla respinta, anche Andrea Zini non inquadra lo specchio della porta. Scampato il pericolo, Dierna e compagni non corrono più alcun pericolo, portando a casa tre punti preziosi che sanno di vera e propria liberazione.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x