Connect with us

Altre notizie

Tari, tagli in bolletta nell’ultima rata di dicembre

Il Comune ha stanziato 1,9 milioni di euro per ridurre la tassa

Published

on

L’Amministrazione comunale ha stanziato 1,9 milioni di euro per ridurre la Tari, in vista dell’invio in questi giorni della bolletta relativa alla quarta rata con scadenza a dicembre. La cifra deriva per 1,5 milioni da risorse individuate in bilancio e per 400mila euro da risparmi legati alla virtuosa gestione dei rifiuti da parte dell’ufficio Ambiente.

Abbiamo scelto di destinare alla riduzione della Tari un terzo delle risorse proprie dell’Ente stanziate per fronteggiare l’emergenza sanitaria – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al bilancio, Giacomo Cerboni – Questo milione e mezzo rappresenta appunto il 30 per cento circa di quanto previsto entro i termini di bilancio per sostenere le categorie in difficoltà”.

Quasi 2 milioni di euro, dunque, che garantiscono un risparmio medio in bolletta del 5 per cento per le famiglie e le attività economiche e del 30 per cento per quelle attività che hanno subito la chiusura durante il lockdown in primavera.

In quest’ultimo caso – commentano il sindaco e l’assessore Cerboni – a beneficiarne sono 5859 utenze non domestiche su 7785, che addirittura avranno un saldo negativo, per cui il 75% delle utenze non abitative oltre a non dover pagare l’ultima rata Tari di dicembre, si ritroverà con un credito per il 2021. Ci rendiamo conto che questo intervento non risolve tutti i problemi, ma in un momento di difficoltà per tutti rappresenta un impegno concreto e non scontatoSenza dimenticare che il costo del servizio è passato da oltre 20 milioni nel 2016 a circa 15,5 milioni nel 2020, grazie a questa iniezione di liquidità. Questo significa che dal 2016 la Tari si è ridotta del 20 per cento per le famiglie e dal 21 al 25 per cento, a seconda delle categorie, per le attività economiche. Con queste risorse messe nel bilancio dell’Amministrazione, l’abbattimento per il 2020 per le attività sottoposte a chiusura arriva fino al 45% rispetto al 2016. Un dato che, seppur occasionale perché legato all’emergenza da Covid-19, dà la misura dello sforzo fatto da questa Amministrazione per dare un aiuto concreto ai cittadini”.

Abbiamo ottenuto questo risultato – dichiara l’assessore all’ambiente, Simona Petrucci – anche grazie a un’attenta gestione del piano dei rifiuti da parte dell’ufficio Ambiente. Abbiamo voluto dare un segnale forte e un aiuto concreto alle famiglie e alle attività più colpite dalla crisi. L’obiettivo è contenere i costi migliorando il servizio e in questi anni lo abbiamo fatto in maniera costante e progressiva, grazie anche all’installazione dei bidoni informatizzati che sta avvenendo in maniera sempre più capillare in tutta la città”.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x