Connect with us

Calcio

Pianese, la vittoria sfugge ancora: l’Albinoleffe agguanta nel recupero il 2 a 2 finale

Published

on

PIANESE – ALBINOLEFFE 2 – 2

 

PIANESE (3-5-2): Vitali 6,5, Cason 5,5, Dierna 6, Vavassori 5,5, El Kaouakibi 6, Figoli 6,5, Simeoni 6,5, Regoli 6, Seminara 6 (25’ st Carannante 6), Momentè 5 (1’ st Rinaldini 7), Udoh King 7 (42’ st Manicone sv). A disposizione: Fontana, Sarini, G. Benedetti, Carannante, Manicone. L. Benedetti, Scarlino, Montaperto, Tampwo. All. Masi.

ALBINOLEFFE (4-4-2): Abagnale 6, Gusu 5,5, Mondonico 6, Gavazzi 5,5, Canestrelli 6,5, Bertani  5,5 (24’ st Galeandro 6), Genevier 6,5, Quaini 5,5 (24’ st Nichetti 6), Gonzi 6 (20’ st Petrungaro 6), Sibilli 6, Cori 5,5 (37’ st Ravasio sv). A disposizione: Brevi, Pagno, Rasi, Riva, Calì. All. Zaffaroni.

ARBITRO: Saia di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Licari di Marsala e Micalizzi di Palermo.

RETI: 10’ st (rig.) Udoh King, 23’ st (rig.) Rinaldini, 39’ st Mondonico, 47’ st Canestrelli.

NOTE: serata umida, terreno buono; spettatori paganti 40 per euro 505 di incasso; ammoniti Dierna, Simeoni, Udoh King, Gusu, Carannante, concessi 1’ + 5’ di recupero.

GROSSETO Sfuma in pieno recupero il sapore della vittoria per la Pianese: avanti di due go grazie a due sacrosanti rigori, le zebrette vengono raggiunte nel finale dall’Albinoleffe (2-2) che sfrutta i gol di due difensori per uscire indenne dallo Zecchini.

Il primo tempo scorre via in modo abbastanza sonnolento: pochi squilli , con le due squadre che giocano prevalentemente a centrocampo e velocizzano poco l’azione: in questo senso si fanno sentire in casa bianconera le assenze di Catanese (squalificato) e Giacomo Benedetti.

Subito in apertura è El Kaouakibi a non sfruttare nel migliore dei modi una ghiotta occasione, colpendo male di testa, poi per ritrovare un’altra occasione si deve attendere la mezz’ora, quando Simeoni si avventa su una corta respinta della difesa spedendo però il pallone alto sulla traversa. L’Albinoleffe, ordinato e ben messo in campo, gira intorno all’esperienza e alla saggezza tattica di Genevier, e proprio il centrocampista al 32’ si crea uno spazio ai venti metri, ma la sua debole conclusione termina a lato. L’Albinoleffe cerca di alzare un po’ i giri del motore e al 37’ il frizzante Gonzi centra dalla sinistra per lo stacco di Cori, Vitali è però sicuro nel suo primo intervento della partita, bloccando la sfera. Sul finire di frazione l’Albinoleffe va vicinissimo al gol: sponda aerea di Cori che trova libero Canestrelli: tiro a botta sicura del difensore che chiama al super intervento Vitali, bravo a deviare in angolo con il piede.

A inizio ripresa mister Masi lascia negli spogliatoi il poco brillante Momentè in favore di Rinaldini e il cambio si rivela subito produttivo: al 5’ minuto il nuovo entrato si fa subito vedere incornando il cross di Cason: la palla si perde sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte Vitali è reattivo nel respingere il pericoloso cross basso di Sibilli, poi Seminara completa il salvataggio. Al 10’ minuto l’episodio che sterza la gara, cross lungo di Seminara proprio per Rinaldini che viene letteralmente travolto da un difensore bergamasco: rigore ineccepibile che Udoh King realizza spiazzando Abagnale. La Pianese vive il gol come una vera e propria liberazione, sfiorando subito il bis da azione da calcio piazzato e acquisendo maggiore sicurezza nelle proprie giocate: Udoh King, galvanizzato dal quinto gol stagionale, sfrutta fisico e spunto in velocità per mettere in difficoltà la meno coperta difesa ospite, mancando però in un paio di circostanze l’ultima giocata decisiva. Al 23’, a seguito di una insistita azione bianconera, grande spunto di Figoli che supera due avversari e viene steso ancora in area: secondo rigore per la Pianese, trasformato con un pregevole “scavetto” dallo scatenato Rinaldini. L’Albinoleffe però non ci sta e il finale si accende con il gol al 39’ che dimezza le distanze: fallo al limite dell’area di Dierna, lo specialista Genevier disegna una parabola quasi perfetta che sbatte sulla traversa e forse già oltrepassa anche la linea, ma ci pensa Mondonico, di testa, a togliere qualsiasi dubbio. Il 2 a 1, come detto, elettrizza il finale e scalda anche gli animi. L’Albinoleffe si getta in avanti, in modo anche disordinato ma efficace: per la Pianese la beffa si palesa in pieno recupero, quando Canestrelli, raccogliendo un cross tagliato dalla destra, mette alle spalle dell’incolpevole Vitali. Un successo svanito in volata per la truppa di Masi, un vero e proprio peccato per come si era messa la gara e per l’importanza che i tre punti potevano rivestire nell’economia della stagione.

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments




 

 

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x