Connect with us

Calcio

Grosseto, i top ed i flop del match contro lo Sporting Cecina

Published

on

TOP

Manto erboso. Un verde che ormai era dai tempi della Serie B che non vedevamo al “Carlo Zecchini”. Al momento l’intervento dell’amministrazione comunale sembra aver funzionato, il tempo poi ci darà la sicurezza.

Ritorno al successo. Dopo il pari di domenica e la sconfitta di mercoledì di Coppa Italia c’era bisogno di una vittoria. L’avversario di giornata non era certamente insormontabile, ma vincere non è mai scontato.

Boccardi. Entrato a partita in corso si è reso subito pericoloso. Frizzante, ha messo spesso in difficoltà i diretti avversari. Un assist ed un gol per una domenica da ricordare.

FLOP

Spettatori. Nonostante il Grosseto veleggi in prima posizione con un +5 sul Fucecchio gli spettatori sono sempre più latitanti al “Carlo Zecchini”. Curva pressoché semideserta e tribuna non certamente affollata. Questo è uno dei grandi mali di questa stagione in casa biancorossa.

La crisi del calcio. È al limite della decenza presentarsi con tutto rispetto per il Cecina, al “Carlo Zecchini” e nelle prossime partite con una squadra di ragazzini. Questo significa comunque falsare un girone. Cosa diranno quelle squadre che hanno perso punti contro i rossoblù? Evidenza di un calcio che ormai non gira più come dovrebbe.

Infortunio Camilli. Speriamo non sia niente di grave, ma il rischio ricaduta del precedente infortunio è molto forte. Un’ulteriore lunga assenza sarebbe pesante sul fronte offensivo dopo la partenza di Pirone.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
2 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Siamo di fronte al classico cane che si morde la coda.
L’ambiente è depresso dopo anni di delusioni, in più non vede davanti quella solidità di progetto che sia in grado di far sognare e creare entusiasmo.
Non dimentichiamoci che l’anno scorso a inizio progetto si fecero oltre mille abbonati , quindi la città aveva risposto presente ( certamente una stagione così negativa non ha aiutato ).
Dall’altro lato però , una così evidente disaffezione non invoglia certo a dare maggior solidità al progetto stesso.
Come si esce da questo circolo vizioso? per me in un solo modo , ovvero aiutando i Ceri, che sono stati lasciati soli da tutte le altre realtà territoriali e in più hanno perso anche lo sponsor del Camilli. Senza un sostegno del territorio io credo che di strada ne possiamo fare poca ma spero di sbagliarmi.

Non credo onestamente che le poche presenze di oggi allo Zecchini possano far parlare di flop, in quanto per flop di solito s’intende un insuccesso inatteso, mentre in questo caso non c’è proprio niente di sorprendente. Essere primi in un campionato così non è di per sé condizione tale da suscitare chissà quale interesse e richiamare fiumi di spettatori, prova ne sia la gara di oggi dove il Grosseto ha (inevitabilmente) maramaldeggiato contro una squadra che arrancherebbe anche in Promozione. Penso inoltre che anche le incertezze sul futuro che attende il Grifone e la sostanziale assenza di prospettive di crescita significativa e di ritorno a livelli accettabili abbia un peso non indifferente riguardo allo scarso seguito e al poco entusiasmo.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: