Connect with us

Calcio

Coppa Bruno Passalacqua, le pagelle di Orbetello – Monterotondo: Tinti l’uomo della rimonta, Niccolaini trascinatore. Falzone e Ruggiero non bastano

Published

on

Orbetello: 

Costagliola 4,5: 4 gol subiti, 3 dei quali per colpe proprie. Per sua fortuna l’Orbetello compie l’impresa ma la situazione si era clamorosamente complicata. 
Bosi 5,5: Giommoni e Guareri lo puntano spesso, cerca di cavarsela con le buone e le cattive spesso arrangiandosi come può. (dal 27’st Francesco Cecconi 6,5: entra bene in campo piazzandosi a destra in difesa e spingendo con continuità)
Naitana 6: nel primo tempo viene puntato costantemente da Falzone, senza spingere. Nella ripresa sale di tono ed aiuta la sua squadra ha completare la rimonta.
Barbini 5,5: prova a combattere in mezzo al campo nel primo tempo. Spesso costretto a rincorrere non riesce ad essere lucido come dovrebbe. (dal 30’st Del Sarto 6,5: il suo ingresso è fondamentale. Entra in attacco ed aiuta la squadra a costruire il pareggio)
Ceccarelli 6,5: tiene bene in difesa dove non corre rischi dalla sua parte, trova il gol del 4-2 che riapre la gara.
Tinti 6,5: nel primo tempo spiana la strada al gol del 2-1 ma è l’uomo della provvidenza. Non gioca una grande partita ma è lui a siglare il gol del 4-4 che regala la qualificazione con un grande stacco aereo. 
Bitu 6,5: spinge bene sia sulla destra sia sulla sinistra, si divora un’occasione nella ripresa ma non influisce per usa fortuna sul risultato. 
Niccolaini 7,5: trascinatore. Si carica sulle spalle la squadra, trova una traversa nel primo tempo. Trova il gol su punizione e sforna due assist decisivi. Leader.
Micoli 6,5: si prende sulle spalle tutta la squadra con continue sgroppate in avanti. Prezioso sia nei duelli aerei sia per far respirare i suoi. 
Gargelli 5,5: nel primo tempo si schiaccia troppo sulla linea difensiva con l’Orbetello che si abbassa drasticamente e subisce il poker del Monterotondo. Nella ripresa sale di tono e prova a costruire manovre interessanti in avanti. 
Pieri 6: trova un gran gol nel primo tempo che regala il momentaneo vantaggio ai suoi. Si eclissa un po’ nella ripresa dove sulla sinistra combina poco. 

Allenatore Murri 6: se la vede brutta nel primo tempo. Agguanta la qualificazione all’ultimo respiro al termine di una partita pazza. Ma con il Gavorrano ora servirà molto di più di questo…

Monterotondo:

Domenichini 6: subisce 4 reti ma salva il risultato in altre circostanze. Poche colpe.
Barbieri 6: è solido in difesa e spinge con continuità. Buona prova.
Lami 6,5: concentrato in difesa, concede pochissimo agli avversari. Esce nel finale quando forse sarebbe stato utile sulle palle inattive. (dal 40’st Bucci: Sv)
Salvadori 6: gioca bene in mezzo al campo, tanti palloni toccati e tanta corsa. 
Ruggiero 7,5: viene ammonito ma non ne risente. Gioca una partita pressoché perfetta senza sbavature e con continui recuperi difensivi da 10. Peccato che sia stata la sua ultima apparizione.
Costa 7: tiene bene in difesa infatti la sua squadra subisce rete su palle inattive. Suoi i saluti che mettono in cristi Costagliola.
Falzone 7: continua spina nel fianco. Corre e punta gli avversari continuamente. Trova il gol del momentaneo 2-1 con un destro preciso e chirurgico che sorprende Costagliola.
Menini 6: gioca in modo ordinato in mezzo al campo giocando al massimo a 2 tocchi. Preciso e sicuro non butta mai il pallone. (dal 27’st Lala 5,5: non un grande impatto sulla sinistra. Cecconi lo annulla e lui finisce col creare poco e nulla nei minuti conclusivi)
Didato 6: tanto lavoro di sponda per i compagni. Prezioso riesce a far salire la squadra in avanti. Dalla sua uscita, il Monterotondo abbassa clamorosamente il baricentro. (dal 17’st Annoni 5,5: non entra bene in partita, perde tanti palloni che danno il via alle ripartentenze dell’Orbetello)
Guareri 6,5: tanta qualità fra le linee, sicuramente uno dei più positivi della gara. Serve a Falzone il pallone del 2-1 ma dimostra di avere qualità da vendere e da distribuire a tutti.
Giommoni 6,5: prima da ala e poi da terzino dimostra di poster duttilità tattica e anche buona tecnica. Suo il gol del momentaneo 4-1, per sua sfortuna, inutile.

Allenatore Lami 6,5: la squadre getta alle ortiche la qualificazione al 93′ su un episodio dubbio (la punizione fischiata sembrava non esserci). Resta il fato che il Monterotondo è una delle poche squadre ad aver bene impressionato, ma la panchina corta e i ricambi non all’altezza dei titolari hanno fatto la differenza con l’Orbetello e soprattuto con il Grosseto dove conduceva la gara fino a 5 minuti dal termine. Rammarico.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x