Connect with us

CAMP. NAZ. DILETTANTI

Gavorrano da libro cuore. Ropolo l’eroe scacciacrisi

Published

on

E’ stato il protagonista della giornata, insieme a tutta la squadra. E’ grazie al suo colpo di testa che il Gavorrano, supera per 1 – 0 il Foligno e fa un ulteriore passo avanti in classifica, con l’obbiettivo di centrare velocemente la salvezza, senza troppe difficoltà. Il difensore Paolo Ropolo, è contento. Lo si intuisce al termine della gara, quando parla della sua prestazione, per due motivi. Il primo: con la sua rete, arriva la vittoria. Il secondo, non è meno importante. Finalmente si mette alle spalle un brutto periodo della sua carriera, quando in procinto di passare alla Lucchese, s’infortunò gravemente. Da quel momento sono trascorsi duri mesi di recupero fisico e mentale prima di tornare al cento per cento a giocare per 90′. Ma tutti sembravano essersi dimenticati di lui, fino a quando è arrivata la chiamata del Gavorrano “Paolo abbiamo bisogno di te “ gli hanno detto e lui non ci ha pensato due volte ed è tornato ad allenarsi e a dare il suo contributo come sempre, fino alla partita di domenica, quando ha suggellato, così come tutta la squadra maremmana, al termine di una bella prestazione, con il suo goal, il successo sul Foligno “ Sono contento della partita. Di essere tornato e di avere dato il mio contributo alla squadra, che secondo il mio parere è una grande squadra e non merita di essere in questa situazione” Ropolo racconta la rete “ All’inizio non ci credevo neanche io, visto che non ho tanto feeling con il goal. Appena è arrivata la palla, ho chiuso gli occhi e l’ho messa dentro. Ringrazio il Gavorrano che mi ha dato questa possibilità. Sono stati mesi molto difficili. Sono stato fermo parecchio e ho ripreso ad allenarmi a dicembre. Ho avuto la spazio due domenica fa e questa domenica e sono felice di avere fatto una bella prestazione” I numeri della gestione Nofri, parlano tutti a favore del tecnico perugino. Da quando è arrivato a novembre sulla panchina dei minerari, mister Nofri ha collezionato dodici risultati utili con cinque vittorie e sette pareggi. Su sedici partite giocate le sconfitte sono state quattro. Sono numeri importanti, che parlano di una squadra in salute che ha saputo calarsi nella realtà di un campionato difficile ed equilibrato come quello di serie D. Mister Nofri, ha cambiato completamente il volto della sua formazione, plasmandola in modo tale da scendere in campo con una atteggiamento agonistico più aggressivo, che ha avuto la conferma nella gara giocata proprio con il Foligno. Il Gavorrano nonostante le cinque assenze, ha giocato con la stessa intensità per tutta la gara, tanto da non fare rimpiangere chi non c’era. D’altra parte mister Nofri è un esperto in salvataggi. L’allenatore umbro è stato chiamato sulla panchina del Gavorrano con questo scopo e sta facendo egregiamente quello che gli è stato chiesto. Portare in salvo il Gavorrano, in modo da programmare la stagione futura il prima possibile. E come ha sempre ricordato mister Nofri “Voglio una squadra operaia, senza troppi fronzoli, che badi al sodo. Solo così ci potremo salvare” e aggiunge “ Vincere con il Foligno era per noi una partita fondamentale per dare ossigeno alla classifica e trovare le convinzioni in quelle che sono le nostre possibilità. Eravamo in emergenza, ma c’è stata una grande partecipazione e sacrifico dei giocatori che hanno sostenuto l’attacco. Dobbiamo continuare ad interpretare bene la partita in questo modo. Sopratutto per la cattiveria agonistica, la corsa, la determinazione e il sostegno dei giocatori l’uno per l’altro. Ci manca qualche vittoria che ci avrebbe permesso di stare più tranquilli e guardare il futuro con più serenità. Ancora siamo li e abbiamo ancora gare difficili che ci aspettano a partire da quella di domenica prossima con il San Giovanni Valdarno”

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x