Calcio Promozione

Promozione: il punto sul campionato, ride solo il San Donato. Male le altre, primo ko per Minucci

Nella foto il San Donato 2016/2017

Grosseto. Nel diciottesimo turno di Promozione solo il san Donato è riuscito a vincere, mentre le altre tre formazioni maremmane sono state tutte battute in trasferta. Il San Donato, al Michele Burioni, ha battuto 1-0 la Geotermica prendendosi la rivincita della gara di andata persa a Larderello.

I biancoverdi sono andati in vantaggio dopo nove minuti con un autogol del portiere Mazziotta. Nel primo tempo la gara è stata equilibrata, ben giocata da entrambe le squadre ma con poche occasioni da gol. Nella ripresa invece sono stati maggiori i pericoli per i due portieri ma il risultato è rimasto lo stesso grazie al quale la squadra di Cinelli rimane salda al terzo posto. L’Albinia, pur giocando una buona partita, ha perso a Fuccechio sul campo della seconda i classifica per 3-1. La rete di Coli su rigore, giunta al 26, sembrava di buon auspicio. Ma in meno di 10 minuti i padroni di casa ribaltavano il risultato. Nella ripresa la squadra di Minucci non è riuscita a recuperare lo svantaggio, all’84’ è stato espulso il portiere rossoblù Beligni e nei minuti di recupero è giunta anche la terza rete firmata da Scialpi.

Il Manciano invece, ad Acciaiolo ha perso 1-0 nella ripresa lamentando i soli cali di concentrazione. I biancorossi rimangono al penultimo posto e stanno sprecando troppe ghiotte occasioni per risalire in classifica. Brutta e pesante sconfitta del Fonteblanda, battuto a Livorno 3-1 dall’Armando Picchi. Una sconfitta che non rispecchia fedelmente la gara, anche se i labronici hanno meritato i tre punti. I neroverdi, sotto di due reti dopo 11 minuti, avevano reagito accorciando le distanze al 30 con Ingrossi. Ma poco dopo Cutroneo (autore di una tripletta) segnava il gol del 3-1. Nella ripresa la squadra maremmana tentava di recuperare esponendosi alle offensive dell’undici Amaranto che trovava per altre due volte la via del gol.

Daniele De Angelis

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.
































[sg_popup id=1]