Basket Ultimissime Altri Sport

La Gea Grosseto travolge l’Asciano nella seconda di serie D

Matteo Perin (Gea Grosseto)

GEA BASKETBALL GROSSETO-BANCA CRAS ASCIANO 76-47

GEA GROSSETO: Canuzzi 10, Bocchi, Zambianchi, Perin 19, Romboli 3, Morgia 7, Furi 2, Ricciarelli 9, Santolamazza, Roberti 23, Piccoli 1, Tattarini 2. All. Pablo Crudeli.

BANCA CRAS ASCIANO: Falcai 2, Falchi 3, Fatucchi 7, Carapelli 8, Sabia 8, Frati 6, Mucci, Casini 10, L. Losigo, R. Losigo 1, Benocci 2. All. Riccardo Locatelli.

ARBITRI: Contu di Pisa, Mannucci di Livorno.

PARZIALI: 20-15, 41-29; 61-37

NOTE: uscito per falli Casini (a 3’44 del 4°t); tiri da tre punti Grosseto 2/12, Asciano 6/15;   tiri liberi Grosseto 21/32, Asciano 6/12. Esordio in serie D di Cesar Bocchi, classe 2001.

La Gea Basketball Grosseto supera a pieni voti anche l’esame Asciano, travolto al Palasport di via Austria nella seconda giornata del girone A di serie D con un 76-47 che non lascia spazio ad interpretazione. I ragazzi di Pablo Crudeli hanno interrotto la striscia di cinque vittorie in gare ufficiali dei senesi tra Coppa e campionato con una bella prova di forza, con un attacco da quasi venti punti a frazione ed una difesa che ha limitato al massimo una formazione che in questo inizio stagione si è distinta per continuità di rendimento. Sugli scudi in casa maremmana Jacopo Roberti, top scorer con ventidue punti (quindici nella prima metà gara) e Matteo Perin, che si è fermato a 19. Tutta la squadra ha comunque giocato sopra le righe, a conferma delle grandi potenzialità del gruppo.

«Quando giochiamo con determinazione – ha commentato il coach Pablo Crudeli – siamo una squadra davvero forte. Certe volte però ci rilassiamo e permettiamo agli avversari di rifarsi sotto. Dobbiamo essere sempre aggressivi in difesa per dare il massimo anche in attacco. Sono contento di aver fermato a 49 una bella formazione come Asciano».

«Per adesso comunque va tutto bene – prosegue – Abbiamo messo il risultato presto al sicuro e questo mi ha consentito di giocare quindici minuti con due under 18 sempre in campo».

La Gea ha preso in mano la partita fin dal primo quarto. Asciano è riuscito solo a firmare un  sorpasso a 3’47 sul 10-11 poi Morgia, con una bomba, e Perin hanno rimesso a posto le cose portando Grosseto sul 15-11. Trascinati da Roberti (8 punti nei primi 10′) i grossetani hanno chiuso poi il primo quarto  sopra di cinque.

Nel secondo periodo la Gea allunga fino al 30-20, ma i senesi lottano e si riportano fino al 33-29. Con un nuovo break, però, la squadra di Crudeli riallunga fino al 41-29 sul tabellone all’intervallo lungo. Di Perin, Roberti e Furi  i primi sei punti della terza frazione, che a 6’55 dalla fine garantiscono un vantaggio di venti lunghezze (49-29). Fattucchi e Casini provano a svegliare l’Asciano, ma la Gea continua ad essere un rullo compressore, che arriva ad un vantaggio di 28 punti (61-33), prima di andare all’ultimo riposo sul 61-37. Nell’ultimo quarto Crudeli dà spazio a tutta la rosa con Bocchi, all’esordio, e Piccoli che fanno la loro parte e contribuiscono ad allungare la forbice fino a 29 punti.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.