Altri Sport Basket

La Gea Basketball debutta in Coppa Toscana espugnando il parquet di Cecina

BASKET CECINA-GEA GROSSETO 59-77

BASKET CECINA: Dei, Fratio, Giannetti 14, Nencini 3, Cini 2, Onog 4, Bini 9, Filmay 2, Elmi 5, Arzilli, Guglielmi 7, Bruci 3. All. Giammalva.

GEA GROSSETO: Canuzzi 4, Bassi, Zambianchi 8, Perin 22, Tamberi, Furi 6, Ricciarelli 4, Burzi 1, Santolamazza 12, Roberti 18, Piccoli 2. All. Crudeli.

ARBITRI: Pastorelli e Cavasin.

PARZIALI: 21-17, 33-43, 48-61.

Esordio vincente nella Coppa Toscana di serie D per la Gea Basketball Grosseto, che espugna (77-59) il parquet del Basket Cecina. Pronostico dunque rispettato anche se la gara si è incanalata per il verso giusto solo dalla seconda frazione con un parziale maremmano di 22-0 che ha tagliato le gambe ai padroni di casa. Il Cecina ha iniziato meglio il confronto della Gea, trovando spazi nella difesa del quintetto schierato da Pablo Crudeli (Furi, Perin, Santolamazza, Roberti Zambianchi) tanto da chiudere i primi dieci minuti avanti di quattro punti. Dal secondo tempino, però, la partita ha cambiato padrone: pur continuando ad utilizzare un solo schema, i grossetani hanno impresso un ritmo diverso al gioco e questo ha permesso di mettere la freccia su Cecina che era riuscito a prendere anche qualche punto di vantaggio prima del break della Gea, che si è portata dal 21-31 al 43-31. Santolamazza e compagni hanno conservato il vantaggio ottenuto, allungando leggermente negli ultimi due quarti.

I livornesi, alla prima uscita ufficiale nella nuova categoria hanno dimostrato di avere i mezzi per poter disputare un tranquillo torneo di mezza classifica. I ragazzi di Pablo Crudeli, che si sono presentati in campo con quattro under 18 per le assenze di Morgia, Contri, Bambini, Romboli, Tattarini, Giovacchini, sono apparsi un po’ indietro di condizione, ma lavorando e trovando il ritmo gara possono togliersi delle belle soddisfazioni potendo contare su un organico sicuramente rinforzato rispetto allo scorso anno.

Ottimo il ritorno in Maremma di Matteo Perin e Jacopo Roberti, autori di quaranta punti totali, che hanno a tratti fatto la differenza. Buono approccio anche alla gara dell’altro neoacquisto, l’orbetellano Gabriele Canuzzi.

Nell’ultimo quarto di gara il coach argentino della Gea ha schierato contemporaneamente gli under 18 e la risposta è stata più che positiva, con Burzi e Piccoli che sono andati anche a punti.

La Gea avrà comunque modo di migliorare gli schemi e di trovare la giusta condizione già dal confronto di mercoledì sera (alle 20) al Palasport di via Austria contro il Donoratico, l’ex squadra di Crudeli, che scenderà a Grosseto per riscattare la sconfitta casalinga subita contro il Valdicornia (58-65).

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.