Calcio Prima Categoria

Il punto dopo la quarta giornata in Prima Categoria: Quercegrossa primo alla sosta

Nella foto il presidente del Quercegrossa Luigi Mori

QUERCEGROSSA A PUNTEGGIO PIENO, GRACCIANO E SCARLINO DI RINCORSA Termina il primo scorcio di stagione in Prima Categoria, con il campionato che domenica osserverà una domenica di stop. Tempo quindi di primi bilanci, seppur naturalmente parziali visto l’esiguo numero di gare giocate. Solitario in vetta il Quercegrossa, che inanella il quarto successo consecutivo: con il Pianella risolve la pratica nel primo tempo Redditi che, con una tripletta, balza in testa alla classifica cannonieri. Cinque i gol già messi a segno dall’ex Ponte d’Arbia. In doppia cifra di punti troviamo anche Scarlino e Gracciano, corsare di misura a Chianciano e Alberese. Il team di Romagnoli, che ancora non ha subito gol, riesce a spuntarla nonostante le tante defezioni, con il primo gol di Lorenzo Paradisi, mentre per i senesi è il solito Nencini a risolvere la contesa. Il Manciano sente aria di playoff inguaiando però il Sant’Andrea, unica formazione ancora ferma al palo: la dominatrice dello scorso campionato di Seconda Categoria deve ritrovare convinzione nei propri mezzi e anche un pizzico di fortuna per iniziare a macinare punti, visto che ancora la situazione è ampiamente risolvibile. Pari in bianco per il Fonteblanda contro il San Quirico, con i neroverdi che mantengono l’imbattibilità ma che aspettano i gol del reparto avanzato, mentre tra le altre senesi spiccano i successi esterni di Fonte Belverde e Amiata e i tre punti conquistati dal Torrenieri sull’Argentario, che subisce così il primo ko. Nel girone F passa una sosta tranquilla il Massa Valpiana che ritrova i tre punti contro il Montelupo: a togliere le castagne dal fuoco, dopo due sconfitte, ci pensa il solito Monterisi.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.