Calcio Prima Categoria

Figc: premiati con la Benemerenza Rossano Giannerini, Antonio Papa e Paolo Santamaria

A sx Giannerini, al centro Rossi e a dx Papa

Grosseto. E’ stata consegnata lo scorso 5 luglio la targa alla memoria, con la Benemerenza in qualità di Dirigente della LND a Paolo Santamaria, dirigente sportivo scomparso prematuramente alcuni mesi fa. Nei locali della Delegazione provinciale della FIGC grossetana, alla presenza del consigliere regionale Gianni Canuti e del delegato provinciale Agide Rossi, durante una cerimonia breve, ma molto sentita e partecipata, è stata consegnata alla moglie Anna e al fratello Luciano, la targa rappresentativa della Benemerenza per Dirigenti FIGC in memoria di Paolo. Il prestigioso riconoscimento era stato assegnato all’indimenticato dirigente sportivo, durante l’annuale riunione che la FIGC e la LND tengono a Roma a fine giugno, per assegnare i riconoscimenti ai dirigenti sportivi che si sono distinti durante il percorso sportivo-dirigenziale. Alla cerimonia tenutasi a Roma lo scorso 23 giugno, alla presenza del commissario della FIGC Roberto Fabbricini, del presidente della LND Cosimo Sibilla e del presidente del settore giovanile della FIGC Vito Tisci, oltre che Paolo Santamaria, sono stati premiati con le Benemerenze, il Giudice sportivo territoriale di Grosseto Rossano Giannerini e il dirigente della società Sauro, Antonio Papa.

Il delegato provinciale Agide Rossi ricordando la persona di Paolo Santamaria dice: “Paolo, oltre che essere un ottimo dirigente, era una persona molto buona e sempre disponibile. Era uno che conosceva il territorio a 360 gradi e quindi conosceva molte realtà calcistiche della nostra provincia. In diverse occasioni ho avuto modo di parlare con lui di problematiche sportive che era venuto a conoscenza. Una persona davvero indimenticabile che ha lasciato un vuoto nel mondo dello sport”.

Anche il Consigliere regionale Gianni Canuti ricorda così: “Paolo Santamaria era un ottimo dirigente e conoscitore del calcio dilettantistico provinciale. Questo riconoscimento alla memoria è un segno tangibile di quanto ha seminato positivamente durante la sua carriera”.

La carriera sportiva di Paolo Santamaria era iniziata molti anni fa nella dirigenza della società Rispescia. Poi, nel 1998 entra a far parte del Comitato provinciale della FIGC grossetana diventando Commissario di campo. In seguito, è Commissario di campo per la LND regionale, incarico che ricopre ininterrottamente, a parte una parentesi di due anni presso la LND di serie D, sino alla scomparsa. 

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.