Altri Sport Ciclismo

Ciclismo, Brunacci 63° alla Maratona delle Dolomiti. Bene il gruppo della Sbr3

Grande prestazione per la Sbr3 alla Maratona delle Dolomiti. Alla più prestigiosa gran fondo ciclistiche a livello internazionale c’erano 9000 ciclisti da tutto il mondo, tra cui anche 12 atleti della squadra maremmana che si sono distinti sulle salite della Val Badia. Dei 12 atleti, quasi tutti impegnati nel percorso più lungo e duro (138 chilometri con 4200 metri di dislivello), a farla da padrone è stato ancora una volta “capitan” Roberto Brunacci, sessantatresimo assoluto e secondo di categoria con il tempo di 5 ore 20’: mai nessun atleta della provincia aveva ottenuto un risultato simile in un contesto del genere. A batterlo, in categoria, solo Mauro Gianetti, professionista dal 1986 al 2002 e medaglia d’argento ai campionati del mondo 1996 di ciclismo a Lugano. Dietro Brunacci si sono posizionati Marco Baldo autore di un’ottima prova che conferma il tempo ottenuto nel 2017 e Flavio Municchi, anch’egli sugli scudi dopo una stagione di soddisfazioni in gare lunghe come la Nove Colli e la Sportful. Andrea Catani, nuovo acquisto Sbr3, ha convinto col suo tempo di 6 ore e 11 minuti confermando le note caratteristiche di lunghista di esperienza. Ottimi gli esordi alla Maratona dles Dolomites di Gianni Giannotti e di Michele e Gilberto Nelli. Sempre nel percorso lungo, nota di merito per Daniele Gubbiotti e Massimo Iafrate alla loro ennesima presenza sulle durissime asperità trentine. Al percorso corto, denominato Sella-Ronda, di 55 chilometri, hanno partecipato Emma Raffi, ottima terza di categoria, ed Alessandro Santamaria e Giuseppe Giannotti.