Coppa Italia: Grosseto battuto a Pordenone 5 a 2

Il Pordenone fa festa a fine incontro (dal sito ufficiale del Pordenone)

Marcatori: pt 9′ Berrettoni, 15′ Arma, 25′ Berrettoni, 38′ Arma (rig.); st 6′, 9′ (rig) Falconieri, 47′ Stefani (rig.).

PORDENONE (4-3-1-2): Tomei; Pellegrini, Stefani, Ingegneri (st 8′ Zavan), Semenzato; Buratto, Burrai, Cattaneo (st 20′ Suciu); Berrettoni, Arma, Pietribiasi (st 38′ Azzi). A disp.: D’Arsiè, Uliari, Broh, Salamon, De Anna, Martignago, Raffini. All. Tedino.
GROSSETO (4-1-4-1): Cancelli; Clemente (st 8′ Lombardi), Sbardella, Vecchi, Guidotti; Lisai; Del Duca, Navas, Draghetti (st 17′ Scarpi), Falconieri; Varfaj (st 28′ Lanzillotta). A disp.: Galizia, Bartalucci, Fanciulli, Mancianti, Majuri, Minucci. All. Cari.
ARBITRO: Zanonato di Vicenza. Assistenti: Michieli e Nocenti di Padova. Quarto uomo: Lorenzin di Castelfranco Veneto.
NOTE: ammoniti Varfaj, Lombardi, Falconieri. Angoli 9-2. Un migliaio di spettatori. Recupero: pt 0′; st 3′.

Pordenone. Con una partenza super il Pordenone liquida senza troppe difficoltà un Grosseto che dimostra di essere ancora indietro nella preparazione.
Di buono per i maremmani solo la reazione avuta nei primi minuti della ripresa, quando i padroni di casa hanno abbassato il ritmo dell’incontro.

Primo tempo. Pronti via e i neroverdi si gettano subito all’attacco e al 9′ riescono a passare in vantaggio con Berrettoni che dopo un azione personale lascia partire un fendente su cui Cancelli non può fare niente.
I padroni di casa non mollano e tre minuti più tardi colpiscono un clamoroso palo sempre con un indiavolato Berrettoni.
Passano solo sei minuti ed è l’ex Pisa, Arma, che raccoglie di testa un cross di Cattaneo per il gol del 2 a 0.

Gli ospiti sono spaesati e i neroverdi non fanno sconti, ancora una volta con Berrettoni che mette a segno il 3 a 0.
Per il Grosseto diventa durissima al minuto 38 quando Pietribasi viene steso in area. Non ci sono dubbi per il direttore di gara, Zanonato, è calcio di rigore.
Dal dischetto si presenta Arma per il gol del 4 a 0 con cui si chiude la prima frazione di gioco.

Secondo tempo. Reazione di orgoglio dei maremmani che al minuto 6 accorciano con Falconieri dopo un azione personale e al 9^  con lo stesso giocatore a realizzare un penalty, dopo fallo causato su Lisai.
I ritmi del match si abbassano notevolmente e comincia la girandola delle sostituzioni. Nel finale, al secondo minuto di recupero, è Stefani a fissare sempre su calcio di rigore, il risultato sul 5 a 2 definitivo.
Il Pordenone passa e sfiderà in trasferta la Ternana.

16 Comments
  1. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Se il buon giorno si vede dal mattino…..inizia la scalata verso la lega Pro…..ah se mai!!!

  2. Dario 3 anni ago
    Reply

    Facciamo la D che è meglio…senno la vedo bigia….

  3. Corrado 3 anni ago
    Reply

    È andata meglio di quanto avevo pronosticato in un precedente post (scrissi, allora, che avremmo perso con 6 reti di scarto)…

  4. sportivo 3 anni ago
    Reply

    buona la prima

  5. Bailon 3 anni ago
    Reply

    Chi ben comincia è a metà dell’opera…. per vincere trionfalmente questa Serie D.
    questa volta di chi è la colpa?

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      Ma come di chi è la colpa?!?!?!… io direi senz’ ombra di dubbio dell’assenza di risposte positive da parte del TERRITORIO e ovviamente delle BANCHE… che diamine!!!!

  6. orgoglio maremmano 3 anni ago
    Reply

    Scaricare sui giocatori e lo staff tecnico l’astio che c’e’ nei confronti della societa’ non mi sembra corretto, anzi vanno sostenuti ancora di piu’, e battute sul risultato di ieri mi sembrano fuori luogo. Se poi si vuol prendere per buona una partita contro una squadra di serie superiore che lo scorso anno ha perso contro il Pisa i play off avanti di 11 giorni nella preparazione ed a ranghi completi, noi con al massimo 4/5 giorni di preparazione con giocatori arrivati 1 o 2 giorni prima e che a fatica si conoscono, viaggio di almeno 6 /7 ore di pulmann, e che comunque ha dato se non altro dimostrazione di carattere, fate voi, se questo vi rallegra sono contento per voi

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      A me quanto accaduto a Pordenone non mi rallegra né mi rattrista, mi lascia totalmente indifferente, dal momento che non riguarda il Grosseto, ma la squadra del Sig. Pincione & C.

    • Grifo65 3 anni ago
      Reply

      x orgoglio maremmano! i giocatori non entrano minimamente nel nostro astio! semplicemente questa proprietà non ci rappresenta e di conseguenza neppure la squadra di calcio che non sentiamo nostra! è chiaro il concetto? per me ieri il Grosseto non ha giocato, perchè non esiste!

  7. grifos 3 anni ago
    Reply

    Ma i super acquisti annunciati per la scorsa settimana???parole parole parole

  8. orgoglio maremmano 3 anni ago
    Reply

    Sesto se la cosa ti lascia indifferente, fai una cosa, disinteressati completamente, o ti interessi di tutto quello che ti rimane indifferente?

    • nino 3 anni ago
      Reply

      Allora, preso così, il risultato dice poco o nulla. Era nell’ordine delle cose. Ma se vediamo al modo come ci siamo presentati al primo appuntamento ufficiale nazionale( non alla sagra del tartufo),c’è da mettersi le mani nei capelli. Lo scorso anno si approntò una squadra a fine luglio inizio agosto senza preparazione e siamo arrivati secondi dietro i campioni d’Italia. Siamo in pratica stati anche promossi se… Quest’anno con società diciamo consolidata siamo nell’avventura totale. Si pretende di fare un campionato a vincere con giocatori dal rendimento ignoto e non ben definito, organico ancora non all’altezza. Ci dicano qualcosa i nostri sedicenti tecnici o dirigenti societari, anziché trastullarsi in battute ovine che fanno ridere i polli!! State andando in giro con il nome Grosseto.

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      Seguo fedelmente il Grosseto da quando scendevano in campo giocatori che si chiamavano Sicurani e Barbana, per cui quando si parla del Grifone ho sempre qualcosa da dire e credo di poterlo fare, a prescindere dal fatto che non mi riconosco nella squadra che ha giocato a Pordenone… Ma piuttosto Sig. Orgoglio, toglimi una curiosità : tu invece ti senti così coinvolto e fiducioso nei riguardi di una società che ha gettato nel cesso la possibilità di tornare in Lega Pro e che si è fatta terra bruciata intorno, al punto che forse non giocherà neppure allo Zecchini?

      • Focus 3 anni ago
        Reply

        Già, lui è Orgoglio. Di che non si capisce bene.

  9. Orgoglio maremmano 3 anni ago
    Reply

    Caro Sesto con Sicurani facevo il raccattapalle e con Barbana ci ho immeritatamente da parte mia giocato insieme, ma proprio per il comportamento della società mi sento maggiormente in dovere di sostenere i giocatori, che, pur in una situazione difficile come la ns, sono venuti a Grosseto, per cui domani mattina, o solo o con un amico andrò a Genga. Te puoi rimanere tranquillo a godere delle disavventure biancorosse, se poi si riuscirà a creare una valida alternativa a Pincione sarò il primo ad esserne lieto, però ricordo a tutti che lo scorso anno con una colletta siamo riusciti a raggranellare poco più di 100 mila euro.

  10. Giulio 3 anni ago
    Reply

    E questo sarebbe il campionato a vincere?Bla…bla….bla…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW