Vittoria con dedica al “GUS” del Roselle sul Donoratico

Roselle – Donoratico 2-0

ROSELLE: Cipolloni, Cedroni, Tosoni, Franchi, Lupi, Romani (Cagneschi), Cosimi (Colorno), Saloni, Ferrari, Consonni, Angelini (Serdino).A disposizione: Di Roberto, Guazzini, Picchianti, Alessandrini. All. De Masi
DONORATICO: Reali, Matta, Libardo, Berretti, Simoncini, Raffalli, Caroti, Grassi (Gradassi), La Molle, Raddi, Ristori. A disposizione: Sandri, Balleri, Fratini, Jakusin, Mattera. All.Giannoni
Arbitro: Sig. Gallorini di Arezzo – Assistenti: Sigg. Pulcinelli e Cavini di Siena
Marcatori: 25° Franchi – 89° Cagneschi

Roselle (GR). Una vittoria perentoria che tutto l’entourage del Roselle Calcio ha voluto dedicare al Consigliere Gusmano PALLINI, prematuramente e recentemente scomparso, tanto che un commovente striscione con foto del “GUS” contornato da tutte le maglie autografate dei giocatori a farla da cornice e stato affisso a bordo tribuna. Vittoria quindi all’inglese del Roselle contro un Donoratico che ha provato a rendere la vita difficile a Consonni e compagni ma la determinazione dei termali è stata la prova lampante e chiara di voler superare le asperità degli ultimi due rocamboleschi pareggi consecutivi che avevano fatto accorciare le distanze tra la prima della classe e la seconda. Dopo venti minuti di studio, iniziava il Roselle con Romani al tiro da fuori area su servizio calibrato di Capitan Consonni che attraversava tutta l’area di porta con il portiere in uscita e con Cosimi in scivolata che mancava l’aggancio da distanza ravvicinata. Al 25° il Roselle andava in vantaggio con il possente Franchi di testa da centro area e che sfruttava un preciso calcio d’angolo battuto da Cosimi. Il Donoratico si apriva proponendosi in avanti ed il Roselle ne approfittava in tipica azione di contropiede con il giovane debuttante Ferrari, al suo esordio in categoria, che appoggiava sulla destra all’accorrente Angelini e che batteva a rete ma la palla attraversava tutta l’area di porta, terminando di poco fuori. Al 30° era Cosimi, in fuga sulla sinistra, appoggiava su Angelini che faceva velo all’esordiente Ferrari che metteva di poco oltre la traversa. Al 38° tiro da fuori area di Saloni di poco fuori misura e al 43° un capolavoro di balistica da 35 metri del fuoriclasse ed infaticabile Consonni (il migliore in campo del Roselle) che impegnava il portiere ospite in una bella parata angolata a terra negando così il raddoppio ai termali. Nella ripresa la musica non cambiava e al 49° era Cosimi a colpire l’esterno della rete della porta difesa da Reali con un potente tiro angolato da centro area. Al 64° si faceva vivo il Donoratico con un tiro dal limite di La Molle di poco oltre la traversa. Al 80° era Cipolloni ad opporsi con una parata a terra ad un bolide dalla distanza di Berretti. Ma al 89°, appena subentrato, ci pensava il sempre guizzante Cagneschi a realizzare il raddoppio del Roselle, dopo essersi letteralmente bevuti ben due difensori infilando il portiere ospite con il suo sinistro. Da segnalare l’ottima ed indiscutibile prestazione da professionista di Capitan Consonni, vero faro del centrocampo ed il brillante esordio in categoria del giovane juniores Ferrari (classe 1999) che dopo un inizio gara da “giovane emozionato” ha preso verve e coraggio con una prestazione veramente encomiabile, riconosciuta anche da Mister De Masi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news