Vola il San Donato che fa tris, cinquina del Fonteblanda. Pecci regala il derby al Manciano, Albinia sempre più giù

Nella foto il San Donato 2016/2017

Rosignano-San Donato 0-3

ROSIGNANO: Bertini, Colombini (75’ Tei), Ciorba, Bartoletti, Macchone, Vaglin, Spinapolice, Sardelli (60’ Novi), Esposito, Giambruni (12’ Domenici), Arricca. A disp. Pesci, Mannucci, Mannari, Meini. All. Di Bin.

SAN DONATO: Ritondale, Agnelli (62’ Amorevoli), Antongini (51’ La Spina), Tamalio, Lupi, Savini, Pira, Rigutini, Rispoli, Angelini (69’), Tonini.  A disp.: Storai, Bresciani, Gaudenzi, Benihijou. All. Cinelli.

Arbitro: Luca Barone di Pisa.

Assistenti: Lorenzo Dario Puccini di Pontedera e Nicola Pellegrini di Viareggio.

Reti: 25’ Angelini, 59’ Lupi, 86’ Rigutini.

Note: 93’ Ritondale para un calco di rigore.

ROSIGNANO  – La capolista San Donato si conferma e mette ko anche il Rosignano co un tris imperioso. La squadra allenata da Cinelli è scesa in campo molto concentrata e al 25’ passava in vantaggio con Angelini. I labronici faticavano molto a costruire gioco e i bianco verdi controllavano agevolmente il gioco. Nella ripresa le cose non cambiavano e giocando diligentemente e con attenzione l’undici maremmano raddoppiava al 59’ con Lupi, difensore col “vizietto” del gol, andato in rete nelle ultime due partite. A quattro minuti dal termine arrivava il terzo gol, questa volta firmato da Rigutini.

Fonteblanda-Donoratico 5-0

FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Pavin, Picchianti (Guidi), Lubrano, Batazzi, Gabotti, Montefusco (Soua), Falciani (Giani), Melchionda, Ingrossi. A disp. Arienti, Mandragora, D’Orso, Paladini,. All. Ripaldi.

DONORATICO: Sandri, Ristori, Librando, Simoncini, Berretti, Malasoma, Caroti, Rabellino, Fagiolini, Gronchi, Matta. A disp. Gani, Cionini, Grassi, Jakusin, Tognazzi, Faraoni, Valori. All.  Di Rocca.

Arbitro: Davide Delgadillo di Pontedera.

Assistenti Matteo Basili  e Ionut Ilie Bura di Siena.

Reti: 5’Falciani, 25’ (r.) Picchanti, 30’ Ingrossi, 75’ Giani, 82’ Gabotti.

Note: espulso Faraoni.

FONTEBLANDA – Un grande Fontebanda conquista la sua seconda vittoria in campionato, la prima all’Armenti, travolgendo 5-0 il Donoratico. Decisiva la prima mezz’ora di gioco quando la squadra allenata da Ripaldi andava in gol per tre volte. Al 5’ Falciani portava in vantaggio i neroverdi, al 25’ Picchianti trasformava un rigore e alla mezzora Ingrossi siglava il 3-0 che in pratica congelava gara e risultato. Nella ripresa gli ospiti rimanevano n dieci per l’espulsione di Faraoni e nell’ultimo quarto d’ora Giani e Gabotti firmavano il poverissimo fonteblandino. Un ritorno al successo pirotecnico soprattutto perché confortato da gol e gioco.

Albinia-Manciano 0-1

ALBINIA: Notari, Bigliazzi, Moschetto,  Sgherri, Amorfini, Lorezini, A. Negrini, Silvestro (85’ Franci), A. Zaccariello (46’ M. Zaccariello), Coli, Marchi.  A disp. Musetti, Bianchi, Russo, Mecarozzi, Agnelli. All. Picardi.

MANCIANO: Del Duchetto, Del Buono, Abelli, Chiatto, Gallitano, De Nardin, Merli (59’ Paliciuc), Berna, Pecci, Troili (66’ Paolini), Moneti. A disp. Surugiu, Lemme, Radicati, Ballerini, Celestini. All. Morello.

Arbitro: Erminio Cerbasi di Arezzo.

Assistenti  Matteo Rullo e Riccardo Muto di Grosseto

Reti: 75’ Pecci.

Note: 68’ espulso Sgherri.

ALBINIA – Il Manciano sbanca il Combi battendo 1-0 l’Albinia al termine di un derby combattuto e molto sentito, in campo e fuori. Per i rossoblu, ora è vera crisi. Un solo punto conquistato, fuori casa, ultimo posto in classifica, nessuna vittoria. Per l’undici mancianese tre punti d’oro per allontanarsi dalla zona play put. Primo tempo equilibrato con l’Albinia che si rende pericolosa all’8’ con Marchi. Poi le due squadre si equivalgono e non ci sono particolari emozioni. Alla mezzora il Manciano colpisce la traversa con Troili e nell’ultimo quarto d0’ora del tempo si rende sempre più pericoloso. Nella ripresa i rossoblu di casa non riescono a rendersi pericolosi e al 68’ rimangono addirittura in dieci per l’espulsione di Sgherri. Al 74 Marchi impegna del Duchetto dalla distanza su punizione ma due minuti dopo i biancorossi segnano con Pecci che, in area, batte facilmente Notari. La reazione dell’undici di casa è confusa e sterile ma in pieno recupero l’Albina sfiora il pari con Andrea Negrini che costringe Del Duchetto a una difficile deviazione. Contestato all’arbitro al termine della partita, chiamati i carabinieri ma non è accaduto nulla di più, con la terna arbitrale  andata via tranquillamente.

2 Comments
  1. Bincoverde 3 anni ago
    Reply

    Il primo gol del San Donato Angelini

  2. povera albinia 3 anni ago
    Reply

    sempre più giù hahahahhahahhahahhhahha grande cameli e picardi

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news