Grosseto-Gavorrano decisa ai rigori: 7-6. Il Grifone avanza in Coppa Italia

Zotti in gol su rigore - Grosseto-Gavorrano 7 a 6

GROSSETO (3-5-2) Di Iorio; Ungaro, Daleno, Schettino;Marino (82′, Migliaccio), Battaglia (46′, Vaccaro), Platone, Olivieri (67′, Zotti), Lavopa; Murano, Palumbo (cap.) A disposizione Palmieri, Ciolli, Cremonini, De Masi, Di Gennaro, Lauria Allenatore Domenico Giacomarro

GAVORRANO (4-2-3-1) Bedei, Giannini (53′, Ropolo), Rubechini, Cretella, Salvadori, Sciannamè, Matteo, Bordo (59′, Borselli), Martinozzi, Costanzo (cap.), Hyseni (53′, Lombardi) A disposizione Toccafondi, Lombardi, Zaccaria, Balestracci, Conti, Venasi, Bertolacci Allenatore Vitaliano Bonuccelli

Arbitro: Marco Ricci di Firenze
Assistenti: Marco Abatantuno di Firenze e Razvan Ionut Ciuca di Firenze
Reti: 20′ Martinozzi (Gav), 58′ Palumbo, 73′ Lombardi (Gav), 89′ Lavopa
Rigori Grosseto: Zotti gol, Palumbo gol, Platone gol, Vaccaro gol, Lavopa gol
Rigori Gavorrano: Sciannamè gol, Rubechini gol, Costanzo gol, Lombardi gol, Ropolo traversa
Ammoniti: 22′ Palumbo, 42′ Platone, 45′ Cretella (Gav), 54′ Bordo (Gav), 76′ Salvadori (Gav)
Espulsi:
Calci d’angolo: 5 a 6 (p. t. 4 a 3)
Recupero: 3′ nel secondo tempo.
Note: Grosseto in maglia rossa con bordi bianchi, Gavorrano azzurra con colletto rosso e inserti concentrici bianchi. Presenti circa 600 spettatori. Paganti 501. Incasso totale € 3.484,00. Terreno non in perfette condizioni, ma in netto miglioramento rispetto alle ultime uscite casalinghe. Giornata con cielo coperto e vento forte.

Grosseto. Il Grosseto ha superato il Gavoranno ai calci di rigore col risultato di 7 a 6, dopo che i tempi regolamentari si sono chiusi sul 2 a 2. Match piacevole e combattuto, con i minerari virtualmente qualificati fino all’89’, quando il gol di Lavopa ha gelato Bonuccelli e i suoi ragazzi. Tra l’altro, gli ospiti hanno giocato a viso aperto e sono sempre stati in vantaggio, costringendo il Grifone a rincorrere per tutto l’incontro. Dunque, complimenti veri e meritati al Gavorrano, ma ovviamente anche al Grosseto, che ha creduto nell’impresa. Per la cronaca, le reti nei tempi regolamentari sono state segnate da Martinozzi al 20′, da Palumbo al 58′, dal neo-entrato Lombardi al 73′ e, come detto, da Lavopa all’89’. Ai rigori, invece, en-plein biancorossi ed errore decisivo di Ropolo.

Missile di Martinozzi Derby di Coppa Italia di Serie D tra Grosseto e Gavorrano. Partita ad eliminazione diretta. Giacomarro attua un profondo turn over, ma non rinuncia al suo 3-5-2. Bonuccelli, da parte sua, pur effettuando alcuni cambi, lascia in campo diversi titolari e viene a giocarsi la qualificazione a viso aperto. La prima occasione, però, è biancorossa, col tiro di Murano che, al 7′, finisce fuori di poco. Al 14′, poi, altra buona opportunità per il Grosseto con la bella punizione a girare calciata da Olivieri, ma è il Gavorrano che, al 20′, passa in vantaggio grazie a Martinozzi. Infatti, l’attaccante minerario fa rimbalzare la palla da circa 25 metri e fulmina Di Iorio con un bolide che si insacca al sette alla sinistra del portiere biancorosso. Il Grifone cerca di reagire subito e lo fa con i tiri pericolosi di Murano e Daleno. Nel primo caso Bedei devia in corner, mentre nel secondo fa sua la sfera. Al 41′, poi, Rubechini tira dalla lunga distanza, Di Iorio buca la presa e la palla sembra destinata ad entrare, ma arriva Hyseni, partito in presunto fuorigioco che insacca. L’assistente Abatantuno segnala subito l’off-side e l’arbitro Ricci rileva l’infrazione. Si chiude così il primo tempo, senza alcun recupero.

I rigori premiano il Grifone La ripresa inizia con diversi cambi, ma soprattutto con un Grifone deciso a pareggiare. I biancorossi vanno nuovamente vicini al pari al 54′ con Palumbo e al 56′ con Lavopa e lo raggiungono al 58′. In tale occasione, Palumbo, con la fascia di capitano e il piede caldo alla Zotti, disegna una traiettoria magica su punizione e mette la sfera nel sette alla destra di Bedei, che rimane impietrito. A questo punto, Giacomarro pensa di poter vincere la partita e avvicenda Olivieri con Zotti. Il Gavorrano, però, pur pressato, tiene ordinatamente il campo e, anzi, al 71′ si rende pericoloso con la sventola di Cretella che Di Iorio manda in corner. In ogni caso, ci pensa il Grosseto a complicarsi la vita, visto che al 73′ una dormita colossale della difesa, con forte responsabilità di Ungaro (ancora non in condizione), consente al neo-entrato Lombardi di battere Di Iorio sul secondo palo con un rasoterra calciato da posizione angolata. Ovviamente, gli ospiti giocano con spirito sollevato dopo il ritrovato vantaggio e pungono con continue ripartenze che spezzano la manovra grossetana. All’86’, proprio in un contropiede ben orchestrato, il guizzante Lombardi si esibisce in un uno slalom, dopodiché conclude sfiorando la doppietta personale. Quando, però, stanno per comparire i titoli di coda, ecco la magia di Lavopa, che, con un collo destro al volo, batte Bedei. Nei 3′ di recupero finali, poi, Lombardi regala brividi al Grosseto, restituiti agli ospiti dal pallonetto di Zotti. Dunque, la qualificazione sarà decisa dai calci di rigore. Nella lotteria dei penalty, poi, a vincere è il Grifone che segna tutte e cinque le massime punizioni, mentre i minerari sbagliano proprio l’ultima esecuzione con Ropolo, che colpisce la traversa.

CRONACA DELLA PARTITA
PRIMO TEMPO

7′ Controllo e tiro di Murano. Palla fuori.
14′ Punizione a girare calciata da Olivieri al limite dell’area gavorranese. Il pallone scavalca di poco la traversa.
20′ GOL! Il Gavorrano passa in vantaggio con un missile di Martinozzi dai 25 metri che si insacca nel sette alla sinistra di Di Iorio.
22′ Ammonito Palumbo per fallo su Cretella.
24′ Bella triangolazione tra Battaglia-Murano-Battaglia col tiro finale di quest’ultimo che viene deviato in corner da Bedei.
32′ Bellissimo tiro al volo di Daleno. Bedei para.
41′ Gol annullato per fuorigioco al Gavorrano dopo il tiro di Rubechini passato sotto le gambe di Di Iorio e ribadito in rete da Hyseni, in presunto off-side.
42′ Ammonito Platone.
45′ Ammonito Cretella (Gav).
45′ Concesso 1′ di recupero.

SECONDO TEMPO

46′ Primo cambio della partita. Lo opera il Grosseto, che sostituisce Platone con Battaglia.
52′ Punizione calciata da Olivieri. Pallone fuori.
53′ Doppio cambio nel Gavorrano: escono Giannini e Hyseni ed entrano Ropolo e Lombardi.
54′ Ammonito Bordo (Gav).
54′ Grosseto vicino al gol con la conclusione di Palumbo che esce passando vicino al secondo palo.
56′ Lavopa si mangia un gol dopo aver effettuato una serpentina in area di rigore. Il tiro dell’esterno grossetano finisce sull’esterno da posizione favorevolissima.
58′ GOL! Il Grifone pareggia con la pennellata di Palumbo su punizione. Una punizione alla…Zotti, che il portiere non vede neppure partire.
59′ Ultimo cambio nel Gavorrano: esce Bordo, entra Borselli.
67′ Nel Grosseto fuori Olivieri, dentro Zotti.
71′ Sventola di Cretella da fuori area. Di Iorio devia in corner.
73′ GOL! Dormita colossale della difesa unionista, con Ungaro che si fa beffare da Lombardi, poi bravissimo a segnare con un rasoterra sul palo più lontano.
76′ Ammonito Salvadori (Gav).
76′ Bedei salva il risultato sulla punizione di Zotti, destinata al sette destro.
80′ Vaccaro scatta in profondità, ma anziché servire Palumbo, meglio appostato, spara fuori beccandosi qualche fischio.
86′ Slalom e tiro di Lombardi che sfiora la doppietta personale.
89′ GOL! Lavopa di collo destro, al volo, trova l’angolo più lontano e batte Bedei riportando le squadre in parità.
90′ Concessi 3′ di recupero.
90’+1′ Lombardi mette i brividi al Grosseto con una conclusione che passa di poco sopra la traversa.
90’+2′ Zotti impegna severamente Bedei con un pallonetto.
Calci di rigore. Ecco la sequenza. Grosseto: Zotti gol, Palumbo gol, Platone gol, Vaccaro gol, Lavopa gol. Gavorrano: Sciannamè gol, Rubechini gol, Costanzo gol, Lombardi gol, Ropolo traversa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW