45ˆ coppa Bruno Passalacqua: l’Orbetello tiene, ma alla fine il Gavorrano passa

Giulio Biagetti
Gavorrano – Orbetello: 3-1 (17’pt Costanzo; 13′ st Bosi, 33′ st Ballettai, 48′ st Carlotti)
Gavorrano: Petruccelli, Cavallini, Balloni (19′ st Ferrante), Xhafa (31′ st Ballettai), Molia (31′ st Rubegni), Pastore, Amato, Berti (14′ st Brunacci), Cordovani, Costanzo (19′ st Carlotti), Righini. A disposizione: Brunelli. All. Biagetti.
Orbetello: Battisti, Fois, D’Angelo, Gargelli, Bosi, Emiliano Nieto, Ronchetti, Barbini, Del Sarto (38′ st Marconi), Pietro Nieto, Buemi (34′ st Spaggiari). A disposizione: Garofani, Fregosi, Ottali, Petcoglo, Romano. All: Di Chiara.
Note: al 28′ st allontanato il tecnico Di Chiara per proteste. Ammoniti: Pastore e Bosi. Angoli: Recupero: 0-4
Grosseto. Si è aperto anche il girone B della 45ˆ coppa Bruno Passalacqua con l’apparizione di una seria candidata al successo finale, il Gavorrano, che ha dovuto sudare e non poco contro un Orbetello molto agguerrito e molto organizzato.
Nel primo è subito la formazione di mister Biagetti a prendere in mano le redini del gioco con i suoi che fanno la partita gestendo il pallone molto bene con un possesso palla fluido, ma molto, molto sterile. Dall’altra parte c’è un Orbetello molto organizzato che adopera una tattica guardinga, 11 uomini sotto la linea del pallone, pressing basso con gli uomini in maglia biancazzurri pronti a colpire in ripartenza. La prima vera occasione del match è proprio per l’Orbetello con Nieto che da una punizione nei pressi del vertice destro dell’area impensierisce Petruccelli costretto a volare e respingere in calcio d’angolo il pallone. Il Gavorrano da parte sua, crea poco, quasi nulla e il vantaggio dei rossoblù arriva su un errore singolo di Bosi: lancio in profondità per lo scatto di Costanzo, Bosi sembra essere in vantaggio sulla trequarti ma manca l’intervento, il pallone dunque arriva a Costanzo che si invola verso l’area di rigore, una volta dentro i 16 metri fa fuori Gargelli con una finta e a tu per tu con Battisti fredda l’estremo difensore orbetellano con un preciso tiro. Il risultato dunque si sblocca in favore del Gavorrano con l’Orbetello chiamato a rispondere. Le manovre offensive dei biancazzurri sono affidate al suo numero 10 Pietro Nieto e alla fisicità di Del Sarto, ottima la sua gara a tenere in pensiero tutta la retroguardia avversaria, da solo. La prima frazione però si chiude sul punteggio di 1-0 con poche emozioni e un Orbetello colpito forse nel suo miglior momento.
La ripresa si apre con il solito copione del primo tempo con il Gavorrano che tiene il pallone e l’Orbetello che si fa trovare pronto sulle ripartenze. Gli sforzi dell’Orbetello vengono premiati subito quando al 13′ raggiunge il meritato pari: Barbini raccoglie un pallone sulla trequarti dopo una respinta della difesa avversaria, controlla e sventaglia per Fois sulla destra, quest’ultimo è bravo nell’addomesticare il pallone dentro i 16 metri e a metterlo in mezzo forte per Ronchetti il quale cicca la conclusione, il pallone resta lì e capitan Bosi ribadisce in rete con un bel colpo di testa. 1-1 e tutto da rifare per il Gavorrano. Mister Biagetti dunque si vede costretto ad inserire i pezzi pregiati, i due pezzi da novanta che fino a quel momento aveva tenuto a riposo in panchina, Carlotti e Ferrante: il primo prende il posto di un ottimo Costanzo e si posiziona al centro dell’attacco mentre il secondo si mette a guidare la linea difensiva. I rossoblù però non riescono ad impensierire Battisti con quest’ultimo mai severamente impegnato. L’Orbetello prova a colpire ma alla fine a passare, è il  Gavorrano: al 33′ arriva il nuovo vantaggio rossoblù, lancio per Carlotti in area, sponda di petto al limite, sventola del neo entrato Ballettai e 2-1. Azione semplice, scolastica, ma efficacie. L’Orbetello si rigetta in avanti e avrebbe un’ottima occasione con Spaggiari ma il suo tentativo finisce alto sopra la traversa da ottima posizione. IL Gavorrano gestisce la sfera e al terzo di recupero cala il tris, forse pesante per quanto visto in campo ma a dimostrazione della cinicità del Gavorrano: dopo un batti e ribatti in area è Carlotti a risolvere la questione insaccando di destro. termina duqnue tra a uno il primo incontro del girone B con l’Orbetello che, privo dei 4 prestiti, dà del filo da torcere al Gavorrano costretto a  buttare dentro i migliori. Occhio alla formazione di mister di Chiara che avrà a disposizione dalla prossima Pizzuto (fresco della vittoria del campionato di Eccellenza con il Grosseto), Podestà (ex Gavorrano e in arrivo dal Seravezza in serie D), Polidori (San Donato) ed El Gwarany.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW