45ˆ coppa Bruno Passalacqua, le pagelle di Gavorrano – Orbetello: Del Sarto show, ma nell’Orbetello brillano tutti. Gavorrano con poche luci

All-focus

Gavorrano: 

Petruccelli 6: una sola parata di rilievo, si fa trovare presente e preparato. Per il resto, semplici parate di normale amministrazione e un gol inevitabile da sottomisura.
Cavallini 6: tiene bene la posizione, prova ad impostare da dietro. Attento e preciso
Balloni 5,5: il duello con Del Sarto spesso lo vince l’attaccante avversario. Prova ad impostare ma spesso porta troppo palla finendo per perderla. (dal 19’st Ferrante 6: si posiziona a comandare la difesa, qualche ripiego dei suoi e qualche sciabolata in profondità. Lo ammireremo di più nelle prossime gare)
Xhafa 5,5: prestazione incolore del numero 4, regia accademica senza mai strafare. Svolge il compitino (dal 31’st Ballettai 6,5: entra e trova il gol che regala il nuovo vantaggio ai suoi. ottimo ingresso)
Molia 6: diligente sula sinistra, tiene bene la posizione coprendo per poi proporsi in avanti, manca un pizzico di coraggio (dal 31’st Rubegni: Sv)
Pastore 5: parte bene ma dopo 10 minuti si eclissa. Tante giocate sbagliate e spesso fine a se stesso, non lavora di squadra. Troppo presuntuoso?
Amato 6: bene in fase difensiva dove concede poco sulla sinistra. Prova anche qualche sventagliata interessante andando spesso a segno.
Berti 5,5: tocca tanti palloni ma spesso spalle alla porta. Va in giro per il campo alla ricerca della posizione ideale, non trovandola. (dal 14’st Brunacci 5,5: non un grande ingresso, pochi spunti e pochi palloni toccati)
Cordovani 6,5: classe 2003, gioca con la tranquillità di un veterano. E’ lui a proporsi in fase di costruzione andandosi a prendere il pallone dai difensori. Sostituisce di fatto, Xhafa in impostazione. Ottima prova.
Costanzo 6,5: finchè resta in campo è sicuramente uno dei più propositivi dei suoi. Suo il gol che apre le danze, tanto lavoro sporco e ottima gestione del pallone. (dal 19’st Carlotti 6,5: entra e fa valere la sua esperienza e le sue qualità. Trova prima un assist e poi il gol, determinante)
Righini 5: gioca inizialmente a destra dove combina poco. Viene spostato sulla fascia opposta ma anche qui, poco da segnalare. Prestazione incolore del numero 11.
Allenatore Biagetti 6: la sua squadra tiene benissimo il pallone, ottimo il giropalla ma occasioni concrete non ne creano i rossoblù. Se affina la fase realizzativa, per gli altri saranno dolori.

Orbetello: 

Battisti 6: una sola parata di rilievo a mettere in angolo. Mai chiamato in causa, è costretto a raccogliere il pallone tre volte in fondo al sacco senza poter far nulla.
Fois 6,5: non umano. Ha 4 polmoni al posto di due, corre su e giù sulla fascia destra, mai un errore, mai una sbavatura. Suo l’assist per il momentaneo 2-1.
D’Angelo 6,5: classe 2003, si dimentica della carta d’identità e degli avversari che ha di fronte e sfodera una prestazione tutta cuore e grinta. Buona spinta in avanti, ottime chiusure in difesa. Un prospetto interessante per il calcio maremmano
Gargelli 6: sul primo gol ha provato il ripiegamento in extremis ma è stato bravo Costanzo ad evitarlo. Tiene bene la posizione, sempre concentrato e attento.
Bosi 6: inizialmente sbaglia l’intervento che spiana la strada a Costanzo. Si riprende gestendo al meglio il pallone e gli interventi e trovando anche il gol di testa.
Emiliano Nieto 5,5: forse tra i suoi è quello che si vede meno. Buona fase d’interdizione ma poche occasioni create
Ronchetti 6: supportato molto bene da Fois, si fa vedere in avanti con qualche buono spunto. Cicca il tiro in occasione del pari ma per sua fortuna Bosi è alle sue spalle e rimedia.
Barbini 6,5: se nel Gavorrano Xhafa svolge una regia semplice e scolastica, lui si esalta e cerca sempre di imbeccare le punte. Splendido il lancio per Fois sul gol dell’1-1, tanti contrasti e tanti palloni toccati.
Del Sarto 7: da solo, tiene a bada 3 difensori centrali. Per la sua squadra si prende botte e spinte e guadagna decine di falli preziosi. Tanto lavoro, tanto sacrificio, ma anche tante, tantissime buone giocate nei pressi degli ultimi 16 metri. Dà l’impressione di essere stanco ma ogni volta scappa via come fossero i primi minuti. (dal 38’st Marconi: Sv)
Giacomo Nieto 6,5: ottima prova, tanti palloni giostrati in maniera perfetta e tante buone occasioni create. Gli manca solo il gol.
Buemi 5: si vede pochissimo, quasi mai. Peccato, con un po’ di spinta in più, l’Orbetello poteva rendersi più pericoloso. (dal 34’st Spaggiari: Sv)
Allenatore Di Chiara 6,5: prepara in modo perfetto la partita. Al cospetto di un avversario sulla carta più forte, i suoi ragazzi si ben comportano assaporando il colpaccio. Peccato, ma con i prestiti in arrivo, la sua squadra potrà essere una nota lieta di questa edizione della coppa.

2 Comments
  1. Lorenzo 7 mesi ago
    Reply

    Comunque il 10 dell’orbetello si chiama giacomo nieto e non pietro nieto

  2. Gregorio 7 mesi ago
    Reply

    Cordovani classe 2002

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW