34° giornata di Serie A: le sorprese

34° giornata di Serie A: le sorprese

Verso la fine del campionato ogni singola gara diventa importante, per racimolare gli ultimi punti in palio modificando in maniera profonda la classifica. Se il primo posto, e in effetti anche il secondo, sono in pratica già assegnati, le posizioni sottostanti sono invece ancora in palio, con numerose squadre che si accapigliano per salire almeno di una posizione. Nel corso della 34° giornata di serie A non sono state molte le variazioni della classifica di Serie A, con diverse conferme e qualche piccola sorpresa.

Le sorprese principali
La Juve ha giocato fuori casa contro l’Inter, che ha mostrato un ottimo gioco, tale da permettere alla squadra di Milano di ottenere un meritato pareggio, cosa che la mantiene a 3 punti sopra l’Atalanta. La squadra di Bergamo ha vinto nel posticipo contro l’Udinese, risultato molto meno scontato di quanto si pensi, che permette all’Atalanta di superare le squadre che erano a pari merito prima del posticipo. La Roma è comunque a un soffio, mentre Torino e Milan sono a 3 punti dal quarto posto e la Lazio a cinque. Si preannuncia un finale di stagione che farà appassionare di certo moltissimi tifosi. Per altro già nella 34° giornata Torino-Milan ha fatto fremere tutti gli appassionati, con la squadra milanese finita sotto di due punti, mentre i granata si sono guadagnati il posto pari merito in classifica.

Le partite scontate
Come avviene ogni domenica, nel calcio capita sempre che ci siano degli scontri abbastanza scontati. Certo, non si può mai dire come finirà una gara, perché le variabili sono numerose. C’è comunque da dire che tutti si aspettavano una vittoria del Napoli fuori casa contro il Frosinone. Bologna ha vinto la scontro salvezza in casa contro l’Empoli, andando ad assicurarsi un posto al di fuori della zona retrocessione. Finisce invece con un pareggio Chievo-Parma, la squadra di Verona sta cercando di giocare al meglio delle sue possibilità per sollevarsi dall’ultimo posto in classifica, difficilmente ce la farà visto che mancano solo 4 gare alla fine del campionato.

La situazione in campionato
Non è una novità che una squadra di calcio vinca lo scudetto in modo matematico ad alcune partite dalla fine del Campionato. Quest’anno ciò che sta caratterizzando la competizione non è però lo scontro per i primi posti, quanto piuttosto quello per le posizioni nelle retrovie. Dopo Juventus, a 88 punti, e Napoli a 7° punti, seguono alcune squadre che si suddividono in una manciata di punti. Dal terzo al nono posto ci sono solo 7 punticini: le prossime 4 partite possono tranquillamente andare a sconvolgere la classifica, così come a modificare i turni per la coppa Italia. Entrare in Champions è importante quasi come il posto in classifica in campionato, quindi le ultime partite del campionato saranno di certo agguerrite. Discorso similare a metà classifica, con ben sei squadre in quattro punti. Non mancheranno gli scontri diretti, dove vince chi riesce ad interpretare meglio il gioco dell’altro e a non farsi prendere dalla preoccupazione di avere la necessità di un buon risultato. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW