Federico Conti: “Pronti al riscatto contro la Sangimignanese”

Il dg Vetrini abbraccia Conti

Grosseto. «Domenica prossima a Sinalunga faremo una bella prestazione, la sconfitta con  il Tuttocuoio è solo un incidente di percorso». Il capitano Federico Conti è fiducioso su un pronto riscatto del Gavorrano, nonostante le numerose assenze per squalifica. «La battuta d’arresto, arrivata contro una buona squadra, non cambia di una virgola – prosegue il centrocampista rossoblù – il nostro futuro, la nostra rincorsa ai playoff. Non ci dobbiamo demoralizzare e proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso da qualche settimana. Nella rosa ci sono giocatori in grado di sostituire al meglio i compagni assenti».

Conti, che salterà la trasferta senese per l’espulsione subita al 49′ della ripresa, analizza il confronto con l’undici pisano: «E’ stata una partita combattuta, vinta dal Tuttocuoio grazie ad un episodio. Noi abbiamo tenuto di più il pallino del gioco ma non siamo riusciti a recuperare. Può capitare. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto».

«Nel primo tempo – prosegue Conti – abbiamo avuto due occasioni noi e due loro. Nella ripresa, dopo il gol di Malotti, la squadra è cresciuta e meritava di segnare, ma non è stata brava a finalizzare le occasioni create».

«Il Gavorrano – sottolinea il capitano – da qualche turno gioca bene, ha un’impostazione di gioco ben definita e una tecnica di qualità. Cosa ha dato Cacitti in più? Va detto che la squadra è cambiata tanto, ma il mister è stato bravo nel darci tranquillità, responsabilizzarci. Adesso siamo messi meglio in campo e anche dal punto di vista tattico abbiamo qualcosa in più. Il fatto che Cacitti è con noi dall’inizio della stagione ci ha dato un vantaggio e alla fine ha favorito anche l’amalgama con i nuovi giocatori, tutti bravi ragazzi. Il Gavorrano attuale è una buona squadra. I primi cinque mesi sono stati davvero particolari: non s’è creato il giusto feeling. Da dicembre è nato invece un grande gruppo, fatto di ottime persone e buoni calciatori, che possono fare tanta strada, a cominciare da Bruni, fino ad arrivare a Berardi e Lamioni, ma anche a Costanzo, davvero bravo a livello qualitativo. Ci sono poi giovani interessanti come Ferrante e Carlotti».

Federico Conti, 31 anni il prossimo 22 febbraio, ha sposato il progetto del Gavorrano dal dicembre 2014 e quella in corso è dunque la sua quinta stagione: «Il Gavorrano – dice – è una società diversa rispetto alle altre: qua si guardano prima di tutto le persone. Mi sento in famiglia. In estate c’è sempre qualcuno che ti chiama: da ragazzino cambiavo una società all’anno, ma qua sto bene,  mi piace il progetto di una società ambiziosa, che prova sempre a disputare dei campionati di vertice».

La Toscana è nel destino di Conti: dopo essere cresciuto nel Castiglione di Sicilia ed aver concluso le giovanili (Allievi e Primavera) al Catania, la prima destinazione è stata la Cuoiopelli. Nella carriera del centrocampista, compagno di squadra di Sciacca ex Grosseto e di Donnarumma bomber del Brescia («Ma scommetto su Nicola Mosti, un attaccante dalle grandi qualità tecniche ed umane») c’è stata anche una parentesi estera, nel Cs Visè in serie B belga: «E’ stata una bella esperienza – sottolinea –  che mi ha fatto scoprire anche una cultura diversa, resa possibile dal mio vecchio procuratore che aveva contatti con i proprietari indonesiani».

Con quella contro la Tuttocuoio Conti è arrivato a 251 partite: «Ho la memoria corta, ma la gioia più grande l’ho provata contro la Lavagnese, una vittoria che ci ha permesso di vincere il campionato di serie D. E’ stato un giorno indimenticabile perché è stata la mia prima vittoria in carriera. In negativo deve necessariamente mettere il match di ritorno dei playout di serie C contro il Cuneo: una partita a senso unico con una traversa nel finale che trema ancora. Uno 0-0 che ci ha rispedito in serie D. Una retrocessione che brucia ancora tanto, arrivata dopo un annata sfortunata, iniziata male, con sette ko di fila, ma che avevamo rimesso in piedi con 23 punti nel girone di ritorno».

LA SCHEDA

FEDERICO

CONTI

NATO IL 22 febbraio 1988

Catania

RUOLO Centrocampista

ALTEZZA 1,75 m PESO 68 kg

Cresciuto nelle giovanili  del Castiglione di Sicilia,

ha disputato i campionati Allievi e Primavera

(tre stagioni) nel Catania.

STAGIONE CLUB CAT PG RETI
2018-2019 Gavorrano D 23 2
2017-2018 Gavorrano C 27 3
2016-2017 Gavorrano D 25 2
2015-2016 Gavorrano D 26 3
12/2014 Gavorrano D 16 1
2014-2015 Lupa Castelli Romani D 11 0
12/2013 Giulianova D 13 0
2012-2013 Cs Visè (Bel) B 12 0
2011-2012 Cs Visè (Bel) B 27 2
01/2011 Mezzocorona C2 10 0
2010-2011 Messina D 13 0
2009-2010 Cassino 1927 C2 27 0
2008-2009 Cuoiopelli Cappiano R. C2 21 0
TOTALE     251 13

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news