Coppa Seconda Categoria: mercoledì ricco di partite

Nella foto l'Orbetello (Di F.Llinicchi Maremmapress.it)

GROSSETO. Sarà un mercoledì ricco di partite quello che ci attende per la Coppa di Seconda Categorie.
Gare che saranno decisive per il passaggio al secondo turno.

Questa la situazione attuale:

SCARLINO-RIOTORTO ore 20.30
Al Riotorto basta un pari per la qualificazione, mentre i padroni di casa sono obbligati a vincere.

Classifica: Riotorto 3 (1), Scarlino (1), Follonica 1 (2)

PALAZZI-MONTIERI ore 21,00
Al Montieri basta un pareggio per il passaggio del turno, in caso di vittoria del Pomarance allora fondamentale sarà la differneza reti.

Classifica: Montieri 3 (1), Pomarance 3 (2), Palazzi 0 (1)

ROCCASTRADA-PAGANICO ore 20

Situazione favorevole ai bianconeri di mister Amedei, che con tre punti guidono il girone e che quindi avranno a disposizione due risultati su tre.
I biancorossi di casa in caco di vittoria si assicurerebbero il passaggio del turno.

Classifica: Paganico 3 (1), Roccastrada 1 (1), Alta Maremma 1 (2)

SAURORISPESCIA-CINIGIANO 15,30

I padroni di casa dopo la sconfitta di domenica scorsa in campionato cercano il pronto riscatto contro il Cinigiano di Scheggi che guida il girone con tre punti e che vuol proseguire nell’avventura di Coppa.

Classifica: Cinigani 3 (1), Saurorispescia 1 (1), Montorgiali 1 (2)

MONTIANO-S.ANDREA ore 20,30

Un derby che vale oltre il prestigio anche il passaggio del turno. Due squadre che si affronteranno a viso aperto con il Sant’Andrea che cercherà il colpaccio in un campo non certo facile. Per i ragazzi di Cipriani una ghiotta occasione per il primo obiettivo della stagione: il passaggio di turno.

Classifica: S.Andrea 3 (1), Montiano 3 (1). Maglianese 0 (2)

ORBETELLO-PORTO ERCOLE  ore 15,30

Nel girone più equilibrato, dove tutti hanno sempre pareggiato, Orbetello-Porto Ercole rappresenta un vero e proprio scontro diretto. I lagunari dopo il buon inizio in campionato vogliono confermarsi, per gli ospiti pesanti le assenze per infortunio di Miraldo Sabatini e Buratti.

Classifica: Marsiliana 2 (2), Orbetello 1 (1), Porto Ercole 1 (1)

I.S.FIORA-A.PITIGLIANO ore 15,30

Chiude il quadro di giornata uno spettacolare Santa Fiora-Aurora Pitigliano. Gli uomini di Infantino guidano il campionato a punteggio pieno, ma devono affrontare una squadra che non vuol fare sconti e che per il passaggio del turno può bastare anche un pari.

Classifica: A.Pitigliano 3 (1),  I.S.Fiora 1 (1), Sorano 1 (2)

1 Comment
  1. Amiatensis 4 anni ago
    Reply

    Oggi, poco prima di pranzo, sono passato dalla mia Banca ad Arcidosso e alla domanda del cassiere su quale fosse l’orario di inizio di Santa Fiora- Pitigliano di domani, non ho potuto che rispondere: “Alle tre e mezzo”, al che, quando gli ho visto allargare le braccia e dopo aver appoggiato la schiena, sconsolato, alla poltroncina mi ha fatto: “Ma perché!?” non ho potuto che dirgli che il Pitigliano aveva ufficialmente declinato l’invito a giocare in serata a causa dell’indisponibilità a quell’ora, del proprio portiere Castra.
    “Portiere di giorno e allora….. anche di notte?!??!” è stata la battuta conclusiva del simpaticissimo Franco, davvero dispiaciuto di non poter assistere alla partita, consapevole del fatto di uscire da lì tutti i giorni alle cinque, quando spesso non sono le cinque e un quarto o anche le cinque e mezzo.
    Lui come tantissimi altri ( io, se l’infermiera me lo concederà, potrei forse riuscire a vedere il primo tempo…) in un pomeriggio lavorativo e per giunta con orario di inizio addirittura, di questa stagione, alle tre e mezzo(!!!), con fine partita dopo due ore(!!!), è con tutta evidenza esclusivamente roba per pensionati, studenti, nullafacenti o impiegati del Comune, della ex Provincia o…. per agiati possidenti, ma non certamente per la maggioranza dei comuni mortali!
    Quello che più mi dispiace è, purtroppo, che se andate a vedere sul Bollettino a che ore si giocheranno la STRAGRANDE MAGGIORANZA delle gare di domani in Toscana, vi accorgerete che grandissima parte si disputeranno alla sera e solo una sparuta minoranza alle 15.30 e in questa sparuta minoranza, non so il perché ma ho una gran paura di saperlo, la Provincia di Grosseto fa assolutamente la parte del leone!!!!
    Senza dubbio il primo errore a monte è senz’altro quello Federale, che si incaponisce a tutt’oggi nell’indicare come orario di inizio del turno infrasettimanale del 30 settembre ( non del 30 gennaio….) non le 20.30 ( certamente sarebbe stato un inspiegabile ” attacco” di sensibilità e anche di classe, proprio per l’ultima decisiva partita della Coppa Toscana, da parte del Comitato Regionale Toscano, far giocare questa partita in notturna!) ma ancora le 15.30 , proprio ancora come nel glorioso 1915 allorquando, agli albori della Pubblica Illuminazione, si poteva senz’altro temere una scarsa disponibilità di campi illuminati dalla Nuova Grande Invenzione dell’Elettricità ma che oramai, a distanza di un secolo, non sembrava così “ardito” considerarla come notizia oramai giunta perfino nelle ” immote stanze” della F.I.G.C. Toscana!!!!!!!
    Ma è anche purtroppo vero che le Società, accordandosi almeno otto giorni prima, potevano chiedere l’orario che più a loro aggradava per giocare, proprio come lo hanno fatto QUASI TUTTE in Toscana!
    Con tutta sincerità, questo è un triste record che non avrei proprio mai voluto che la mia Provincia detenesse domani: quello delle partite che cominciano alle tre e mezzo invece che ad un’ora più consona in cui i giocatori, ma soprattutto la gente comune , dopo il lavoro, una doccia e un boccone in famiglia, si sarebbe potuta andare a godere appena dopo l’ora di cena…..
    E’ davvero una faccenda che, per varie ragioni, non mi è piaciuta per niente, che ha fatto meditare me e che spero faccia meditare anche voi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW