Connect with us

Grosseto Calcio

Lega Pro, ancora 2 posti liberi. Riapriranno i termini

Published

on

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
25 Comments

Commenti

25 risposte a “Lega Pro, ancora 2 posti liberi. Riapriranno i termini”

  1. piede ha detto:

    Il maiale sogna la ghianda… Beeiii

  2. ser ha detto:

    Per parlare di calcio giocato perché nessuna notizia sull’amichevole giocata dalla squadra?

  3. David ha detto:

    Inutile farsi illusioni Yuri, questi non ci ripenseranno mai.

  4. Portavecchia ha detto:

    A questo punto se il problema sono solo i soldi coinvolgiamo lo sponsor che citava Fabrizio Rossi.Non buttiamo via l’ ennesima occasione.Sarebbe una sconfitta senza appello

  5. Corrado ha detto:

    Questa notizia è la riprova – se mai ce ne fosse stato bisogno – che, se avessimo presentato subito la domanda di ripescaggio, saremmo approdati SICURAMENTE in Lega Pro. Spero vivamente che Pincione & C. ci ripensino. Sono convinto – e qui concordo col nostro Yuri – che, in caso di effettivo ripescaggio, tante polemiche si placherebbero «d’incanto»… Pincione & C. hanno la possibilità concreta di riconquistare i tifosi; spero che non se la lascino sfuggire!

  6. stefanos ha detto:

    E’ stato imboccato un percorso senza ritorno dal quale non se ne esce più. Se davvero riapriranno i termini per il ripescaggio è l’occasione giusta per ripartire. Dei proclami e delle lamentele non gliene frega più niente a nessuno. Adesso occorrono i fatti concreti sig. Pincione! Poi si apriranno tutte le strade e otterrà quello che chiede

  7. Sesto ha detto:

    Roba da non credere… eravamo in Lega Pro. Ebbene adesso la sorte fornisce al Sig. Pincione un assist favoloso, un’occasione unica per sanare una situazione altrimenti insanabile, peccato che, a mio modestissimo avviso, a lui – per dirla alla napoletana – non gli passa mango pa’ capa…

  8. Dario ha detto:

    Madonna ma questa Lega Calcio non gli lascia proprio in pace…
    E basta con questi ripescaggi….stanno finendo tutte le scuse…e stanno perdendo anche la pazienza. ….

  9. David ha detto:

    Mi viene da piangere……..

    • Buttero70 ha detto:

      Spero che capiscano che è l’unico modo di continuare a fare calcio a Grosseto…mi pare evidente che andare avanti contro tutto e (quasi) tutti è impossibile…. Una bella chiacchierata col Sindaco tanto x cominciare ci vorrebbe….perche è cmq vero che Vivarelli Colonna non lo ha cacato di striscio finora….e non mi sembra giusto….

  10. ser ha detto:

    E’ vero, questa è l’ultima occasione anche per capire chi ha o no la volontà di andare in serie C. Si incontrino il Presidente e il Sindaco, c’è sempre una possibilità di accordo tra persone che vogliono lo stesso risultato

  11. maio ha detto:

    Premetto che anche io credo che questa non sia la dirigenza giusta per una piazza come Grosseto, a dirla tutta trovo difficile indicare una piazza adatta a questo gruppo. Però, allo stesso tempo, non credo che non posseggono le capacità economiche per affrontare un campionato di lega pro; spendere circa un milione e mezzo di euro di euro non è da tutti, diciamoci la verità anche perché i debiti l’han lasciati tutte le precedenti società. Sicuramente si aspettavano introiti dal territorio, anche se in mezzo al delirio del luglio 2015 sia in piazza Dante che nei giorni successivi hanno sempre dichiarato di essere autonomi e indipendenti. Ma solo chiconosce a fondo il calcio sa non e’ possibile e che quelle parole possono essere dette da chi, in preda a una irrefrenabile euforia, spara frasi a effetto per riscaldare ancora di più i cuori delle persone che ha di fronte o da chi non conosce minimamente cosa vuol dire essere proprietari di una squadra professionistica. Comunque, a prescindere che avrebbero bisogno di una persona in continuo contatto con la realtà maremmana (istituzioni, banche, imprenditori e tifosi), qualcuno che ne ha avuto la possibilità, ha mai provato a parlare, seduti a un tavolo, spiegando loro cosa significherebbe disputare un campionato di lega pro come questo,’anno, con tutti i derby che farebbero riavvicinare la gente allo stadio e, forse, rifar partire tutto l’indotto (poco o tanto che sia) che gravita intorno al calcio grossetano? Noi penso siano cattivi o furbi, forse hanno solo bisogno di capire come come si accende l’entusiasmo in città. Se qualcuno in grado di spiegare loro, con filmati/foto/rassegna stampa, le emozioni che ha saputo regalare lo Zecchini nei suoi cento e più anni di storia…..pensate, opinione personale e con la modestia di non offendere nessuno, se fosse proprio un tifoso alla simone ceri a fare quedta cosa, invece di scrivere comunicati stampa inutili perché lui a grosseto non deve dimostrare nulla…noi sappiamo chi siamo, spieghiamolo a pincione perché il solo gridare ANDATE VIA non serve a nessuno. Saluto, DAI GRIFONE.

  12. marco ha detto:

    ma abbiamo già i nomi delle ripescate??

  13. Sirio ha detto:

    Ma il problema quale e’? Se il prox anno il Grosseto e’ promosso in legapro perche’ come dicono si rifa’ la serie D avincere, la fidelussione c’e’ sempre, ed e’ la solita. Allora quest anno il problema e’ solo delle 250milaeuro. La fidelussione c’e’, sempre, per cui i discorsi che ci vuole 700milaeuro e rotti e’ che quest anno ci vogliono questi soldi, il prox anno, o tutti gli anni il Grosseto e le altre squadre devono presentare una fidelussione valida piu’ altre tasse varie da 700milaeuro MENO 250milaeuro. Io l’ho capita cosi’. Poi una squadra per fare la serie D avincere e’ uguale ad una squadra fatta per la lega pro a salvarsi. Per le 250 mila euro facciano partire una campagna abbonamenti preventiva e 250 milaeuro le fanno. Mi sembra pero’ che ogni minimo problema venga ampliato per fare polemica.

  14. mare ha detto:

    Riceviamo e pubblichiamo dall’ufficio stampa della Lega Pro il seguente comunicato ufficiale in relazione alle domande di ripescaggio e di sostituzione per il prossimo campionato.

    “Posto che, negli ultimi giorni, si sono avute interpretazioni e conclusioni diverse sulle procedure adottate da questa Lega ai fini delle certificazioni di competenza relative alle domande di ripescaggio e sostituzione presentate, si precisa quanto segue:

    Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, durante la riunione del 27 Luglio 2016, ha esaminato, a seguito delle verifiche effettuate dai competenti uffici, le 15 domande di ripescaggio e la domanda di sostituzione depositate dalle sottoelencate società, entro il termine del 26 luglio 2016, così come stabilito dal C.U. n. 5/A e 6/A del 13 luglio 2016:

    1) U.S. Albinoleffe S.r.l.

    2) Lupa Roma F.C. S.r.l.

    3) Aurora Pro Patria 1919 S.r.l.

    4) A.S. Melfi S.r.l.

    5) S.S. Racing Club Roma S.r.l.

    6) F.C. Forlì S.r.l.

    7) Fondi Calcio S.r.l.

    8) S.S.D. Alma Juventus Fano 1906 S.r.l.

    9) Olbia Calcio 1905 S.r.l.

    10) S.S.D. Taranto F.C. 1927 S.r.l.

    11) Cavese 1919 S.r.l.

    12) S.S.D. Monza 1912 a r.l.

    13) URBS Reggina 1914 S.r.l.

    14) F.C. Rieti S.r.l.

    15) U.S. Vibonese Calcio S.r.l.

    16) Calcio Lecco 1912 S.r.l.

  15. augusto ha detto:

    Carissimo presidente se lei ha letto il cominicato che nonostante tutto ci sono ancora due posti liberi per andare in lega pro, sarebbe importante andarci e lei si riprenderebbe un pò di fiducia persa per strada che ne dice di riprovarci e magari cercare un dialogo con le istituzioni andiamo il lega prò ove ci compete, proviamoci presidente.

  16. attilio regolo ha detto:

    E’ sempre e solo una questione di orgoglio e pregiudizio. E comunque sia Max Pincione che Vivarelli Colonna hanno un’anima imprenditoriale assai perspicace e vincente e l’intelligenza per comprendere che da un fallimento dell’accordo FC Grosseto e Comune di Grosseto allo scopo dell’obbiettivo comune del rilancio del calcio grossetano a cominciare dall’iscrizione in lega pro tramite ripescaggio all’ultimo tuffo ancora possibile ci rimetterebbero la faccia e le penne entrambi uno come imprenditore e l’altro come politico e amministratore.E pertanto stanotte si scambino una telefonata di definitivo chiarimento.Per il bene loro piuttosto che per Grosseto e i grossetani.

  17. October27 ha detto:

    Vedremo mai la fine di questa stucchevole parodia? Che tristezza …. Siamo arrivati alle ripicche infantili, alle provocazioni gratuite, alle offese più o meno velate invece di pensare a come risolvere i problemi che emergono giorno dopo giorno. Quanto ancora dovremo sopportare questi attegiamenti illogici e deleteri? Quale altro boccone amaro ci verrà confezionato? La strada intrapresa sembra condurre al nulla. E pensare che , caro Presidente, Le era stata data fiducia illimitata, una fiducia che non credo Lei sia oramai più in grado di riconquistare. A questo punto credo che Le rimanga da fare una sola cosa: i bagagli !!!

  18. Orgoglio maremmano ha detto:

    Le argomentazioni e la documentazione che Pincione ha per dimostrare di vantare dei crediti verso il Comune per i lavori effettuati lo scorso anno di miglioria dello stadio, in accordo scritto o verbale preso con la precedente Amministrazione, NON PUÒ ESSERE ASSOLUTAMENTE COMPENSATO, con il pagamento del canone annuale di affitto dell’uso dello stadio. Quindi qualsiasi intesa con la nuova Amministrazione relativa alla concessione della convenzione NON può, per legge, prescindere dal pagamento del canone. In separata sede può Pincione dimostrare il suo credito e pretenderne il pagamento. È’ possibile che né lui né gli avvocati di cui si avvale riescano a comprendere questa banale norma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

 

 

Advertisement

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi