La Gea espugna il parquet del Firenze Due e chiude la regular season al primo posto

Gea Basket 2018/2019

Publinfo Firenze Due-Gea Grosseto 53-72

FIRENZE DUE: Bigazzi 2, Marinai 4, Parnasi 7, Pelacchi 10, Tempesti 6, Bargi 12, Geppetti, Giovacchini 8, Ceccarelli, Papini 4. All. Visani.

GEA: Canuzzi 1, Piccoli 6,  Zambianchi 10, Perin 4, Romboli 6, Morgia 3, Furi 8,  Santolamazza 8, Roberti 26, Bocchi.

ARBITRI: Matteo Indrizzi di Sinalunga, Francesco Benassai di Arezzo.

PARZIALI: 30-21, 31-44; 43-57

NOTE: uscito per falli Papini.

La Gea Basketball Grosseto completa il capolavoro: s’impone sul campo del fanalino Firenze Due (72-53) e chiude il girone A del campionato di serie D rimanendo in testa alla prima alla trentesima giornata. Un primato purtroppo solo morale perché da domenica prossima prenderà il via la corsa alla promozione in serie C silver con gara1 dei quarti di finale e tutto quello che è stato fatto deve essere dimenticato. I ragazzi di Pablo Crudeli, grazie al primo posto, avranno il vantaggio di giocare sempre la prima e l’eventuale gara3 di fronte al pubblico amico del Palasport di via Austria.

Nell’ultima fatica della regular season, al Palasport di San Marcellino, Santolamazza e compagni hanno fornito una bella dimostrazione di carattere, non sottovalutando l’avversario, ma mettendo subito le cose in chiaro con un primo quarto da trenta punti, con il Firenze Due che non è stato comunque a guardare con quattro triple.

Il tecnico argentino, con il passare dei minuti, ha cercato di ruotare continuamente i quintetti per tenere sulla corda tutta la panchina e la risposta è stata positiva. La Gea ha sempre avuto l’assoluto controllo della gara, superando anche i venti punti di vantaggio per arrivare a 19 alla sirena. Una citazione particolare merita Jacopo Roberti, ancora una volta in grande spolvero con 26 punti. In doppia cifra anche Marco Zambianchi.

«Sono contento dell’approccio mentale della squadra – commenta Pablo Crudeli – e soprattutto perché abbiamo centrato il primo obiettivo che ci siamo prefissi: vincere la regular season. Lo abbiamo fatto nel migliore dei modi, rimanendo in testa dall’inizio alla fine. Un bella impresa, non facile da ottenere. I ragazzi hanno saputo sempre rialzarsi di fronte alle difficoltà e voglio che proseguano su questa strada nel momento più importante della stagione. Fisicamente siamo a posto, ma dobbiamo continuare a lavorare duro per prepararci al meglio ai playoff».

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news