Gs Tv: in Viterbese-Grosseto quando uno steward difende il diritto di stampa dall’attacco di un “tifoso”

VITERBO. È terminata la partita Viterbese-Grosseto e ci accingiamo ad entrare in sala stampa. Per accedervi come in molti altri stadi, e a differenza di Grosseto, ti devi mischiare con il flusso dei tifosi di casa che stanno defluendo verso le uscite.
Puoi trovare come è successo al collega Luca Ginanneschi di essere “aggredito” verbalmente perchè parlando affermi che c’è un calcio di rigore per la squadra ospite.

Grande merito però questa volta va allo steward dello stadio che difende a spada tratta il diritto di cronaca nonostante qualche critica che arriva da qualche concittadino.
Un comportamento esemplare che va evidenziato; ogni tanto qualche lezione di civiltà fa bene a tutti.

5 Comments
  1. Orgoglio maremmano 3 anni ago
    Reply

    Ci sta’ che lo cacciano subito per il suo comportamento garbato

  2. mister x 3 anni ago
    Reply

    Che gente il Camilli quasi si confonde in metto a sti cafoni… liberi dallo zar

  3. Angelo 3 anni ago
    Reply

    Ancora con questo rigore che avete visto solo voi, ringraziate il tempo perché se no finiva 3 a 0 talmente è’ il divario tecnico. Sappiate perdere segno di maturita

    • ser 3 anni ago
      Reply

      Un tuo giocatore ha toccato, da terra, il pallone con un braccio. L’arbitro ha considerato il gesto involontario ( secondario alla caduta ) o ininfluente. Alcuni danno il rigore, altri no. Questa volta è andata bene a voi

  4. Daigrifone 3 anni ago
    Reply

    Di sicuro verrà cacciato via!
    Pensa se si vinceva con due rigori sacrosanti ed arbitro non di parte.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news