Il Grosseto Fc non osa: 1-1, il Forte Querceta chiude in nove

Una fase di Fc Grosseto-Real Forte Querceta (d Ilario Uvelli)

GROSSETO-REAL FORTE QUERCETA 1-1

GROSSETO: Novara, Saitta, Fiacco, Serpieri, Bianchi, Melis, Bezziccheri, Diomande, Loffredo, Biondo (19’ st Ascione), De Pasquale (45’ st Fanciulli). A disposizione: Grossi, D’Adamo, Berardi, Majuri, Mancianti. All: Federici.

REAL FORTE QUERCETA: Fonsato, Pedruzzi, Manca (45’ st Cauz), Remedi, Lorenzo Biagini, Verdi, Chianese, Fabio Biagini (21’ st Rossi), Falchini, Ferretti, Rosati (24’ Dini). A disposizione:Bengala, Bani, Carrelli, Di Vito, Venuto. All: Pagliuca.

ARBITRO: Tommaso Zamagni di Cesena, ass. Enrico Repetto di Bolzano e Simone Corradini di Basso Friuli.

RETI: 24′ rig. Bezziccheri, 30′ Ferretti.

NOTE: Gara disputata a porte chiuse. Espulsi al 22’ Fonsato e al 43’ st Rossi entrambi per gioco violento, ammoniti Bianchi, Melis, Diomande, De Pasquale, Ascione e Manca; angoli 8-2 per il Forte Querceta; recupero 2’ e 5’ st.

GROSSETO – Pareggia il Grosseto contro l’ostico Forte dei Marmi, l’uno a uno non è la soluzione ai tanti mali che affliggono la squadra dentro e fuori del campo, ma è pur sempre un risultato positivo dopo le recenti figuracce. In panchina accompagna la squadra il preparatore dei portieri Bruno Federici, lo stadio è off-limits per il terzo turno a porte chiuse e a presidiare i varchi ci sono decine e decine di agenti, della società non c’è nessuno e non è presente nemmeno il papabile neo allenatore Mariani.

Un punto alla vigilia sarebbe stato accolto con qualche sorriso meno forzato, il pari scaturito allo Zecchini è piuttosto amaro per i maremmani, in vantaggio su calcio di rigore e con la possibilità di giocare in superiorità numerica per quasi tutto l’incontro.

L’episodio chiave avviene attorno al 21′ quando il portiere Fonsato svirgola il rinvio calciando la palla a campanile, poi l’estremo del Real Forte Querceta prova a spazzare coi pugni travolgendo Loffredo. L’arbitro concede il calcio di rigore ravvisando la condotta violenta del numero uno che viene spedito negli spogliatoi. Bezzicchieri dal dischetto calcia sulla destra del subentrato portiere spiazzandolo. Al 24′ il Grosseto è in vantaggio di un uomo e per uno a zero.

Il Real Forte Querceta pareggia quasi immediatamente: al 30′ va in gol di testa di Andrea Ferretti. O di punizione battuto all’altezza della bandierina del corner da Remedi, il dieci versiliese in area è lasciato solo di staccare indisturbato a due passi da Novara.

Il Grosseto non riuscirà quasi mai ad approfittare della superiorità numerica mentre la formazione allenata da Pagliuca produrrà una supremazia piuttosto sterile. All’inizio del secondo tempo gli ospiti mancano il raddoppio di un nulla: al 2’ Ferretti salta Serpieri poi su rimpallo di Saitta ha spazio per tirare, Novara si distende e smanaccia il rasoterra lento ma angolato poi Falchini ha l’occasione per ribadire ma la difesa arroccata sulla linea replica ancora. Al 4′ Falchini esegue una girata al volo e a mani aperte respinge Novara. Sempre Real in fase d’attacco. Minuto 15′ calcio di punizione di Biagini, direttamente in porta Novara respinge basso poi si accende un mischione con ripetuti tentativi e respinte sulla linea di porta e Grosseto che si salva ancora.

I biancorossi badano a non prenderle e con l’andare dei minuti trovano compattezza, l’unica occasione dei Grifone giunge al 36′ con Mattia De Pasquale che si inserisce sul taglio di Ascione: l’esterno calcia però male sull’uscita del portiere alzando la palla sopra la traversa. Al 43′ il giunge anche il secondo rosso per gli ospiti: l’arbitro vede Rossi in duello a centrocampo colpire col gomito Melis al volto: morale Real in nove. Ci sono 5 minuti di recupero da giocare, solo Bezziccheri ci prova dalla media ma calcia ben oltre la traversa. Il Grosseto preferisce evitare la beffa e porta a casa un punto che lo lascia al penultimo posto in classifica

1 Comment
  1. Rampante 3 anni ago
    Reply

    Considerata la settimana turbolenta che ha preceduto la partita, accetto volentieri codesto brodino che muove la classifica. Frega nulla se loro hanno chiuso in 9.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news