Mister Mignani (Olbia): “Grosseto? Squadra attrezzata per vincere. Avremo stimoli automatici”

mister Mignani (foto tratta da: www.usolbia.com)

Olbia Oggi pomeriggio, l’allenatore dell’Olbia, Michele Mignani, ex-colonna del Siena ed ex-difensore biancorosso nel primo campionato cadetto (2007-08) del Grifone, ha tenuto la conferenza stampa che precede il match di domenica prossima. Avversario di turno, manco a dirlo, il Grosseto capolista di mister Giacomarro. All’andata 3 a 1 per i biancorossi, ma risultato bugiardo a fronte di una grande prova degli isolani. Domenica prossima, invece, i maremmani affronteranno un’avversaria veramente rivoluzionata sia a livello di rosa che di proprietà societaria. L’obiettivo olbiese, però, resta quello della promozione in Lega Pro, se non direttamente, magari attraverso i play-off. Dunque, battere il Grosseto servirebbe a dare continuità, ma, come ha dichiarato Mignani in conferenza stampa (riportata sul sito ufficiale Usolbia.com), <<Vittoria come unico obiettivo per l’Olbia? Avere un unico obiettivo è facile da dirsi, più complicato da ottenere. Dobbiamo certamente cominciare ad essere concreti, è più che evidente che se vogliamo provare a raggiungere un certo obiettivo non possiamo permetterci di non vincere. Però è altrettanto evidente che andiamo ad affrontare la prima in classifica, per cui servirà dare il massimo in ogni circostanza>>. Neppure la classifica, che parla di 10 punti di distacco tra le due squadre, sembra preoccupare il mister dei sardi, che sembra sapere come affrontare la capolista: <<Sotto certi aspetti gli stimoli dovrebbero essere automatici quando si affronta la prima della classe. Per il resto, queste partite si prepararono lavorando con attenzione e concentrazione. Aver vinto una partita non ci autorizza di certo a dire che siamo diventati i più bravi, ma sono fiducioso perché abbiamo una settimana di lavoro in più alle spalle e ho visto bene i ragazzi>>. Sul Grosseto, poi, Mignani ha detto che <<…Si tratta di una squadra esperta, attrezzata per battagliare per le prime posizioni e che sa giocare un bel calcio. Davanti ha due attaccanti molto pericolosi, servirà prestare molta attenzione senza subire cali di tensione>>. Ha poi concluso la conferenza in questo modo: << Per me il clima a Olbia è sempre stato sereno perché abbiamo una società forte e preparata alle spalle che ragiona sul lungo periodo e sa che le difficoltà fanno parte della crescita. È chiaro che la vittoria porta serenità, consapevolezza e buonumore, però se si vuole acquisire la mentalità vincente, queste sensazioni bisogna saperle ricavare dal lavoro quotidiano, a prescindere dal risultato della domenica. Dobbiamo sempre guardare alla partita successiva>>.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news