Trekking: le mete italiane più suggestive

Il trekking è una attività motoria basata sul camminare su percorsi variamente attrezzati al di fuori di percorsi fissi. Col trekking ci riappropriamo del nostro tempo libero, rilassiamo la mente dallo stress quotidiano scaricando la tensione nervosa ed abbiamo la possibilità di visitare mete suggestive come consigliano anche sulla celebre rivista specializzata Meridiani Montagne. Ma quali sono le mete più suggestive per fare trekking? Eccone una carrellata.

Pelmo, Civetta, Pale di San Lucano

Le Dolomiti centro – meridionali sono una delle mete più ambite dagli amanti del trekking. In particolar modo per quanto riguarda la triade Pelmo, Civetta e Pale di san Lucano, perfettamente allineate da un asse diagonale che corre da nordest a sudovest. Questo asse parte dalla Valle del Boite, incrocia la Valle di Zoldo e quella del Cordevole, fino a sorpassare il piccolo solco della Valle di San Lucano. Un paesaggio mozzafiato, dunque, dove fare lunghe passeggiate e godere di aree appartate e conosciute solo dagli intenditori. Durante il percorso è possibile imbattersi in tracce di un antichissimo passato. Nel 1987 venne ritrovata la sepoltura mesolitica poi chiamata dell’Uomo di Mondeval. Da allora le ricerche di una vita preistorica in loco si sono intensificate, consegnandoci nuove prospettive sul tempo profondo dei Monti Pallidi.

Il Monviso

Per quanto riguarda le Alpi Occidentali come non citare il Monviso. Gli amanti del trekking conoscono bene la Gta transalpina, la Grande Traversèe ses Alpes, un sentiero studiato ad hoc per far risorgere l’economia di quei paesi semiabbandonati grazie ad una forma di turismo consapevole. Un sentiero che comprende ben 55 tappe, dal Monte Rosa a Viozene. Un’attraversata delle Alpi da Pian del Re a Mentone. Senza dimenticare l’Alta Via dei Monti Liguri.

La Marmolada

Nel cuore delle Dolomiti, montagne spettacolari e famose in tutto il mondo al confine tra Trentino e Veneto, c’è la Marmolada, definita da sempre la Regina delle Dolomiti. La vetta più alta è di 3.343 metri. Lì è possibile alloggiare presso uno dei tipici alberghi ai suoi piedi e poi partire per la scalata delle sue pareti e dei suoi ghiacciai imponenti.

I Monti Sibillini

Situato tra Marche e Umbria, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini è sicuramente uno dei luoghi più affascinanti dell’Italia centrale. Qui potrete addentrarvi per fare trekking in una natura rigogliosa, lasciarvi affascinare da spazi sconfinati e coloratissimi, come gli stupendi Piani di Castelluccio, scoprire laghi nascosti e fare amicizia con qualche asinello di passaggio.

Parco delle Madonie

Scendendo in Sicilia troviamo il Parco delle Madonie che comprende 15 comuni della provincia di Palermo. Sotto l’aspetto botanico, geologico e faunistico costituisce uno dei territori più interessanti del Mediterraneo, e ci sono innumerevoli sentieri all’ombra di alberi secolari ideali per chi ama il trekking e la bicicletta.

Il Golfo dei Poeti

In Liguria troviamo il famoso Golfo dei Poeti che offre innumerevoli percorsi e sentieri. Perfetto per il trekking, tra panorami mozzafiato e scogliere a picco sull’acqua, si può raggiungere Lerici e camminare fino a Portovenere, Campiglia o La Spezia.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW