Eccellenza: il quattordicesimo turno di campionato, va in scena il big match tra Cuoiopelli e Grosseto

Grosseto. Dopo l’ultima giornata poco è cambiato in cima alla classifica con le squadre più forti, come da pronostico, uscite ancora vincenti dai loro incontri. Il Grosseto (25) ha regolato l’ultima in classifica con il più classico dei punteggi e si appresta al match clou del turno infrasettimanale contro la Cuoiopelli (28) con l’intento, quantomeno, di non perdere posizioni dai diretti avversari per la conquista della serie D. La società fiorentina (per la precisione di Santa Croce sull’Arno) nasce ormai 63 anni fa su iniziativa di sindacalisti e dirigenti della precedente società che rappresentava la città (con un passato in serie C) per creare una società che potesse meglio rappresentare Santa Croce; già il nome indicava specificatamente quella che era l’attività per cui la città era conosciuta, la concia delle pelli. La storia della società si alterna tra i campionati minori, ma le ambizioni della società non sono mai rimaste nascoste e così, verso la metà degli anni ’80, si concretizzano con la promozione tra i professionisti nel campionato dell’allora C2, periodo che arrivò fino alla fine degli stessi anni, quando la squadra riscese tra i dilettanti. Dopo una ripartenza con una nuova società, finalmente nel 2015 la Cuoiopelli riapproda al campionato di Eccellenza dove quest’anno la fa da protagonista. Da notare che tra le sue fila, sia come giocatori, che come allenatori, hanno militato personaggi del calcio molto noti, da Renzo Ulivieri a Fabrizio Lorieri, da Massimiliano Allegri a Luciano Spalletti, passando magari anche per Marco Landucci. Insomma, la partita di mercoledi sarà senz’altro uno scontro tra due formazioni che vantano una certa tradizione in Toscana e che è un peccato vedere affrontarsi in queste categorie.
Il programma prosegue con Atletico Piombino (23) – Marina La Portuale (17), incontro determinante per i neroazzurri er non perdere ulteriore terreno dalla vetta della classifica; Castelnuovo Garfagnana (12) – San Miniato Basso (16), partita valevole per due obbiettivi differenti ed opposti; Gambassi (15) – Sangimignano (30) con la capolista impegnata ad affermare la propria supremazia rispetto alle altre squadre.
Si continua con Poggibonsi (22) -Castelfiorentino (19) (ore 20,30), altro scontro al vertice che potrebbe anche finire per avvantaggiare le altre qualora le due squadre si togliessero punti l’una con l’altra; Ponte Buggianese (18) – Larcianese (12) partita dai due volti che interessa sia la bassa che l’alta classifica; San Marco Avenza (15) – Fucecchio (12), con i padroni di casa sulla carta squadra molto compatta ed in grado di lottare per i vertici della classifica, stranamente invischiata nella zona anonima di metà classifica.
A chiusura del programma della 14a giornata del campionato di Eccellenza Regionale la partita Urbino Taccola (7) – Atletico Cenaia (14), con i padroni di casa, ormai cenerentola del campionato a sfidare una squadra anche lei ancorata nella zona anonima di classifica

2 Comments
  1. start 2 anni ago
    Reply

    brutto presentimento! bisognava essere brutti e cattivi…..invece invece troppo belli e luccicanti! SMENTITEMI!!!!!!!

  2. Bailon 2 anni ago
    Reply

    Con il 2-2 di oggi, mi sembra di capire rimontati da 0-2 , finisce il campionato del Grosseto.
    7 punti al Sangimignano che va come un treno e non prende mai goal non glieli ribecchi più, nemmeno se vinci là, cosa che non è realistica.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW