Sport, Gioco e Avventura: il progetto Uisp si è concluso in grande stile

Dopo tre mesi di giochi, divertimento e socializzazione si è concluso Sport, Gioco e Avventura. A Follonica il progetto della Uisp, realizzato con la collaborazione dell’amministrazione comunale, ha portato al mare, all’Acquapark, in piscina  e in campo 200 bambini, che si sono cimentati in tantissime attività, alcune tradizionali, altre un po’ meno, sempre con tanta voglia di stare insieme. Ne è stata un esempio l’ultima giornata nella spiaggia della Colonia Marina, nella quale il Comune ha messo a disposizione due gazebo per tutta la durata del progetto: alla tradizionale partita di pallone e al bagno sono stati accompagnati una coreografia di hip hop, davanti agli occhi incuriositi di genitori e bagnanti, guidata dall’insegnante Federico Tiezzi. “Ovviamente questa è un’attività particolare – afferma Tiezzi – all’inizio i bambini hanno reagito un po’ titubanti perché approcciarsi alla danza non è come giocare a calcio o a tennis, se ti vergogni non ce la fai a ballare”. “Sfruttando una canzone molto conosciuta in questo periodo, però – aggiunge Tiezzi – siamo riusciti a coinvolgerli e alla fine sono stati protagonisti di una bellissima coreografia”. Per Livia Anna Boscutti, delegata di zona per la Uisp a Follonica e responsabile del progetto, è tempo di bilanci. “Quando un’attività come questa prosegue per un mese in più perché le famiglie lo chiedono il bilancio non può che essere positivo – spiega – in tutto siamo stati insieme  undici settimane, abbiamo imparato a conoscerci, i bambini si sono divertiti insieme a tutti gli istruttori e non possiamo che esserne felici. Un grazie anche all’amministrazione comunale di Follonica che ci ha supportato”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news