Risposta ufficiale Fc Grosseto, Pincione risponde a Ceri: “L’estate scorsa dove eri?”

Massimiliano Pincione, presidente Grosseto Fc

Grosseto. Pubblichiamo integralmente la nota ufficiale apparsa sul sito Fcgrosseto.com, con la quale il presidente Max Pincione ha replicato alla lettera del massimo esponente del Roselle, Simone Ceri. Per correttezza professionale, ci piace sottolineare che la lettera di Ceri è stata inviata a noi, poi, però, anche ad altre testate giornalistiche on-line. Alla stessa maniera, proprio per ricordare e difendere la nostra professionalità, ricordiamo che Grosseto Sport non è un banale “portale web“, ma una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Tribunale di Grosseto e gradiremmo che fosse citata come tale.

Premetto che, il sig. Ceri, nel ruolo di presidente di una società sportiva locale quale l’AC Roselle, per correttezza, avrebbe dovuto inviare le sue dimostranze direttamente alla mia persona, anziché esporsi pubblicamente – con presunzione – su fatti specifici dei quali non ha conoscenza (solo per avere risalto e pubblicità) e sui quali non è stato chiamato a rispondere, in quanto persona non direttamente interessata.
A questo punto mi sento di dover replicare a quanto da lui dichiarato sul portale web grossetosport.com, e far chiarezza su alcuni punti di interesse generale.
Io, infastidito dal fatto che il Comune vi abbia concesso l’uso dell’impianto sportivo?
No mai. Per quale motivo dovrei essere infastidito? Se il Comune ci avesse dato ciò che avevamo a suo tempo chiesto e il Roselle fosse venuto serenamente da me a chiedermi di poter condividere gli impianti (senza rivolgersi prima alla Politica), non avrei avuto alcun problema a coabitare, in quanto siamo due realtà sportive locali.
Quindi caro Presidente, Lei dovrebbe evitare di intromettersi in fatti dei quali non conosce le dinamiche, semplicemente facendosi forte della concessione d’uso degli impianti sportivi avuta in modo del tutto unilaterale, arbitrario ed illegittimo dall’attuale amministrazione locale semplicemente come “premio”.
Se non sbaglio, fino a quattro mesi fa, quando il Comune si opponeva alla sua richiesta di ristrutturazione degli impianti a Roselle, lei piangeva e aveva da ridire anche sull’amministrazione locale. Si ricorda?
Ora le ricordo, visto che lei paga l’affitto, che lei dispone (spero) di una convenzione; la società che rappresento non ne possiede alcuna, se non quella che viene a scadere a fine agosto 2016. Lo stesso mancato rinnovo della convenzione è stato uno dei fattori che non ha permesso di presentare la domanda di ripescaggio e che ad oggi, pone a serio rischio la partecipazione della squadra all’ormai prossimo campionato di Serie D, che avrà inizio il prossimo 4 settembre.
Una persona che non si emoziona e non ha passione non debba fare il calcio. Lei Ceri si considera un tifoso del Grosseto, con un grande senso di appartenenza. Allora le chiedo, perché l’estate scorsa non ha investito nella squadra cittadina, acquistando il titolo sportivo e permesso così la partecipazione del Grosseto al campionato di Serie d? Dove era la scorsa estate ?
Lei, ha smesso di essere tifoso nel momento in cui ha accettato la sponsorizzazione di una persona che ha tagliato le gambe l’FC Grosseto.
Io mi ritengo il primo Ultrà della mia società. Per questo, prima di dire no al ripescaggio, ho fatto come la buona moglie, ho avvisato che le cose non andavano, che mancavano dei presupposti importanti, tentando comunque fino alla fine di aprirvi gli occhi.
Prima di pensare agli onori della Lega pro forse sarebbe stato meglio pensare a come lavorare insieme per ottenerli. Ma invece la città ha sentito solo le parole che più le facevano comodo.
Facile parlare di soldi, quando i soldi sono degli altri, facile dire io avrei vinto la partita dopo che la partita è persa. Caro Ceri adesso si è apprestato a fare una bella dichiarazione pubblica, pensando a sparlare su fatti che non la riguardano. Io non ho peli sulla lingua e prima di parlare di cifre e di additare i miei soci, si informi su chi sono.
Noi potremmo essere pronti ad investire qualsiasi cifra, ma se dal territorio non ho il minimo ritorno, quella “reciprocità” di cui ho già parlato, nulla è possibile.
Siamo sicuri che lei avrebbe rinunciato a 400mila o 500 mila euro di contributi, consapevole che, per rigiocare la Serie D, avrebbe dovuto contare solo sulle sue forze? Non credo.
Ci sono degli ostacoli. In un anno ho ricevuto solo promesse. Nulla è stato mantenuto, anzi la situazione è peggiorata (si pensi allo stato in cui versano gli impianti sportivi a noi consegnati in cattivo stato di manutenzione l’estate scorsa).
Per quale motivo avrei dovuto dire SI al ripescaggio?
La mia (e quella dei miei soci) è stata una decisione saggia e responsabile. Sarebbe stato più facile fare il ripescaggio ed incassare il contributo della Lega Pro e andare in C. Ma dove potevamo andare senza però l’appoggio del territorio e delle Istituzioni locali? Quindi saremmo stati senza futuro.
Lei, fosse stato nei miei panni, avrebbe fatto una scelta altrettanto ponderata e responsabile o avrebbe incassato semplicemente i contributi della Lega pro senza curarsi del futuro della società?.
Una mia idea già è formata considerato quanto accaduto con lo sponsor.
Non sarebbe mai stata mia intenzione, rivolgermi a lei Ceri, pubblicamente con un comunicato, ma lo ha fatto lei per primo. Pertanto, ribadisco che prima di parlare di fatti che non conosce, carissimo Ceri, cerchi prima di pensare ad amministrare il suo orto.
Il solo fatto che lei si sia esposto con tanta presunzione nel suo comunicato, rivolgendosi al presidente di una società sportiva con la quale sa che dovrà condividere qualcosa per tutta la stagione sportiva, non le fa certo onore come presidente e sinceramente (e non è una novità) mi dimostra ancora una volta che manca in città cooperazione e collaborazione con la società che rappresento.
Non si può chiedere con prepotenza di investire e al contempo chiedere di farlo a rimessa totale!!!
Sicuramente, la stessa amministrazione comunale negherà qualsiasi sua inadempienza. A tal proposito, tanto perché già mi si accusa di puntare il dito anche sulla nuova amministrazione voglio precisare una cosa: due settimane fa la mia socia, Janet Mazzullo ha inviato personalmente all’assessore allo sport Fabrizio Rossi, un progetto per discutere di una concessione pluriennale. Il progetto è stato ricevuto dall’assessore Rossi che ha risposto anche ringraziando.
Bene, due giorni fa, il sindaco di Grosseto mi ha mandato una lettera di disponibilità al campo (non seguita da alcun contratto di concessione, anche annuale, o delibera di prosecuzione tacita del contratto oggi in vigore) dove chiedeva di presentare lo stesso progetto, già inviato e ricevuto due settimane fa.
A questo punto se lei Ceri o chiunque altro fosse interessato concretamente o disposto ad acquistare l’FC Grosseto io sono qua, pronto a valutare una proposta. Una cosa è certa: non svenderò mai la mia società!!!
Venite pure avanti con coraggio.
Forza Roselle!!!”

F.C. GROSSETO Ssd
L’Addetto Stampa
Moira Armini

28 Comments
  1. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    Ancora la convenzione ….ma l’ affitto di anno quando si paga ??

  2. Daigrifone 3 anni ago
    Reply

    Sta cercando qualsiasi scusa per andarsene.
    Per me può rimanere negli Stati Uniti…
    Bye Bye

  3. Gian 3 anni ago
    Reply

    Presidente su certe cose ha ragione Lei. Tutti bravi a criticare, ma x colpa di poche decine di persone non si può mandare a monte un progetto intero, Bisogna accettare le critiche e lavorare sodo. Lo strappo va ricucito x raggiungere insieme l’obiettivo finale. E quello di Roselle probabilmente si è venduto all’innominabile visto quella scritta che porta nel cuore delle sue maglie farebbe beneca pensare alla sua squadra e non a mettere benzina sul fuoco. io farò l’abbonamento è tiferò sempre Grosseto. Un saluto a tutti sempre FORZA GROSSETO.

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      PROGETTO?????… gran bel progetto quello basato su un calcio alla Lega Pro… splendide, radiose prospettive, davvero.

  4. David 3 anni ago
    Reply

    Non se ne può più di questi teatrini ! Basta!!!!!!!!!

  5. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Caro Pincione, ti offrivano cinquecentomila euro per acquistare il Grosseto, che se non sbaglio ha qualche debito? e tu hai rifiutato. Pensi di prenderne di più? Io credo che alla fine, e spero prestissimo, andrai via come sei arrivato! So che il Comune aveva preso appuntamento con un grosso sponsor internazionale, poi l’incontro è stato annullato. Ecco di grazia, ci spieghi il motivo?
    Per fare il presidente di una squadra di calcio ci vogliono i soldi, non i discorsi!!! Addio Pincione!!!!!

  6. Giulio 3 anni ago
    Reply

    Caro Pincione…tante chiacchiere…e pochi fatti…..

  7. Grifone nato 3 anni ago
    Reply

    La delusione per la mancata presentazione della domanda di ripescaggio è stata tantissima, ora però è i utile e dannoso creare altri attriti e polemiche, c’è un campionato di serie D da vincere, e dire “io non vengo più allo stadio” non serve a niente. Stiamo vicini alla maglia!!!!

  8. Ciao 3 anni ago
    Reply

    Povero Grosseto!

  9. Giovanni1 3 anni ago
    Reply

    Polemiche assurde! Per avere diritto alla convenzione che pretendete (e che il Comune dalle dichiarazioni risulta disponibile!!!) si pagano i debiti dell’anno precedente!! Mi scusi, sig. Pincione, ma Lei venderebbe ad una persona che non ha ancora pagato la fornitura dell’anno precedente?

  10. Dario 3 anni ago
    Reply

    Guardi Presidente, che sono stati i suoi legali e lei,per primi, a dichiarare, che per il ripescaggio era tutto a posto….quindi solo chiacchere

  11. Daniele Tanganelli 3 anni ago
    Reply

    A questo punto, se veramente sono disposti a vende, potete provare yuri a contattare quella società, di cui parlasti anche alla conferenza stampa, che avevano fatto un’offerta di 500000 euro e mai presa in considerazione??? Se si presentano i ceri da soli o con altri imprenditori grossetani per me va benissimo…se si presentano con l’omo di grotte io non metto più piede allo stadio!!!!

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Daniele,
      chi ha offerto 500 mila euro l’ha fatto oltre un mese fa, tramite me, ricevendo il secco “No, thanks” di Pincione.
      Il mio sms a Pincione è del 24 giugno.
      Quei signori, almeno per il momento, hanno fatto ritorno al loro Paese.

    • ser 3 anni ago
      Reply

      Riferito alla tua ultima frase: i principi sono sempre sani ma purtroppo alla fine vale il detto ” pecunia non olet “

  12. Focus 3 anni ago
    Reply

    Quello che stona è che adesso la colpa è di Pincione. Fino a due mesi fa era del Comune. Strano no? Eppure il motivo dello stop alla convenzione, cioè il debito non pagato dalla FC, risale a prima di Natale. Bisognerebbe essere un po piu obbiettivi e razionali.
    Per il resto non vedo che guadagno puo avere un Pincione qualsiasi a continuare. Perchè non ha venduto la baracca al facoltoso imprenditore?
    Riguardo a Ceri ha fatto benissimo a rispondere a tono. L’FC non ha l’esclusiva dello sport a Grosseto e lo stadio puo essere tranquillamente usato, specie in una situazione di energenza, da un’altra realta sportiva, fra l’altro un tantino piu seria e attaccata al territorio di quanto non lo sia lo yankee

  13. ser 3 anni ago
    Reply

    Fermo restando che non condivido affatto il comportamento di Pincione e le Sue ripetute rimostranze, su una cosa però ha ragione : lo sponsor che è sulla maglia del Roselle è la causa della scomparsa del Grosseto calcio

    • BlackEagle 3 anni ago
      Reply

      E’ anche causa degli anni di B e delle promozioni, e dello scudetto dilettanti, ecc.. ecc.. L’omone di grotte se ne andato male ma io non dimentico di quanto mi ha fatto divertire e per quanto tempo (14 anni! perchè gli ultimi 2 no). Questo americano per ora mi ha fatto solo venire il mal di testa.. e Camilli lo ringrazierò sempre per quello che mi ha fatto vivere (e che non tornerà MAI più)

      • ser 3 anni ago
        Reply

        Io una persona la giudico alla fine del suo percorso e la fine è stata la distruzione ( mancata iscrizione quando la poteva fare e poi cercare il compratore ) ma ognuno giustamente è libero di pensarla come vuole

    • Fabio 3 anni ago
      Reply

      Bravo Ser ogni tanto qualcuno se lo ricorda!
      Poi dico a Pincione: se veramente vuol fare qualcosa di buono non ascolti tutte queste polemiche e pensi alla squadra ovviamente risolvendo tutte le questioni, ma senza esternare. Lasci perdere i proclami e lavori proficuamente senza ascoltare i Ceri di turno. Se invece non ha intenzioni serie lasci serenamente senza farci arrovellare ancora: si chiude e finish. Ma per favore basta con tutte queste polemiche.

  14. sportivo 3 anni ago
    Reply

    Presidente facci un ultimo grande regalo…torna in America!

  15. Rampante 3 anni ago
    Reply

    “Lei ha smesso di essere tifoso nel momento in cui ha accettato la sponsorizzazione di una persona che ha tagliato le gambe al Grosseto”. Gioco, partita, incontro.

  16. sportivo 3 anni ago
    Reply

    rampante…pinmcione ti fa smettere definitivamente di essere tifoso…..non c e la squadra ed adesso giustamernte il comune non dara lo stadio se non paga i vecchi debiti …mi sembra giusto

  17. Gian 3 anni ago
    Reply

    Rampante per me hai ragione, ed io la penso allo stesso modo anche se non ho nulla contro i Ceri.
    Presidente Pincione, non ascolti le polemiche di questa ventina di tifosi che non rappresentano nè l’intera città nè tutti i tifosi.
    Non senta e vada avanti per la sua strada, sistemi la pratica con il comune e poi se son rose fioriranno, alla faccia di chi rompe le scatole in continuazione e se vogliono i Ceri vadano a fare il tifo per il Roselle, se sono nostalgici dell’innominabile vadano pure a fare il tifo nella città dei Papi, ma a me di loro non interessa nulla io tiferò sempre Grosseto.

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Gian,
      ma chi lo dice che sono solo una ventina di tifosi?
      Lo dici tu?
      Su quali basi e presupposti, scusa?
      Dammi retta, ognuno parli per sé.
      Hai stima e fiducia in questa società e fai bene a difendere le tue idee, così come fanno altri che la pensano come te.
      Allo stesso tempo, però, lascia che chi non crede più nel club biancorosso e nella sua proprietà lo esprima liberamente.

  18. Gian 3 anni ago
    Reply

    Per te Yuri sono di più, forse; come per me sono solo una ventina o forse qualche decina in più, ma non tutta la provincia e/o la città come volete farci credere.
    Poi io parlo solo per me, degli altri non mi interessa nulla, come spero faccia orecchie da mercante il presidente e vada avanti spedito per la sua strada.

  19. ROMAGNA Biancorossa 3 anni ago
    Reply

    Gian il problema è che Pincione non lo sa da che parte vuole andare… l ha detto palesemente…..”proveremo a vincere la D poi valuteremo il prossimo anno”….non ci possiamo permettere di vivere un altro anno di parole e non sapere dove finiremo……se PINCIONE non è chiaro con sé stesso e con la città allora è meglio che lasci stare……

  20. sportivo 3 anni ago
    Reply

    gian ma tu vivi in un altro mondo..ma leggi quello che dice pincione?? ancora non abbiamo un allenatore ne una squadra e tra un po c e la coppa italia…l erba allo stadio chi la taglia;;;; ma dai non scherzare altrimenti rischiamo di andare allo stadio e trovare i cancelli chiusi…….

  21. Gian 3 anni ago
    Reply

    va be ragazzi io ci spero fino all’ultimo x vedere quello che succede e sei poi avrete ragione sarò anche io dalla vostra parte è verro’ con voi come feci lo scorso anno a fare la dimostrazione lungo le vie del centro

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW