Fc Grosseto – Pincione: “Senza rinnovo della concessione non si gioca neanche in D”

Grosseto. Riprendiamo dal sito ufficiale della società e riportiamo integralmente la risposta del presidente Pincione dopo le dichiarazioni di ieri dell’Amministrazione Comunale.

“Premesso che, fa sorridere come chiunque adesso si appresti a fare dichiarazioni, quasi a voler mettere le mani avanti, nella speranza che questo basti a dare alla cittadinanza giustificazioni che possano creare ancora più contrasti verso la nostra società.
In merito alle sue dichiarazioni fatte alla stampa locale nella giornata di ieri, ci tengo ad esporle quanto segue.
Anche in questo caso, avrei avuto piacere di avere almeno un incontro, un confronto con il nuovo sindaco di Grosseto. Prima della sua nomina era lui a cercare noi, e dopo, nonostante si siano presentate numerose occasioni , non è mai stato presente ad un solo incontro, non solo, due giorni prima della mia ultima partenza, ha rifiutato di incontrarsi con me anche per un caffè. Un Sindaco che si dissocia dalla vecchia amministrazione comunale, e si accinge a ricoprire un ruolo così importante, dovrebbe cercare di porsi in posizione collaborativa non distaccata con le realtà locali, sopratutto, ove la vecchia amministrazione aveva creato dissapori.
Al contempo, l’Assessore Fabrizio Rossi è stato, a mio avviso, ‘sacrificato’ e mandato avanti in doppia veste: l’Assessore Rossi, da sempre tifoso del Grifone, ha avuto l’ingrato compito di comunicare alla nostra Società la ben chiara e già da tempo deliberata posizione comunale (crediamo figlia della precedente gestione amministrativa, in quanto a nostro parere, nulla è cambiato da giugno scorso): il rinnovo della convenzione, anche pluriennale, degli impianti sportivi Zecchini e Palazzoli è di fatto subordinato al venire meno dell’attuale stato di morosità in cui (a dire del Comune di Grosseto) versa la FC Grosseto.
In un documento di alcuni giorni fa, si parla di mera “messa a disposizione” dello Stadio Zecchini per la prossima stagione sportiva ai fini della partecipazione della FC Grosseto al campionato di Lega pro.
Ma a parole non si conclude nulla. Manca il rinnovo, annuale o meno, anche tacito, ma senza il contratto, con il quale si concede il godimento dello stadio Zecchini per la stagione sportiva 2016/2017, non è stato possibile presentare la domanda di ripescaggio e ad oggi, non sarà possibile neanche giocare il campionato di serie D. La stessa lega calcio infatti ci ha accolto l’iscrizione al campionato ma, attende il contratto.
Se permette, signor Sindaco, non è sufficiente una dichiarazione firmata da lei, con cui si dice poi lo faremo… capisco che le nostre dichiarazioni non siano di suo gradimento, ma al contempo, è difficile per una società seria come la nostra, digerire una posizione comunale così arbitraria ed illegittima, perché di fatto, è stata per me ed i miei soci investitori che hanno deciso per il non ripescaggio, una grossa e fondamentale mancanza quella del contratto di rinnovo di convenzione.
Se lei pensa che il nostro arrivo a Grosseto ad agosto, quando tutti pensavano a starsene in vacanza, l’aver speso un milione 400mila euro in una società alla quale erano state tagliate le gambe, sia da ritenersi un insuccesso, lei non dovrebbe essere Sindaco. Io non devo nascondermi dietro a niente e nessuno, l’unica cosa che io avevo chiesto era stata la disponibilità del campo per 5 anni.
Io non voglio nulla da lei signor Sindaco, ci avevate promesso la convenzione un anno fa. Dovete darcela. Questa è l’unica cosa che l’FC Grosseto chiedeva e chiede. Avevamo pianificato il nostro progetto di investimento su Grosseto sulla base di quella promessa. Mai mantenuta. Non avete ancora oggi il coraggio di dire che non ce la concederete.
La Fc Grosseto è l’unico aspetto positivo di questa provincia abbandonata da persona come lei.
Un aeroporto, a 15 minuti dal mare, che non fa arrivare un turista, un territorio che è una risorsa e ricchezza naturale completamente abbandonata a se stesso.
Ed imputate a me gli insuccessi della vostra città?!
La sua amministrazione comunale si giustifica continuando a sbandierare una nostra presunta morosità e mal gestione di beni avuti in concessione.
Siete sicuri di poter dimostrare che un anno fa, quando la FC Grosseto ha avuto in concessione gli impianti sportivi Zecchini e Palazzoli, lo stato di conservazione degli stessi era ottimo e nel rispetto dei canoni obbligatori richiesti dalla stessa federazione?
Perché è ovvio che se così fosse, saremmo noi i primi a fare un mea culpa.
Ma la realtà è che la nostra Società non merita di essere trattata in questo modo. Ha “ereditato” degli impianti sportivi carenti dal punto di vista strutturale ed ha sopportato (da sola) tutti i costi e le spese necessarie per adeguare e porre rimedio alle carenze strutturali in cui versava ad agosto 2015 lo stadio G. Zecchini.
L’apporto comunale è stato minimo (anche economicamente) ed è stato anche esso subornato di fatto al venire meno dell’attuale stato di morosità in cui (a dire del Comune di Grosseto) versa la FC Grosseto.
Noi lo chiamiamo ricatto dal momento che, visto tutto ciò premesso, l’FC Grosseto non è né inadempiente, né morosa. E a questo punto tale assunto sarà dimostrato, se necessario, anche nelle opportune sedi.
Quindi si. Avete contribuito a non avere un FC Grosseto in Serie C.
E finché le colpe sono solo nostre sta bene, ma vi ricordo che questa partita l’avremmo dovuta giocare tutti insieme, invece, ognuno è stato alla finestra a fare chiacchiere pensando che avremmo dovuto lanciar soldi in campo come fossero noccioline.
Adesso saranno onori e glorie per voi. Un ingiustificato arricchimento che il Comune di Grosseto sta per godere a scapito della squadra cittadina, dei suoi tifosi, degli sponsor e di tutti i soggetti che gravitano attorno ad essa.
Benefici in termine di immagine che il Comune ha acquistato agli occhi dei vicini e di tutta Italia, ed economici.
D’immagine:derivanti dalla buona stagione sostenuta dalla Fc Grosseto e dalle sue giovanili. Una compagine di prima squadra allestita in meno di un mese, invidiabile, che ha chiuso con un insperato secondo posto in Campionato. Ma di questo già nessuno si ricorda più.
Economico: accantoniamo per un attimo il problema presunte inadempienze (comunque imputabili al Comune), è da richiamare il procedimento civile instaurato dal Comune stesso nei confronti del precedente concessionario degli impianti sportivi.
Domanda: come mai il comune di Grosseto non permette alla nostra società di conoscere l’esito di tale procedimento? Obiettando che la nostra Società non è parte del procedimento civile.
Un obiezione palesemente infondata. Quando io prendo in locazione un immobile, devo accettarlo nello stato di fatto e di conservazione in cui lo ricevo e devo custodirlo e riconsegnarlo nello stato in cui l’ho ricevuto. Ragion per cui, si redige solitamente un verbale di consegna.
La posizione della nostra Società è invece strettamente connessa agli esiti di tali procedimento civile.
Ove il procedimento civile si definisse con un accertamento di una responsabilità del precedente concessionario per cattiva manutenzione degli impianti (e conseguente condanna ad un risarcimento del danno), la nostra Società vedrebbe avallate le sue posizioni, ma soprattutto vedrebbe riempite di contenuto tutte quelle eccezioni che fino ad oggi per molti sono sembrate solo scuse per non tenere fede agli impegni economici assunti (si pensi alla tanto conclamata nostra eccezione di inadempimento e alla richiesta di emissione delle note di credito per le fatture già emesse dal Comune).
Il canone di concessione dell’immobile non è stato pagato dalla nostra Società perché sussistono degli inadempimenti (a monte) imputabili al Comune di Grosseto.
Voi avete ottenuto un accertamento di responsabilità per euro 90mila contro Camilli, perchè Camilli era inadempiente verso il Comune: forse avreste voluto che da noi uscissero questi 90 mila euro per rimettere a norma lo stadio.
Vorrà dire che, visto che vi piace solo ribadire che se non metteremo fine allanostra ‘morosità’, non rinnoverete il contratto di concessione, noi, dal nostro canto, nonritenendoci morosi, per i nostri giusti motivi già esposti, provvederemo a trovare un altro stadio in cui giocare. Forse dovremmo intuire, visto il vostro diniego nel cercare di far luce sui fatti, che il vostro scopo adesso sia quello di portarci alla ricerca di un nuovo impianto sportivo ?!.
Il Comune di Grosseto non accetta il contraddittorio con la nostra Società. Ne esce ferita inesorabilmente la verità ed il futuro calcistico della città.
Ad oggi, vediamo una pubblica amministrazione che non cerca collaborazione, che nascondere negligenze e lacune.
Predica buoni rapporti fra le parti, ma che nella realtà dei fatti non ha alcun volontà di mantenere un rapporto proficuo, stabile e duraturo con la nostra Società a scapito della città e del suo futuro calcistico.
Una Pubblica amministrazione che non si confronta con la sua controparte, che non si pone allo stesso livello della stessa (si ricorda che i tempi sono cambiati), non è una buona pubblica amministrazione.
Il comportamento soverchiatore del Comune di Grosseto è in linea con quello posto in essere dalla precedente amministrazione e si manifesta sulla questione della compagine vicina “Roselle”, ma anche sul tema del campo di alleggerimento Palazzoli.
In tal caso il Comune di Grosseto ha imposto unilateralmente una coabitazione alla nostra Società senza tenere minimamente in considerazione le (fondate) preoccupazioni tecnico – pratiche manifestate dalla scrivente (prima fra tutte la tenuta del campo sottoposto ad un continuo stress da utilizzo).
Il Comune di Grosseto non ha neppure comunicato alla nostra Società la decisione di dare corso alla coabitazione. La nostra Società ha appreso tale unilaterale decisione dal web leggendo il sito istituzionale del Roselle.
A nostro modo di vedere il Comune di Grosseto si è reso inadempiente alle obbligazioni assunte in sede di convenzione. La Convenzione scade alla fine del mese prossimo (ed è, pertanto, attualmente in vigore!) e parla chiaro: la nostra Società non ha nessun obbligo di dividere (o condividere) la struttura sportiva con altre società se non per manifestazioni occasionali (e non per tutto il Campionato come nel caso del Roselle). Ma soprattutto, la nostra Società ha l’obbligo di fare un passo indietro e non ostacolare le manifestazioni di atletica leggera per le quali la FC Grosseto ha sempre dimostrato una spiccata sensibilità.
Quanto al campo di alleggerimento N. Palazzoli si rappresenta che per tale campo da gioco è scaduta la agibilità. Lo stesso non è in regola ed il Comune ancora una volta non ha minimamente proposto o promesso una sua imminente “messa a norma”.
Una ultima considerazione sulla manutenzione degli impianti sportivi. Anche qui si tiene a precisare che è in corso un accertamento in contraddittorio fra Comune di Grosseto, FC Grosseto e società di atletica per accertare i danni subiti dal manto erboso in occasione dell’ultima manifestazione sportiva di giugno 2016.
Il campo da gioco ha risentito di molto delle logoranti attività poste in essere (lancio del peso etc.). Confidiamo che il terreno da gioco sia prontamente risistemato dal Comune di Grosseto.”
F.C. GROSSETO Ssd
Il Presidente
Massimiliano Pincione

36 Comments
  1. piede 3 anni ago
    Reply

    Ciao!!! Presidente può andare. Arrivederci, Au revoir, Good bye,

  2. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    Bla bla bla….cerca uno stadio in provincia di Ancona vai…

  3. tifoso 3 anni ago
    Reply

    invece di parlare di calcio mercato, della prima partita amichevole della stagione che è in corso, parlate di polemiche e polemiche, e fate vedere solo acquisti con maglie bianco celesti con quell’orribile scritta sul petto.
    Credo che dovresti chiamarvi rosellesport, così saranno tutti felici e contenti.
    penso che ormai il vaso sia rotto e avete ottenuto quello che volevate, il Roselle come prima squadra di Grosseto.

    • Fabio Lombardi 3 anni ago
      Reply

      Caro tifoso,
      mi pare che lei ci stia accusando di alcune cose che mi permetta di dire non stanno né in cielo né in terra.
      Forse potrà insinuare di aver parlato troppo di Albinia, Manciano, Castel del Piano, Paganico, Castiglionese, Alberese, ecc. ecc… oppure di baseball, volley, atletica, nuoto, beach volley, ginnastica ritmica e qui mi fermo…
      Mi sembra che il suo tentativo di accusarci di far passare il Roselle come prima squadra di Grosseto sia alquanto ridicolo. Noi siamo democratici e lasciamo spazio a tutti, sempre nel rispetto delle regole della buona educazione.
      Sulla linea editoriale – e ogni giornale ne ha una – la nostra è quella di raccontare i fatti e la verità, o almeno cerchiamo di farlo, in maniera dettagliata, professionale e trasparente.
      Buona serata

      PS. Mi sembra che può trovare anche articoli di mercato dell’Fc Grosseto, basta leggere.

  4. grifos 3 anni ago
    Reply

    Giochiamo a Siena,poi mi raccomando facciamoci inserire nel girione sardo laziale così abbiamo fatto en plein

  5. C.P. 3 anni ago
    Reply

    Aeroporto,turismo e potenzialità non sfruttate,qui ha ragione Pincione. Basta guardare più avanti del naso per capirlo…ma Grosseto è così anche per queste ragioni,lo sguardo è troppo corto (e lo è sempre stato) ,purtroppo.

    • Focus 3 anni ago
      Reply

      Sì, ma che cavolo c’entra l’aeroporto, che ha problemi in quanto aeroporto militare e tutto il resto? Grosseto non ha capitali forti come, secondo me, non li ha Pincione. In questo ci assomigliamo.
      Per il resto, ci dovrebbe far capire che importanza ha una convenzione di cinque anni per una società che pare avere dei problemi economici oppure Pincione vuole farci credere che ha un progetto tipo Mapei? A me pare una scusa così assurda che non so se riderci o altro.
      Poi forse sarebbe il caso capisse una cosa da bambini: che il Comune ha un credito per cui fino a quando il signor Pincione non lo pagherà, non avrà alcuna chance di convenzioni a lungo termine.

  6. Grifonelcuore 3 anni ago
    Reply

    Ma che storia, che telenovela , ma a chi si deve credere. Ma queste cose succedono solo qui a Grosseto o anche in altre realtà sportivo . È quindi ….?

  7. ROMAGNA Biancorossa 3 anni ago
    Reply

    Presidente in ogni caso deve pagare il canone della convenzione altrimenti è impossibile che diano la concessione……la legge è questa nel bene o nel male…….poi se il comune non ha fatto quello che doveva fare allora farà le sue rimostranze……la mancata iscrizione in lega pro facciamo molta molta fatica a digerirla, specie chi qst anno ha macinato km per seguire la squadra…….

  8. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    Mi pare evidente che entrambe le parti non hanno intenzione di venirsi incontro…..quindi ho paura che toccherà davvero andare a vedere il Groselle la domenica….

  9. tifoso 3 anni ago
    Reply

    sicuramente non leggerò più questa pseudo testata. auguri a voi per un futuro ancora più roseo con la partecipazione della vs squadra al campionato di serie D 2017-18

    • Fabio Lombardi 3 anni ago
      Reply

      Ce ne faremo una ragione…
      Ps. Le nostre squadre giocano dal sabato alla domenica, dalla serie d agli esordienti in tutte le discipline

    • nino 3 anni ago
      Reply

      Ora il comune ci incastra con l’aeroporto!! Che importanza!!! Tra un po’ chiudono quello di Firenze !! Pincione lo sai che il 4 Stormo a Grosseto ha una importanza strategica militare che manco te lo immagini?? Quello civile tra le atre cose e’ subordinato a quello militare? Ah dimenticavo, gli slogan sono, come al solito, perfetti!!

      • Buttero70 3 anni ago
        Reply

        Questa storia di non voler pagare l’affitto mi pare assurda….è come se io andassi al ristorante, mi portano il conto e non lo pago…..e se insistono gli dico anche che il giorno dopo vado a mangiare da un’altra parte…mah…
        Facciamo tutti un passo indietro x favore….però Max devi partire te…

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Tifoso,
      già in passato ti ho fatto notare la scorrettezza di scrivere post con due nickname differenti, ma ci sei ricascato.
      Come sei ricascato nell’errore di voler parlare in nome e per conto di una maggioranza di tifosi che non sarebbe, a tuo dire, quella che sta criticando aspramente il presidente Pincione, reo di non aver mantenuto fino in fondo le promesse fatte, come quella più importante del ripescaggio in Lega Pro.
      Inoltre, non puoi permetterti di rivolgerti a noi dandoci della “pseudo testata”, perché a tutto c’è un limite e il rispetto per gli altri, quello da te predicato in vecchi post con l’altro pseudonimo, deve esserci sempre, anche quando si hanno idee antitetiche.
      Le critiche costruttive vanno bene, le offese gratuite, no.
      Per quello che riguarda la nostra posizione, ti sbagli di grosso.
      Siamo per tutte le squadre grossetane e maremmane e siamo i primi a gioire quando queste vanno bene o a dispiacerci in caso di insuccessi.
      Oltretutto, siamo indipendenti e ci piace restare tali.
      Attacchi strumentali come il tuo ci sono già stati in passato, come quando ci hanno detto di essere pro Bonifazi e Borghi, poi a loro contrari dimenticando che a noi della politica non importa nulla, se non quella applicata allo sport.
      Alla stessa maniera, a noi interessa raccontare la verità delle cose, che non è certo quella che vorresti imporre tu con la tua posizione di rigida ortodossia pro Pincione.
      Stai sicuro, però, che se riterremo di dire che il presidente biancorosso ha sbagliato lo faremo, proprio come avvenuto nel recente passato, ma gli riconosceremo anche tutto quello che farà di positivo, alla stregua delle cose che gli abbiamo già riconosciuto fino ad oggi.
      Chiudo evidenziandoti la nostra correttezza professionale, visto che non abbiamo cavalcato quanto avvenuto con il club (e mi fermo qui).

  10. Dario 3 anni ago
    Reply

    La butto lá….
    Us Grosseto è ancora esistente…
    Camilli cede il titolo ai Ceri…e cosi Grosseto avrà una nuova società…

    • Buttero70 3 anni ago
      Reply

      Birichino….

  11. ser 3 anni ago
    Reply

    Qualche mese fa ” Questo Sindaco e questa giunta con il loro atteggiamento faranno andare via anche Pincione “. Oggi : ” bravo Sindaco, mandalo via, Pincione vattene !”
    Non capisco. Dove è la coerenza? Non vedo alternative : o, tappandosi il naso, si fa la D con Pincione o ci fondiamo con il Roselle e giochiamo con ILCO sulla maglia dal momento che è dimostrato da tempo che non c’è nessuno con i soldi

  12. Cuginover33 3 anni ago
    Reply

    …………a mio avviso hanno tutti ragione, Pincione imprenditorialmente ha solo sbagliato nei troppi proclami,in piccola parte l’amministrazione è in difetto se come dice pincione non c è nessun documento ufficiale che attesta la convenzione anche di un solo anno ed Il Ceri stimatissimo tifoso sanguigno maremmano che calca troppo la penna parlando da tifoso; poi perchè fc gr deve pagare un danno causato di 90.000 euro da camilli ? non è giusto ,ricordiamoci sempre,sabbie mobili erano e ci hanno salvato mettendo quasi 2000000 di euro per il primo annodi serie D! e ora si pretende che gli sceicchi buttino eurini cosi’ ……….so ricchi ma non scemi! !

    • Fabio Lubrani 3 anni ago
      Reply

      non c’è bisogno della convenzione (che scadrà ad agosto) per iscriversi al campionato, la documentazione che serviva è stata inviata dal Comune il giorno dopo la famosa conferenza coi tifosi

      • Yuri Galgani 3 anni ago
        Reply

        Effettivamente, non c’è affatto bisogno di una convenzione per giocare in campionato.
        Per questo basta la dichiarazione della disponibilità dell’impianto per la stagione agonistica che si va ad affrontare, atto che viene rilasciato dall’ente proprietario (quasi sempre il Comune) al club che giocherà nello stadio cittadino.
        Lo sappiamo bene perché c’è stato un precedente con l’Us Grosseto, quando Camilli non era più presidente e l’avvocato Tonino Ranucci fungeva da amministratore delegato.
        Tra l’altro, l’Fc Grosseto dovrebbe aver ricevuto due disponibilità d’uso dell’impianto per la stagione agonistica 2016-17 prima da Bonifazi e poi da Vivarelli Colonna.

  13. Dario 3 anni ago
    Reply

    Ecco il motivo per cui non vi hanno nemmeno preso in considerazione ad Ancona….VI SIETE PRESENTATI CON LE CHIACCHERE INVECE CHE CON I SOLDI….ma purtoppo per voi non sono tutti polli come noi Grossetani.
    Adesso è ora di farla finita, meglio ripartire da categorie inferiori con una progettualità e passione, che continuare a fare gli zimbelli.
    E chi non vuole seguire la squadra in tutto il suo futuro…nel bene o nel male…è liberissimo di farlo…ma la fede per la propria squadra è un altra cosa.

    • Cuginover33 3 anni ago
      Reply

      Scusa ma lo scorso anno i 2.000.000 di euro li hai messi tu ?

      • Yuri Galgani 3 anni ago
        Reply

        Cuginover33,
        Pincione ha parlato di 1 milione e 400 mila euro, che sono comunque una cifra davvero considerevole, ma per arrivare a 2 milioni di euro ne mancano 600 mila! 😉 🙂

    • Fabio 3 anni ago
      Reply

      E dei 90.000 euro di Camilli perché non se ne parla?
      Roselle che diventa Grosseto e torna quello? Spero sia solo una battuta! E poi ribadisco che quel marchio allo Zecchini è stato tolto e non ci deve stare più!!!
      Per le dispute Pincione Comune: se c’è la volontà di risolvere non si usano i comunicati ma ci si siede ad un tavolo e si risolvono. Così ci siamo stufati tutti. Io voglio sentire parlare solo di calcio e abbiamo un mister, un ritiro ed una squadra che giocherà in D.

      • Dario 3 anni ago
        Reply

        Fabio,
        capisco il tuo discorso, ma la situazione è questa, dunque ti domando:

        1) Rimane la Grosseto Group, con tante chiacchiere fino ad ora e lo strascico di questa mancata iscrizione che condizionerà inevitabilmente il futuro, visto che sta già dividendo noi tifosi in quanto a supporto.

        2) Remota possibilità di un cambio societario, con il titolo della vecchia Usg ceduto da Camilli ai Ceri, e con l’aiuto della sponsorizzazione Ilco in aggiunta ad altre collaborazioni territoriali, per provare a costruire qualcosa di serio e duraturo.
        Anche in questo situazione con le conseguenze del caso, in quanto da parte di noi tifosi c’e chi è pro e chi è contro.

        A mio pare, alla fine dei conti, le opzioni sono queste due.
        Tu quale appoggeresti?

        • Fabio 3 anni ago
          Reply

          Appunto la 2 è per me non proponibile, dopo quello che ci ha combinato Camilli vorrei proprio vedere se siamo così pecoroni.
          La 1 è in atto ed è l’unica possibilità, almeno faremo un campionato dignitoso, non finiremo e possiamo rimanere in attesa di alternative più valide certamente della 2.

          • ser 3 anni ago

            Condivido. Molti si sono dimenticati le offese che quel signore ha rivolto alla città e ai suoi abitanti. ( pecoroni al loro confronto è un complimento ) Se poi per calcare certi campi alcuni passano sopra a questo va bene ma per me non è così

      • Grifo65 3 anni ago
        Reply

        Per me caro Fabio in mano hai solo aria fritta! Pincione dice una cosa e subito dopo dice il contrario! Ma l’erba allo stadio chi la taglia? I tifosi? Ci sono solo due opzioni: o Roselle o Mansi! Pincione, per me non è assolutamente un’opzione.

  14. Sesto 3 anni ago
    Reply

    Dopo quello che è successo negli ultimi due mesi e soprattutto in quest’ ultima settimana, non nutro più alcuna fiducia e simpatia nei confronti di Pincione, ma sono convinto che sia una persona intelligente ed accorta, per cui non può non rendersi conto che il “progetto” (ammesso che sia esistito) è naufragato miseramente e che oramai ha attorno solo terra bruciata : la sua squadra non è il Grosseto dei grossetani e rischia di giocare davanti a 50 persone. Credo che, stando così le cose, spetti a lui trovare il modo per un’uscita di scena dignitosa che, per così dire, salvi capra e cavoli… non mi sembra che esistano alternative ed un modo per porre fine ad una guerra dove non ci sono vincitori e tutti perdono deve essere trovato a qualunque costo.

  15. Giulio 3 anni ago
    Reply

    Scrivo per fare polemica e per buttare benzina sul fuoco.
    1 Ritiro in terra marchigiana,
    2 Cambio di ragione sociale in srl abbandonando la asd….
    3…….non è che il tutto era pensato e studiato per fare la Lega Pro con l’Ancona Calcio?

    Cmq noi tifosi dovremmo essere orgogliosi di aver un Presidente che pensa cosi’ tanto al Grosseto basta vedere la lunghezza dell’ultimo comunicato stampa (che non ho nemmeno letto).

  16. GIGI 52 3 anni ago
    Reply

    Non siamo venuti a GROSSETO per costruire, ne per acquistare ma solo per fare calcio. Non abbiamo bisogno di nessuno faremo tutto da noi e vogliamo riportate Grosseto nel calcio che conta cioè in serie B nell ‘arco di 5 anni. Abbiamo mezzi e capitali che ce lo possono permettere. Faremo un grande settore giovanile (e chi l ‘ha visto con allenatori che non sono stati nemmeno pagati)e soprattutto creeremo un’accademy (anche questa chi l’ha vista. È stato fatto un campionato juniores nazionale grazie alla società Invicta che gli ha regalato praticamente una squadra oltre all’utilizzo del campo di allenamento, anche questo ad uso gratuito. In fondo comringraziamento sono stati presi a pesci in faccia. Queste sono state le tante promesse e parole di questo signore giusto un ‘anno fa ‘

  17. Ciao 3 anni ago
    Reply

    Mi domando come fara’ il nuovo staff del Grosseto a continuare ad allenarsi in qst “atmosfera”……
    # CARI STAI SERENO#

  18. Ricca 3 anni ago
    Reply

    Dirigenza tremenda, prima pagate la concessione al Comune poi potrete parlare.
    Quest’anno niente abbonamento, non vi meritate niente!
    Ricca

    • Cuginover33 3 anni ago
      Reply

      Ricca ma la conosci la situazione o no? non è il problema pagare la concessione è spianare i danni della gestione camilli x 90.000 mila euro che giustamente l’fc non vuole ,oltretutto avendo fatto lavori che sono stati agl’occhi di tutti ma qui si guarda il cavillo e non il concreto,dimostrazione di fatto che la ns terra rimarra’ sempre terra di potenzialita’ ma non di produttivita’! in tutti i settori!

  19. October27 3 anni ago
    Reply

    Vedremo mai la fine di questa stucchevole parodia? Che tristezza …. Siamo arrivati alle ripicche infantili, alle provocazioni gratuite, alle offese più o meno velate invece di pensare a come risolvere i problemi che emergono giorno dopo giorno. Quanto ancora dovremo sopportare questi attegiamenti illogici e deleteri? Quale altro boccone amaro ci verrà confezionato? La strada intrapresa sembra condurre al nulla. E pensare che , caro Presidente, Le era stata data fiducia illimitata, una fiducia che non credo Lei sia oramai più in grado di riconquistare. A questo punto credo che Le rimanga da fare una sola cosa: i bagagli !!!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW