Magrini a Gs: “Ruolo del Grosseto in D? Campionato di assestamento. Farò rendere i miei ragazzi oltre i loro limiti”

Grosseto Abbiamo raggiunto telefonicamente Lamberto Magrini, allenatore dell’Us Grosseto, per fare con lui un velocissimo punto della situazione in casa biancorossa.

Buongiorno, Lamberto. Ci sono novità sulla data di ufficializzazione della tua riconferma?
<<Beh, il presidente ha dichiarato da tempo che sono riconfermato. Sono andato a cena con lui e ci siamo visti già alcune volte per pianificare il futuro>>.

Sii sincero: senza fare nomi, i profili fin qui contattati per vestire il biancorosso sono in linea con le tue aspettative?
<<Come ti ho detto, la proprietà si è già messa a programmare il futuro con me e il ds. Un programma che io e Bicchierai accettiamo di buon grado. Non sono parole di circostanza, perché la salute delle società calcistiche viene prima di tutto. Se i bilanci non sono a posto, i club poi falliscono. I Ceri sono persone serie che rispetto profondamente. Alla fine col ds e la proprietà cercheremo di allestire una formazione competitiva>>.

Si vocifera di un Prato pronto a recitare il ruolo di grande protagonista nella prossima D. Quale ruolo pensi potrà recitare il Grosseto?
<<Ho sentito anch’io dei propositi del Prato. Buon per loro se hanno trovato finanze adeguate. Noi, però, guardiamo in casa nostra. Il nostro obiettivo dovrà essere quello di un tranquillo campionato di assestamento. Dai miei ragazzi pretendo sempre di più di quanto ci si vorrebbe aspettare da loro. Comunque, i soldi nel calcio non sono tutto e non sempre chi spende di più spende meglio. Insomma, staremo a vedere quello che accadrà sul campo>>.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news